NON SEMPRE SI HA RAGIONE A PRESCINDERE.ACCETTARE LA CRITICA SERVE A CRESCERE " />

A VOLTE BISOGNEREBBE NON CRITICARE CHI CRITICA E NON POLEMIZZARE CON CHI POLEMIZZA.

A VOLTE BISOGNEREBBE NON CRITICARE CHI CRITICA E NON POLEMIZZARE CON CHI POLEMIZZA.
NON SEMPRE SI HA RAGIONE A PRESCINDERE.ACCETTARE LA CRITICA SERVE A CRESCERE

La società si è detta sorpresa che gli aretini non abbiano capito, abbiano polemizzato e abbiano criticato la scelta di accordare alla Pro Vercelli l'anticipo della partita dalle 20.30 alle 15.00

La società ha preso una decisione che, sapeva perfettamente risultare impopolare. Fare un comunicato, secondo il mio parere, sarà servito solo a gettare benzina sul fuoco

Dispiace perchè la Società si sia risentita di questo atteggiamento, quasi non avesse compreso, fino a fondo, quanto gli aretini tengano alla propria squadra, nonostante le prove evidenti di attaccamento passionale che la dirigenza ha sempre sottolineato con piacere.

Dispiace perchè il dispiacere dei dirigenti sarebbe dovuto essere tale se attorno alla squadra ci fosse l'indifferenza.

Perchè solo l'indifferenza avrebbe evitato la critica e la polemica; nessun interesse e la partita si sarebbe potuta disputare anche alle otto di mattina.

Purtroppo chi ama l'Arezzo difficilmente avrebbe potuto comprendere e capire una scelta antipopolare anche se fatta con motivazioni che, forse per la Società, sono giuste e, a quanto pare, inevitabili.

Vorrei ricordare che i gesti di cortesia ricevuti dall'Arezzo , nella scorsa stagione, quando stava affogando e sarebbe bastata una ciambella da parte delle consorelle, sono stati pari allo zero assoluto, mentre le scortesie erano all'ordine del giorno.

Vale pure ricordare che la Pro Vercelli è una di quelle società che hanno impedito il regolare svolgimento del campionato e, il vedersi respinti i ricorsi, vale quanto una condanna, ed invece, a quanto sembra, sarà una delle società che riceveranno dei risarcimenti da parte della Lega.

Le valutazioni che ha fatto la società non le capiamo ma ci adeguiamo; vorremmo però comprensione nell'incazzatura dei molti che non potranno essere presenti a sostenere la squadra per un orario, in un giorno feriale che, non si offenda nessuno, possiamo definire assurdo.

Abbiamo visto, e chi di dovere avrà apprezzato, quanto questa squadra abbia bisogno del suo pubblico e quanto questo pubblico abbia bisogno della sua squadra

Essere in 500, impedendo ad altri, minimo 1500 persone, di poter assistere a questa partita, molti dei quali abbonati e che risulteranno presenti, non è una bella mossa.

Accettiamo le critiche e le polemiche , specialmente se fatte per amore verso un bene comune.

FORZA AREZZO NON LO GRIDA SOLO IL COMUNICATO, MA AVREBBERO VOLUTO GRIDARLO TUTTI QUEI TIFOSI CHE PER NESSUN MOTIVO DOVEVANO VEDERSI IMPEDITO DI FARLO.

Riccardo Bonelli

IL TESTO DEL COMUNICATO DELLA SOCIETA'

""La S.S. Arezzo Srl intende precisare di avere accordato alla Società Pro Vercelli la possibilità di poter anticipare la gara del 7 novembre alle ore 15:00, anzichè alle ore 20:30, al fine di consentire il loro rientro in nottata piuttosto che dover sostenere l’onere di un ulteriore pernottamento. Alla luce del rapporto personale del Presidente La Cava con il collega piemontese, persona ben nota ed apprezzata nel mondo del calcio per serietà e correttezza. Analogo trattamento sarà riservato alla nostra Società, ove lo riterremo necessario, anche per ricambiare la stessa disponibilità.

E’ superfluo ricordare come anche la S.S. Arezzo Srl ha potuto beneficiare di analoga accettazione da parte della Società Juventus in occasione della gara già giocata ad Alessandria, che ci ha consentito il rientro nella giornata stessa di giovedì, evitando innegabili problemi logistici, potendo preparare al meglio la gara con l’Albissola nella domenica successiva.

Per dovere di chiarezza siamo rimasti alquanto sorpresi nel dovere constatare come tale nostra decisione abbia sollevato numerose polemiche, senza voler comprendere il reale motivo del nostro gesto. Da sempre abbiamo dimostrato totale rispetto e disponibilità verso la tifoseria amaranto, della quale comunque nutriamo grande considerazione e stima. Ci sembra oltremodo dannoso avere impropriamente chiamato in causa la poca disponibilità della Società, tra l’altro sempre molto sensibile verso i propri sportivi.

Oltre a dover ribadire che è assoluta priorità della Società poter condividere o risolvere eventuali problematiche verso le Società consorelle nella dovuta etica o forma di cortesia, soprattutto se ricambiata. Si invita la tifoseria tutta a continuare a sostenere la squadra che mai come ora ha bisogno del proprio pubblico, sempre dimostratosi il vero dodicesimo uomo in campo.

Forza Arezzo!





15.09.2019 1290281

L'AREZZO STENTA E NON DECOLLA

Tre partite , tre matricole da affrontare, tre risulati diversi che non contribuiscono a dare un giudizio su questa squadra, sul modulo applicato da Mist [...]

Leggi Tutto
15.09.2019 1290281

PERGOLETTESE - AREZZO, LE PAGELLE DI RICK
COSA E' MANCATO? LA VAR ED UN CENTRAVANTI DI NOME E DI FATTO

PISSARDO - 4,0 - Partiamo dal finale. Subisci fallo e reagisci davanti al [...]

Leggi Tutto
15.09.2019 1290281

L'AREZZO ESCE CON UN MISERO PUNTICINO CONTRO UNA MODESTA PERGOLETTESE.
FINALE INCANDESCENTE, BELLONI IN PORTA E ARBITRO PROTAGONISTA

L'Arezzo esce dallo stadio di Pergocrem [...]

Leggi Tutto
10.09.2019 1290281

10 SETTEMBRE 1923

10 SETTEMBRE 2019

BUON COMPLEANNO CAVALLINO!

 

 

 

[...]

Leggi Tutto
08.09.2019 1290281

Leggi Tutto
05.09.2019 1290281

CHE LA TERRA TI SIA LIEVE
ADDIO BENITO BUTALI

Grave lutto nel mondo dell'imprenditoria italiana: è morto all'età di 94 anni Benito Butali,
Era nato a C [...]

Leggi Tutto