GUARDO L'AREZZO E MI DIVERTO
AMARANTO BELLI MA LA PORTA RESTA UN MIRAGGIO " />

GUARDO L'AREZZO E MI DIVERTO AMARANTO BELLI MA LA PORTA RESTA UN MIRAGGIO

GUARDO L'AREZZO E MI DIVERTO
AMARANTO BELLI MA LA PORTA RESTA UN MIRAGGIO

Finisce tra gli applausi, perchè dire che questo Arezzo non crei spettacolo è falso.

Finisce che ti mangi le mani perchè dire che questo Arezzo sia cinico e spietato, questo non è falso ma è la realtà

Questo ci ha raccontato la partita di oggi.

Un possesso palla con percentuali imbarazzanti, nettamente sopra la media; Novanta minuti di dominio assoluto, almeno quattro occasioni nitidissime, di quelle che tramutare in rete sarebbe solo il finale di un bel film.
Pensare che il Cuneo era dato come squadra che sarebbe venuta ad Arezzo a giocarsi la partita, cosi' come aveva fatto nelle precedenti trasferte.

Ed i punti dei piemontesi , al netto della penalizzazione presente e futura, erano appena un gradino sotto l'Arezzo.
E forse Mister Cazzola aveva presentato in campo la sua squadra per giocarsi la partita.

Ma fin dai primi minuti è apparso chiaro e lampante che la squadra di Mister Dal Canto non faceva vedere palla agli avversari, concedeva loro solo abbozzi di manovra; per il resto era un monologo con l'Arezzo che avanzava ed il Cuneo che piano piano arretrava sempre più il baricentro del gioco, lasciando al povero Defendi recitare il ruolo della piccola particella di sodio.

I primi quarantacinque minuti di gioco sono stati la massima espressione del credo calcistico di Mister Dal Canto.

Cuneo che si è presentato con uno schieramento offensivo, ma che ben presto si è rivelato così solo sulla carta. La squadra piemontese si è limitata a difendere. Nonostante tutto gli amaranto, attraverso buone trame sono andati vicinissimi al gol in almeno tre limpide occasioni. Ma Belloni, Brunori e Persano non hanno saputo inquadrare la porta da ottima posizione. Nel finale brutto infortunio per Belloni , uscito in barella e con il ghiaccio nel ginocchio sinistro

E proprio questo infortunio costringe il mister amaranto a ridisegnare la squadra con Salifu che prende il posto di Foglia destinato a giocare in posizione più avanzata.
La ripresa si gioca sulla falsariga del primo tempo, con un Cuneo, se possibile ancora più guardingo e impaurito e l'Arezzo crea ancora gioco e occasioni. compreso un palo di Persano, ma lo scorrere inesorabile del tempo e la fatica accumulata per aver macinato gioco senza soluzione di continuità hanno impedito agli amaranto di conquistare tre punti apparsi meritati.

Al bello dobbiamo unire praticità e cinismo, ed allora ne vedremo delle belle.

Riccardo Bonelli





17.09.2019 1290281

IO, OTELLO CELIA.

Leggi Tutto

15.09.2019 1290281

L'AREZZO STENTA E NON DECOLLA

Tre partite , tre matricole da affrontare, tre risulati diversi che non contribuiscono a dare un giudizio su questa squadra, sul modulo applicato da Mist [...]

Leggi Tutto
15.09.2019 1290281

PERGOLETTESE - AREZZO, LE PAGELLE DI RICK
COSA E' MANCATO? LA VAR ED UN CENTRAVANTI DI NOME E DI FATTO

PISSARDO - 4,0 - Partiamo dal finale. Subisci fallo e reagisci davanti al [...]

Leggi Tutto
15.09.2019 1290281

L'AREZZO ESCE CON UN MISERO PUNTICINO CONTRO UNA MODESTA PERGOLETTESE.
FINALE INCANDESCENTE, BELLONI IN PORTA E ARBITRO PROTAGONISTA

L'Arezzo esce dallo stadio di Pergocrem [...]

Leggi Tutto
10.09.2019 1290281

10 SETTEMBRE 1923

10 SETTEMBRE 2019

BUON COMPLEANNO CAVALLINO!

 

 

 

[...]

Leggi Tutto
08.09.2019 1290281

Leggi Tutto