JUVENTUS - AREZZO
LE RIFLESSIONI DI RICK " />

JUVENTUS - AREZZO LE RIFLESSIONI DI RICK

JUVENTUS - AREZZO
LE RIFLESSIONI DI RICK

IL BELLO - Vai sotto per un gol (fantasma?) su calcio d'angolo, al netto delle stanchezze fisiche e mentali e di una prima mezz'ora di assenza, l'Arezzo ha dimostrato tutti i pregi ascrittigli da questo inizio di stagione.
Grinta, determinazione, spirito di gruppo e grande volontà di reazione; dopo il gol bianconero, a parte un paio di occasioni concesse agli uomini di Zironelli, i ragazzi di Mister Dal Canto hanno segnato un gran gol con Brunori, hanno colpito tre legni, una respinta sulla linea con l'urlo strozzato in gola.
Brunori sta vestendo i panni del bomber di razza gol di potenza, grandi giocate e lo specchio della porta è ormai sul suo mirino
Nocchi, secondo portiere di 28 anni nella Juve denominata Under 23, migliore in campo con parate decisive.
Non saremo stati belli come altre volte, ma l'incisività offensiva oggi si è trovata a dover fronteggiare una avversaria insormontabile......LA SFIGA

IL BRUTTO - I primi trenta minuti di gioco l'Arezzo, in blocco, sembrava rimasto negli spogliatoi, timorosi, hanno concesso campo ed hanno sofferto la fisicità bianconera, anche se poi il gol (o presunto tale) è stato del tutto occasionale. Qualche giocatore al di sotto del proprio standard come Varrutti, che ha sofferto chiunque gli si presentasse davanti in quella fascia; Serrotti che non ha mai trovato i ritmi giusti di inserimento ed è risultato poco propositivo ed un Basit forse fin troppo timoroso.
Il tour de force comincia a farsi sentire e Mister Dal Canto ha già annunciato la volontà di far rifiatare qualche giocatore

IL CRETINO - Giocare ad Alessandria davanti ad una manciata di spettatori, di giovedì alle 15 è già una trovata geniale di quelle menti fertili che poggiano, indegnamente, il proprio culo nelle poltrone della Federazione e che stanno sfasciando quello che resta di quello che nel resto del Mondo è il più bel gioco.
Juventus Under 23... così la chiamano, una intrusa in questa categoria, una squadra che avrebbe dovuto essere formata da giovani italiani di belle speranze e che invece tra over e stranieri è una sorta di Armata Brancaleone una sorta di oggetto non meglio identificato che gioca le sue partite casalinghe in uno stadio deserto e che, come risultato finale, avrà avuto solo il demerito di aver abbassato la media spettatori di questa categoria

Riccardo Bonelli





17.09.2019 1290281

IO, OTELLO CELIA.

Leggi Tutto

15.09.2019 1290281

L'AREZZO STENTA E NON DECOLLA

Tre partite , tre matricole da affrontare, tre risulati diversi che non contribuiscono a dare un giudizio su questa squadra, sul modulo applicato da Mist [...]

Leggi Tutto
15.09.2019 1290281

PERGOLETTESE - AREZZO, LE PAGELLE DI RICK
COSA E' MANCATO? LA VAR ED UN CENTRAVANTI DI NOME E DI FATTO

PISSARDO - 4,0 - Partiamo dal finale. Subisci fallo e reagisci davanti al [...]

Leggi Tutto
15.09.2019 1290281

L'AREZZO ESCE CON UN MISERO PUNTICINO CONTRO UNA MODESTA PERGOLETTESE.
FINALE INCANDESCENTE, BELLONI IN PORTA E ARBITRO PROTAGONISTA

L'Arezzo esce dallo stadio di Pergocrem [...]

Leggi Tutto
10.09.2019 1290281

10 SETTEMBRE 1923

10 SETTEMBRE 2019

BUON COMPLEANNO CAVALLINO!

 

 

 

[...]

Leggi Tutto
08.09.2019 1290281

Leggi Tutto