E' AREZZO-SHOW PER 45 MINUTI " />

E' AREZZO-SHOW PER 45 MINUTI, POI LA SINDROME BASIT E LE SOSTITUZIONI TRASFORMANO GLI AMARANTO IN NEGATIVO.

E' AREZZO-SHOW PER 45 MINUTI, POI LA SINDROME BASIT E LE SOSTITUZIONI TRASFORMANO GLI AMARANTO IN NEGATIVO.

Alla fine del primo tempo applausi, tanti e convinti per l'Arezzo, autore di una prestazione di alto livello contro una signora squadra quale è il Piacenza.

Quarantacinque minuti in cui i fraseggi e la velocità e la precisione con cui venivano fatti avevano indirizzato la partita sul versante amaranto con il gran gol di Foglia e l'incredibile occasione mancata da Rolando con la palla da spingere in porta da nemmeno un metro mandata alta sulla traversa con una traiettoria illogica.

L'uno a zero al termine del primo tempo appariva non solo meritato, ma anche stretto all'Arezzo.

Ma già nei minuti finali della prima frazione di gioco si avverte qualche scricchiolio; la sindrome di Basit stava dando i primi segni.

Una prestazione anonima fino a quel momento di Basit che si fa prima ammonire e poi rischia, di brutto, la seconda ammonizione, un cliché visto e rivisto, tant'è che Mister Dal Canto non lo ripresenta in campo ad inizio ripresa con Belloni in campo.

Ma la svolta della partita avviene al ventesimo della ripresa, quando Dal Canto, decide tre cambi in una sola volta con il cambio di modulo.

L'Arezzo si schiera a cinque in difesa con l'ingresso di Burzigotti, in previsione della spinta piacentina alla ricerca del pareggio che avveniva attraverso i palloni buttati in area alla ricerca della fisicità offensiva degli uomini di Mister Franzini.

Ma i cambi che alla fine risulteranno deleteri sull'andamento dell'incontro e sul risultato finale sono quelli di Serrotti e Rolando in luogo di Remedi e Benucci.
La squadra si abbassa, non riesce a tenere palla , i lombardi alzano il baricentro ma è solo una supremazia territoriale, ma tanto basta e beffa delle beffe l'Arezzo prende il gol del pareggio su autogol, nell'unico tiro in porta del Piacenza

A mente calda tanta incazzatura e i pensieri sono rivolti ai cambi effettuati da Mister Dal Canto.... poi , ripassando la partita a freddo, penso che non siano state le sostituzioni a cambiare la partita, bensì la prestazione di chi è entrato in campo; perchè Belloni e Remedi in campo non ci sono mai entrati.
Un pensiero su Serrotti partita insufficiente la sua, ma sufficiente per far notare la.sua mancanza senza di lui in campo

Peccato, una occasione persa, l'ennesima; ma l'immagine dell'Arezzo del primo tempo è troppo bella per lasciare spazio alle recriminazioni e ai processi.

Riccardo Bonelli





17.09.2019 1290281

IO, OTELLO CELIA.

Leggi Tutto

15.09.2019 1290281

L'AREZZO STENTA E NON DECOLLA

Tre partite , tre matricole da affrontare, tre risulati diversi che non contribuiscono a dare un giudizio su questa squadra, sul modulo applicato da Mist [...]

Leggi Tutto
15.09.2019 1290281

PERGOLETTESE - AREZZO, LE PAGELLE DI RICK
COSA E' MANCATO? LA VAR ED UN CENTRAVANTI DI NOME E DI FATTO

PISSARDO - 4,0 - Partiamo dal finale. Subisci fallo e reagisci davanti al [...]

Leggi Tutto
15.09.2019 1290281

L'AREZZO ESCE CON UN MISERO PUNTICINO CONTRO UNA MODESTA PERGOLETTESE.
FINALE INCANDESCENTE, BELLONI IN PORTA E ARBITRO PROTAGONISTA

L'Arezzo esce dallo stadio di Pergocrem [...]

Leggi Tutto
10.09.2019 1290281

10 SETTEMBRE 1923

10 SETTEMBRE 2019

BUON COMPLEANNO CAVALLINO!

 

 

 

[...]

Leggi Tutto
08.09.2019 1290281

Leggi Tutto