L'AREZZO TORNA AL GOL, TORNA ALLA VITTORIA, SCONFITTI PRO PATRIA E SCETTICI.

Torna al gol l'Arezzo dopo 400 minuti e la squadra di Mister Capuano conquista la seconda vittoria esterna di questo campionato andando ad espugnare lo Speroni di Busto Arsizio contro la Pro Patria.

Splende un sole premonitore a Busto dopo tanta pioggia ed è una partita da incorniciare quella amaranto per circa settantacinque minuti, in cui la squadra aveva imbavagliato i bustocchi, aveva segnato due gol ed aveva concesso davvero poco agli uomini di Mister Monza.

Poi gli amaranto si lasciano sorprendere da una bella giocata dell'ex Serafini e subìscono il gol del due a uno e dopo pochi minuti, una ingenuità (e non è la prima) di Millesi che si becca il secondo giallo e la conseguente espulsione mandano in tilt l'Arezzo e mettono le ali ai lombardi che improvvisamente si risvegliano.

Ma l'Arezzo è la squadra di Mister Capuano, e come tale soffre, sbuffa, lotta nei minuti finali con grande abnegazione, con le residue risorse fisiche, ma non molla ed il fischio finale di Schirru, dopo novantanove minuti interminabili vede gli amaranto braccia alzate a celebrare una vittoria meritatissima.

Vittoria strameritata, perchè la prestazione dell'Arezzo è stata una delle migliori di questo campionato; e che la condizione fisica stia migliorando a vista d'occhio ce lo dice il pressing asfissiante altissimo che ha impedito alla Pro Patria l'impostazione pulita delle azioni.

Mister Capuano ha presentato in campo una formazione compatta tra i reparti, gli esterni hanno spinto come nei progetti del Mister, e Horacio Erpen ha risposto alla grande alle prime avvisaglie di critica nei suoi confronti, con una prestazione super, mettendo pure la ciliegina sulla torta con una punizione da manuale del calcio.

Ma si poteva uscire vittoriosi dallo Speroni solo se il collettivo avesse giocato all'unisono, e così è stato; certo non tutto è girato alla perfezione dato che a sinistra la squadra soffre perchè Millesi non è ancora al meglio e le sue ingenuità non sono solo di carattere tattico; fare un fallo a centrocampo sapendo di essere già ammonito ha rischiato di vanificare la buona prestazione dell'Arezzo e non oso pensare cosa sarà passato per la testa di Capuano in quel momento.

L'Arezzo rialza la testa dopo un periodo di scarsi risultati e con qualche mugugno di troppo; ma già con il Venezia, nonostante la sconfitta casalinga, si erano visti segnali positivi. La squadra aveva creato occasioni-gol, colpito due pali e pochi avevano rimarcato come il Venezia fosse una signora squadra e che perderci contro ci stava.

L'applauso finale dello stadio venerdì sera, nonostante il risultato negativo, si riallaccia all'applauso finale di oggi, perchè l'Arezzo di Mister Capuano difficilmente si arrende, e nelle difficoltà si compatta, si esalta, cade e si rialza.

E fino a che ci sarà questo spirito, la salvezza sarà più vicina, fermo restando che le sconfitte o le vittorie non devono distogliere l'attenzione sul fatto che a Gennaio questa squadra necessiterà di essere integrata (brutta la parola rinforzata, specie dopo una bella vittoria) per mettere a disposizione di Mister Capuano una rosa che gli permetta di far giocare la squadra anche con altri assetti.

Classifica sempre bella da guardare, nonostante sia provvisoria, diciannove punti dopo tredici giornate sono tanti, molti di più di quanto, anche ottimisticamente, avremmo preventivato ad inizio campionato, ed il lato positivo è che a questa squadra, ritrovata la freschezza atletica e trovando con maggiore frequenza la via della rete, nessun traguardo è precluso.

Nessun dramma nelle sconfitte, nessuna esaltazione nelle vittorie, vabbè, facile a dirsi, ma siamo tifosi amaranto e questi equilibri a volte, li mandiamo a farsi benedire, giusto?

Godiamoci questo campionato, questa squadra, questo Mister, a cui oggi, tanto per restare in tema, dobbiamo fare un Busto.......

 

Riccardo Bonelli





18.02.2018 1290281

AREZZO E IL SUO ONORE ECCO COSA VOGLIAMO. CIARLATANI NON NE VOGLIAMO

 

Finisce con un pareggio, come al solito condito da recriminazioni su una vittoria ma [...]

Leggi Tutto
11.02.2018 1290281

AREZZO-ALESSANDRIA, LE PAGELLE DI RICK

 

PERISAN – 6,5 – Due gol presi, niente da imputargli, in compenso si esibisce in una p [...]

Leggi Tutto
11.02.2018 1290281

COSI’ NON SI VA LONTANO, NE IN CAMPO, NE FUORI…..FUORI LE PALLE E I SOLDI!!

 

Un punto in quattro partite, sfortuna, rimpalli, pali, menti dei [...]

Leggi Tutto
02.02.2018 1290281

LUCCHESE-AREZZO, LE PAGELLE DI RICK

 

PERISAN – 6,0 – Poche, pochissime occasioni per mettersi in mostra; incolpevole sul gol, [...]

Leggi Tutto
02.02.2018 1290281

L’AREZZO DOMINA, MA E’ SOLO UN PARI CHE STA STRETTO AGLI AMARANTO

 

Ci risiamo, rischiando di essere ripetitivi e rischiando pure di passare da [...]

Leggi Tutto
28.01.2018 1290281

LE PAGELLE DI RICK AREZZO PIACENZA

 

PERISAN – 5,5 –  Malino, al momento non sembra avere e dare tranquillità e af [...]

Leggi Tutto