Aspettando Pro Patria-Arezzo

La sconfitta casalinga con il Venezia, arrivata dopo una settimana di polemiche extra calcistiche e una striscia di risultati negativi, hanno creato qualche apprensione, più sull'involuzione tattica ed il calo fisico della squadra che sulla posizione in classifica che, attualmente è al di sopra delle più rosee aspettative di inizio stagione.

E' indubbio che qualcosa si sia inceppato nei meccanismi della squadra di Mister Capuano, la squadra comincia a mostrare i primi cedimenti, peraltro annunciati, a livello atletico e si sa, la condizione fisica incide notevolmente sulla prestazione tattica della squadra e se il calo è collettivo, i problemi si moltiplicano.

Nonostante tutto la partita contro i veneti non è stata del tutto negativa; la squadra ha creato tante occasioni in una partita, quante ne aveva create nelle precedenti giornate ed i due pali, occasioni mancate di un soffio e le parate di Fortunato ne sono la testimonianza

Bisognerà avere pazienza, a breve, sperando che l'infermeria si svuoti, fino a dicembre quando la sosta permetterà ai giocatori di acquistare una condizione atletica ottimale, fino a gennaio, quando la riapertura del mercato offrirà la possibilità alla società del Presidente Ferretti di operare affinche la rosa venga integrata e migliorata in quei ruoli in cui Capuano crederà opportuno intervenire. Il Mister sembra avere le idee chiare fin da ora, per cui, si presume, alcuni contatti siano già stati presi con alcuni giocatori.

Ma fin da domenica, bisognerà giocare dando un occhio anche alla classifica; adesso si tratta di invertire il trend negativo e fare risultati specie con le dirette concorrenti che, inutile nasconderlo, sono quelle che cercano di evitare i play out.

E la trasferta di Busto Arsizio allo stadio "Carlo Speroni" è una di quelle tappe fondamentali nel cammino dell'Arezzo.

Avversaria di turno sarà la Pro Patria, per la precisione Aurora Pro Patria 1919, i bustocchi hanno cinque punti in meno dell'Arezzo, ma sono reduci da una vittoria, dopo una gara pazzesca, in casa del Pordenone, e sono stati tre punti pesanti in chiave salvezza.

Esordio subito vincente per il tecnico pro tempore Monza che in settimana aveva preso il posto del brasiliano  Oliveira, anche se il Presidente Antonelli e il Direttore Sportivo Tricarico sono alla ricerca di un nuovo tecnico.

Diciassettesima in graduatoria, la Pro Patria è una squadra che non sembra avere equilibri, avendo, nonostante la posizione, il quarto attacco del girone con diciotto gol, mentre la difesa sembra essere l'anello debole della catena con 24 gol subìti, con una media di due a partita.

Allo Speroni i lombardi hanno conquistato una sola volta i tre punti, ma le prestazioni sono state sempre superiori al risultato ottenuto; una squadra votata all'attacco, ma che lascia ampi spazi alle giocate avversarie e l'Arezzo sarà chiamato ad approfittare di questa situazione tattica.

Elementi di spicco nella formazione bustocca sono i due made in England, il difensore Myles Anderson ed il centrocampista Liam Mattews Graham, mentre l'attacco è composto da due vecchie conoscenze del calcio aretino come il francese Alain Baclet ma soprattutto Matteo Serafini, uno dei giocatori che hanno fatto la storia dell'ultima promozione in B nell'anno magico di quell'Arezzo targato Mister Mario Somma.

Mister Capuano, valuterà la condizione dei suoi giocatori nelle varie sedute di allenamento per decidere la formazione che scenderà in campo domenica; variazioni tattiche non dovrebbero esserci anche se lo schieramento della Pro Patria potrebbe anche far cambiare idea al tecnico campano.

Ago della bilancia, contro una squadra votata all'attacco, potrebbero risultare i due esterni amaranto che, se riusciranno ad innescare rapide ripartenze, negli ampi spazi concessi, potrebbero risultare decisivi.

Nonostante la scarsa condizione fisica palesata nelle ultime giornate, l'argentino Erpen, dovrebbe essere della partita, perchè difficilmente Capuano si priverà del suo estro e della sua fantasia, senza contare la sua importanza nelle palle inattive.

Arbitro dell'incontro sarà Fabio Schirru della sezione AIA di Nichelino.

Riccardo Bonelli





19.11.2017 1290281

AREZZO-CUNEO, LE PAGELLE DI  RICK

 

BORRA - S-V-  Tocca il primo pallone vero (si fa per dire) negli ultimi minuti di gioco. Un [...]

Leggi Tutto
19.11.2017 1290281

NOVANTOTTO MINUTI DI DOMINIO AMARANTO
VITTORIA NETTA E CONVINCENTE, ADESSO LE NOVITA' IN SETTIMANA E LA SFIDA DI SIENA

 

In vista di una settima [...]

Leggi Tutto
12.11.2017 1290281

 

 

BORRA – 5,5 – Incolpevole sul gol, poi pochi pensieri gli creano gli avanti piacentini. Ma è quel senso di esco… non esc [...]

Leggi Tutto
12.11.2017 1290281

CI VORREBBE SIGMUND FREUD!!

 

Niente da fare …l’Arezzo dottor Jeckill-mister Hyde è tornato puntuale al Comunale.


Non [...]

Leggi Tutto
08.11.2017 1290281

BORRA – 6,0 – Poco impegnato… pochissimo…. Quasi niente. Quel poco lo fa.

 

LUCIANI – 5,0 – Gioca co [...]

Leggi Tutto
08.11.2017 1290281

UN PUNTO, ZERO GIOCO, TANTA NOIA PER L’AREZZO CONTRO UN MODESTISSIMO GAVORRANO

 

Una percentuale di possesso palla altissimo, imbarazzante per l&rsqu [...]

Leggi Tutto