Se mi sente Capuano.....

SE MI SENTE CAPUANO.....

Ci sono delle giornate in cui sei nel mezzo della settimana, la partita precedente l'hai ormai commentata è quella successiva e' ancora lontana.

Ed allora ammazzare il tempo scrivendo, non è facile e gli argomenti a volte risultano strampalati.

Oggi voglio dilettarmi nel parlare di tattica, dato che mi ritengo "un tecnico" , uno dei cinquantasette milioni d'accordo, ma non proprio l'ultimo.

Ho giocato al pallone ad altissimi livelli, vestendo le maglie di Olmo, San Domenico e Montagnano, dove ho dato il meglio di me.

Ero un'ala sinistra, velocissima, dato che venivo dall'atletica leggera. Correvo i 100 e i 200 metri, poi il calcio ha privato l'atletica mondiale di un fenomeno....

Dicevo che facevo l'ala sinistra, gol pochi, calci presi tanti ma anche tanti assist, quelli che in Inghilterra vengono premiati al pari dell'autore del gol, mentre in Italia, non li caca nessuno.

Appese le scarpette al chiodo, ho fatto un corso di allenatore per corrispondenza...Promosso a pieni voti con tanto di Attestato che fa bella mostra nel salotto di casa.

Dopo questa premessa, vorrei disquisire un pò di tattica chiedendo, fin da ora scusa a Mister Capuano se verrà tirato in causa.

Che poi bisogna fare distinzione tra modulo e tattica; i moduli sono i vari 3-5-2, 4-4-2...e via discorrendo.

 Poi, all'interno del modulo ogni allenatore sviluppa la propria tattica, ed in questa attività che si distinguono tra loro gli allenatori.

Ho avuto modo di assistere ad alcune sedute di allenamento di Capuano, e rimani veramente preso da ogni fase delle sue lezioni tattiche: Eziolino non lascia nulla al caso, i giocatori provano e riprovano schemi, movimenti, palle inattive, fino allo sfinimento, non dico al limite dello strapazzo perché' oramai è un termine inflazionato.

Il Mister ferma continuamente il gioco, si agita, spiega dettagliatamente cosa non va, i movimenti sbagliati, mima la giocata giusta e ti accorgi di quanta sia la passione che mette nel suo lavoro.

A volte sento dire che Capuano non rischia moduli diversi, rimanendo fedele al suo 3-5-2; io penso, invece che al momento debba fare di necessità virtù. L'Arezzo è nato in fretta e furia, con competenza e conoscenza dei giocatori, vero, ma la scelta era quasi obbligata.

Mandare in confusione un gruppo appena nato, mettendogli fretta, mettendolo alla prova delle varie variazioni di modulo, appariva agli occhi e alla esperienza di Capuano rischioso,controproducente ed allora il mister è' andato sul sicuro, focalizzandosi su quello che, al momento, risulta lo schieramento tattico più consono al materiale a disposizione , ed i fatti gli stanno dando pienamente ragione.

Ma il giorno in cui la Società' riuscirà a mettergli a disposizioni giocatori con altre caratteristiche, Capuano avrà l’intelligenza e le capacità di mettere in condizioni la squadra di giocare anche diversamente da come gioca ora.

Parole sante quelle del Mister (non quando parla di checche, di attributi, di bambole più o meno pettinate) quando dice che i moduli lasciano il tempo che trovano, che contano le situazioni tattiche che un allenatore riesce a trasmettere ai suoi giocatori, che l'equazione tanti attaccanti, tanti gol non è veritiera perché conta con quanti giocatori e con che sincronismi si attua la fase offensiva per essere pericolosi.

Siamo sulla stessa lunghezza d'onda, magari avremo fatto lo stesso corso per corrispondenza?

Scherzo Eziolino!!! I tuoi sono concetti maturati negli anni in ogni tipo di campo, di categoria, di situazione societaria e di organico, la mia è solo...aria fritta, ma vuoi mettere disquisire con il mister di calcio?

 

Riccardo Bonelli





18.02.2018 1290281

AREZZO E IL SUO ONORE ECCO COSA VOGLIAMO. CIARLATANI NON NE VOGLIAMO

 

Finisce con un pareggio, come al solito condito da recriminazioni su una vittoria ma [...]

Leggi Tutto
11.02.2018 1290281

AREZZO-ALESSANDRIA, LE PAGELLE DI RICK

 

PERISAN – 6,5 – Due gol presi, niente da imputargli, in compenso si esibisce in una p [...]

Leggi Tutto
11.02.2018 1290281

COSI’ NON SI VA LONTANO, NE IN CAMPO, NE FUORI…..FUORI LE PALLE E I SOLDI!!

 

Un punto in quattro partite, sfortuna, rimpalli, pali, menti dei [...]

Leggi Tutto
02.02.2018 1290281

LUCCHESE-AREZZO, LE PAGELLE DI RICK

 

PERISAN – 6,0 – Poche, pochissime occasioni per mettersi in mostra; incolpevole sul gol, [...]

Leggi Tutto
02.02.2018 1290281

L’AREZZO DOMINA, MA E’ SOLO UN PARI CHE STA STRETTO AGLI AMARANTO

 

Ci risiamo, rischiando di essere ripetitivi e rischiando pure di passare da [...]

Leggi Tutto
28.01.2018 1290281

LE PAGELLE DI RICK AREZZO PIACENZA

 

PERISAN – 5,5 –  Malino, al momento non sembra avere e dare tranquillità e af [...]

Leggi Tutto