IO, OTELLO CELIA

IO, OTELLO CELIA.

Allora cominciamo?
Otello Celia e fin qui ci siamo

Provenienza e data di nascita, favorisca le generalità!
25/02/1975 Catanzaro, Italy (costa jonica mare da paura.. bellissimo)

Adesso sei un nomade che si divide tra Arezzo e........
Roma per amore, Milano e Torino

Otello, di nome e di fatto o hai tutt'altro carattere?
Otello è un nome che porto con orgoglio.. però non sono un geloso ne tanto meno soffro la competizione di qualcuno. Se mi fido apro il mio mondo e in quel caso sono molto protettivo purché il rapporto sia basato sul rispetto reciproco. In ogni caso non mi faccio “infinocchiare” da nessun iago. Se dovessi avere qualche dubbio arrivo dritto al punto senza, ahimè, tanti filtri.
E comunque Cassio al mio cospetto sarebbe nessuno 

I bene informati ti descrivono un creativo, ma di preciso che lavoro fai?
Mi occupo di brand management e marketing. Essere creativi è la base del mio lavoro ma non significa comunque non essere concreti.
La creatività aiuta a generare idee ma le idee devono poter essere concrete e sostanziose.
Faccio sempre l’esempio dell’ingegnere e l’architetto.
Una bella villa deve avere un arredamento di gusto ma si deve fondare su basi solide. Io cerco di essere architetto nelle idee e ingegnere quando le formalizzo su un contratto.

Come quando è perchè sei arrivato ad Arezzo?
Ho vissuto la cavalcata della salvezza sul campo a distanza e attraverso i messaggi che mi inviava Giorgio La Cava. Il 5 maggio è stato un grande giorno anche per me.. sentire un amico felice non ha prezzo ed io ero felice per lui.
Poi ho partecipato, da invitato, alla cena in piazza grande e pensavo onestamente fosse finita lì, comunque oltre ai miei clienti stavo lavorando alla crescita di una mia idea sul mercato dello sportwear.
Invece il 28 giugno mi contatta insieme ad Anselmi e il 4 luglio del 2018 ufficializzato.
È vero, non ti ho detto il perché... hai mai visto la luce negli occhi del Presidente quando crede fortemente in un progetto? È una malattia contagiosa 

Conoscevi la città?
Vivo a città di castello da 11 anni e da 11 anni Arezzo è una tappa fissa che ho sempre amato vivere

E adesso vivendola ti sei fatto una idea più precisa?
Prima la vivevo principalmente il weekend e dalle 20,00 in poi.
Oggi invece la scopro sempre di più nelle meraviglie del suo centro e nella produttività delle sue aziende. Arezzo ogni giorno una piacevole scoperta anche se come in ogni cosa non tutte le ciambelle vengono col buco.

Cosa intendi?
Che se fosse tutta teoria saremmo tutti perfetti poi però mettendo in pratica le idee e le aspettative di tutti ti scontri con problemi di vario genere.

Ti stai togliendo qualche sassolino dalla scarpa?
(ride) pochi in verità anche se... 

Quale è il tuo ruolo nell'organigramma amaranto?
Direttore Marketing 

Una figura come la tua, in società, a memoria mia cinquantennale (sigh..) non c'è mai stata. Ci puoi descrivere in cosa consiste il tuo lavoro all’interno della S.S.Arezzo?
Be diciamo che la mia figura, a meno che non sei la Juve (la prima in Italia) o comunque una squadra super organizzata da sempre ha cominciato a prendere forma sostanziosa ad inizio degli anni 2000 anche in serie B e C.
All’inizio era una figura atipica e vista come quello che chiede la pubblicità (obolo in realtà in quei periodi).
Oggi, e per fortuna, sono richieste competenze vere e la figura dell’uomo marketing è imprescindibile.
In società mi occupo di tutto ciò che concerne l’aspetto marketing in senso assoluto, ideazione e attuazione delle strategie, la commercializzazione delle stesse e la gestione degli eventi che ne scaturiscono

Sei soddisfatto dei risultati ottenuti o hai qualche cruccio?
Quando accetti la sfida in una piazza che ha subito molti torti morali e soprattutto provieni dal l’ennesimo fallimento devi mettere in conto che parti già in salita.
La città e il tessuto imprenditoriale vicino allo sport hanno dovuto ricominciare a fidarsi (purtroppo non tutti) ma piano piano i risultati penso che siano sotto gli occhi di tutti. 
Sono un perfezionista e sono molto competitivo quindi non posso dirti di essere soddisfatto pienamente ma quando da fuori i colleghi e l’ambiente calcio, anche ad alti livelli, si complimentano la cosa mi soddisfa.
Alla fine a parlare sono sempre la voce entrate dei bilanci e il prestigio di alcuni marchi che sposano le tue idee e se confrontati a quelli di altre società non se ne esce bastonati, anzi tutto il contrario
Però mi piacerebbe aiutare di più la causa amaranto

Essendo un creativo, dimmi se hai intenzione di proporre qualcosa di innovativo?
Lo faccio ogni giorno 
Poi però da buon “ingegnere “ devo basarmi su quello che posso realmente 

Lo sai che allo stadio manca un tabellone luminoso ?  
In maratona di certo non si può mettere. Il peso è notevole e ci sono problemi strutturali 
Accontentiamoci dei Led che hanno un canone economico stagionale non proprio basso sia nel  noleggio che nella gestione 

Lo sai che le nostre panchine sono anacronistiche?
Lo so le vedo ogni giorno e ogni giorno mi riprometto di cambiarle.
Ma le cose da fare all’interno della struttura sono tante. Abbiamo ereditato davvero una “bella macchina” ma  con tanta manutenzione da fare per renderla perfetta. Piano piano si metteranno tutte le cose apposto anche le panchine .. anche non tanto in la, ci stiamo lavorando 

Qualche domanda frivola per chiudere
Tutte quelle che vuoi. Sono quelle che preferisco 

Simpatia per una squadra di A di B e di C (questa è difficile eh?)
Ne ho solo 2 e sono entrambe di C
Arezzo e Catanzaro messe in senso alfabetico 
Non è difficile la mia risposta.. Catanzaro è la mia città sono cresciuto da tifoso con quei colori ed ho iniziato la mia professione proprio con la squadra della mia città e sarà sempre nel mio cuore.
Arezzo è la “mia” squadra .. la squadra per la quale lavoro e sudo per ottenere dei risultati.
La squadra che ogni domenica mi fa vedere la Sud che canta dal primo minuto ininterrottamente fino alla fine e oltre... non puoi non amarla. Il cuore nel Citta di Arezzo batte forte e batte amaranto.
Comunque se la domanda è cosa mi aspetto da un ipotetico Arezzo vs Catanzaro la risposta è tutta nella mia competitività.. amo vincere ed esultare.
Poi andrei sicuramente ad abbracciare i miei avversari ma solo perché rappresentano la mia città ma amo vincere e vivo in questo mondo perché le partite si devono vincere. I pareggi sono punti buttati

Carne o pesce?
 Carne 

Vino bianco o rosso?
Bianco o rosso purché sia buono 

Bionda o rossa (la birra)
Qui la preferisco bionda e leggera

Bionda mora o castana? (non la birra)
Purché sia “buona” 😂😂
La compagna è bionda.. è un’altra domanda come quella sul Catanzaro? 

Se ti chiamasse il Siena o il Perugia, accennami l'inizio del comunicato che faresti ad Arezzo

Quando scegli di fare il mio lavoro devi non affidarti al cuore ma alla sostanza della proprietà e del progetto che ti presenta.
Però onestamente per rispetto di me stesso e di quel tifo che mi esalta ogni domenica non sarebbero le mie prime scelte e di sicuro non sarebbero le scelte subito dopo “l’esperienza e l’amore amaranto”
Non farei un comunicato ma certo mi piacerebbe salutare la Sud con un grande applauso

 

Riccardo Bonelli





17.09.2019 1290281

IO, OTELLO CELIA.

Leggi Tutto

15.09.2019 1290281

L'AREZZO STENTA E NON DECOLLA

Tre partite , tre matricole da affrontare, tre risulati diversi che non contribuiscono a dare un giudizio su questa squadra, sul modulo applicato da Mist [...]

Leggi Tutto
15.09.2019 1290281

PERGOLETTESE - AREZZO, LE PAGELLE DI RICK
COSA E' MANCATO? LA VAR ED UN CENTRAVANTI DI NOME E DI FATTO

PISSARDO - 4,0 - Partiamo dal finale. Subisci fallo e reagisci davanti al [...]

Leggi Tutto
15.09.2019 1290281

L'AREZZO ESCE CON UN MISERO PUNTICINO CONTRO UNA MODESTA PERGOLETTESE.
FINALE INCANDESCENTE, BELLONI IN PORTA E ARBITRO PROTAGONISTA

L'Arezzo esce dallo stadio di Pergocrem [...]

Leggi Tutto
10.09.2019 1290281

10 SETTEMBRE 1923

10 SETTEMBRE 2019

BUON COMPLEANNO CAVALLINO!

 

 

 

[...]

Leggi Tutto
08.09.2019 1290281

Leggi Tutto