PAROLA D'ORDINE... NON MOLLARE MAI! " />

AREZZO-PISTOIESE 2-1

PAROLA D'ORDINE... NON MOLLARE MAI!

L'Arezzo vince a fatica contro la Pistoiese e si avvicina alla vetta

Freddo, freddissimo ad inizia partita in questa serata post natalizia di calcio.

Caldo, caldissimo l'abbraccio dello stadio ai giocatori dopo la vittoria contro la Pistoiese: un due a uno sofferto, perchè l'Arezzo non ha giocato una bella partita e perchè gli arancioni di Mister Asta si son dimostrati squadra arcigna, scorbutica, poco incline a giocarsi la partita a viso aperto.

E sappiamo benissimo quanto gli amaranto soffrano questa tipologia di avversari.

Ma con grinta, cuore e determinazione la squadra ha sopperito ad un gioco che ha stentato a decollare e non è certo quello messo in mostra fino ad un mese fa; ma se i risultati arrivano lo stesso, segno che i giocatori amaranto sanno usare le armi alternative

Nel primo tempo l'Arezzo, complice un campo prima ghiacciato e poi molle e poco adatto a far scorrere la palla, stenta a creare manovre significative e una Pistoiese accorta e in assetto difensivo sembra non soffrire più di tanto.

Poi, alla mezz'ora, un tiro di Luciani viene ribattuto e la palla rimane in area dove Brunori riesce ad arrivare su quel pallone vagante controllo, e tiro preciso di destro che si va ad insaccare nell'angolino alla destra di Meli.

Tempo che si chiude senza altre emozioni e con una Pistoiese che non riesce ad impensierire Pelagotti
Nella ripresa prevedibile è la maggior convinzione con la quale la Pistoiese va alla ricerca del pareggio, alzando il baricentro del gioco, costringendo la difesa amaranto ad un pressione maggiore

Mister Lamma ( Dal Canto in tribuna squalificato) decide di cambiare Bruschi e Persano (apparsi poco produttivi e poco in partita) con Cutolo e Belloni, alzando così il tasso tecnico della squadra.

I primi risultati non sono confortanti dato che la Pistoiese giunge al pareggio con El Kaouakibi, liberato in area da un tacco intelligente dell'ex Cellini

Per una decina di minuti l'Arezzo sembra accusare il colpo, ma la Pistoiese pecca di presunzione cercando in quel frangente la vittoria

Il nuovo assetto tattico dell'Arezzo costringe gli arancioni ad allargarsi e gli amaranto piano piano guadagnano di nuovo terreno creando qualche grattacapo in più alla difesa ospite.

Ma ci vuole una gran giocata di Cutolo ed un errore di posizionamento di Meli per riportare l'Arezzo definitivamente in vantaggio.

Il sinistro di Cutolo dai trenta metri a pelo d'erba è potente e sorprende nettamente il portiere della Pistoiese con la palla che va a gonfiare la rete sotto la curva Minghelli.

Tripudio, vittoria, tre punti, due vittorie consecutive; ma passata la mezzanotte, stop ai festeggiamenti e tutti al lavoro, domenica arriva la Lucchese.... parola d'ordine

NON MOLLARE!!

Riccardo Bonelli





17.09.2019 1290281

IO, OTELLO CELIA.

Leggi Tutto

15.09.2019 1290281

L'AREZZO STENTA E NON DECOLLA

Tre partite , tre matricole da affrontare, tre risulati diversi che non contribuiscono a dare un giudizio su questa squadra, sul modulo applicato da Mist [...]

Leggi Tutto
15.09.2019 1290281

PERGOLETTESE - AREZZO, LE PAGELLE DI RICK
COSA E' MANCATO? LA VAR ED UN CENTRAVANTI DI NOME E DI FATTO

PISSARDO - 4,0 - Partiamo dal finale. Subisci fallo e reagisci davanti al [...]

Leggi Tutto
15.09.2019 1290281

L'AREZZO ESCE CON UN MISERO PUNTICINO CONTRO UNA MODESTA PERGOLETTESE.
FINALE INCANDESCENTE, BELLONI IN PORTA E ARBITRO PROTAGONISTA

L'Arezzo esce dallo stadio di Pergocrem [...]

Leggi Tutto
10.09.2019 1290281

10 SETTEMBRE 1923

10 SETTEMBRE 2019

BUON COMPLEANNO CAVALLINO!

 

 

 

[...]

Leggi Tutto
08.09.2019 1290281

Leggi Tutto