FINALMENTE SI TORNA IN CAMPO....ADESSO LE CHIACCHIERE STANNO A ZERO!!

FINALMENTE SI TORNA IN CAMPO

 

Pistoiese-Arezzo, ed inizia un nuovo campionato viste le ultime vicende

Ma soprattutto si gioca e le chiacchiere staranno a zero.

Quelle chiacchiere che hanno accompagnato gli ultimi mesi amaranto.

Adesso guardiamo al futuro e guardiamo al futuro con ottimismo, tralasciando (senza dimenticare) il passato.

Fortunatamente Ferretti è alle spalle, ci ritorneremo sicuramente, perché il tempo, almeno lui, è galantuomo.

L’abbiamo scampata bella, questo è fuori di discussione, abbiamo rischiato l’ennesima beffa, l’ennesima umiliazione, Marco Matteoni che piaccia o no è l’uomo della provvidenza.

 

Eppure, su  quest’uomo c’è ancora diffidenza tanta, troppa, a cominciare dai calciatori che sono dovuti venire allo scoperto ed abbiamo identificato, anzi, abbiamo avuto la certezza che possiamo guardare al domani con ottimismo perché abbiamo in squadra due UOMINI VERI che rispondono al nome di Moscardelli e Sabatino, gli altri, che se ne sono andati non avendo lo stesso carisma saranno facilmente sostituiti e dimenticati.

 

Ma su Matteoni ancora si indaga sul passato, su quale sarebbe stato il suo ruolo di Presidente di facciata se, disgraziatamente, la Neos avesse preso possesso dell’Arezzo; su quale è il vero motivo per il quale ha rilevato l’Arezzo, sul perché nei ritardi su alcune promesse fatte e non mantenute nei termini previsti.

 

Tante, troppe domande su una persona che ha dimostrato più attaccamento a questi colori , lui che sarebbe stato l’unico ad uscire pulito da questa penosa vicenda di tentata vendita d Ferretti e tentato acquisto della Neos che uno, cinque , dieci bla bla bla aretini.

 

Parliamoci chiaro e vediamo di capirci, senza Marco Matteoni, forse a Pistoia ci saremmo andati sì, ma per andare  a visitare lo Zoo.

 

Certo, la situazione , scoperto il pentolone è apparsa più nera di ogni più rosea previsione, ma il Presidente non è arretrato di un centimetro, non ha abbassato il coperchio.

 

Dal mercato ci aspettavamo un aggiustamento di una buona squadra, invece stiamo assistendo ad una rivoluzione, ad uno stravolgimento della rosa, necessario per motivi di bilancio e per l’addio di chi non ci ha creduto.

 

Le chiacchiere stanno a zero, adesso c’è bisogno di remare tutti, indistintamente tutti, verso una unica direzione e quella direzione ce la mostrerà Mister Pavanel, anche lui un UOMO VERO, che dovrà rimboccarsi nuovamente le maniche, così come fece al suo arrivo, senza proclami, senza polemiche ma predicando sempre la via del lavoro e dell’impegno come unica arma per sopperire a qualunque difficoltà.

 

Guardiamo avanti, diamo certezze a Matteoni, e le certezze che possiamo offrirgli è il nostro amore incondizionato verso questi colori e verso chi, a questi colori cerca di ridare antichi splendori e onorabilità, verso chi cerca di ridare entusiasmo ad una piazza abituata all’oblio dell’era Ferretti.

 

OTTIMISMO, la strada è lunga, ma la percorreremo tutti insieme, e sarà tutto meno faticoso e più bello

 

Riccardo Bonelli





17.09.2019 1290281

IO, OTELLO CELIA.

Leggi Tutto

15.09.2019 1290281

L'AREZZO STENTA E NON DECOLLA

Tre partite , tre matricole da affrontare, tre risulati diversi che non contribuiscono a dare un giudizio su questa squadra, sul modulo applicato da Mist [...]

Leggi Tutto
15.09.2019 1290281

PERGOLETTESE - AREZZO, LE PAGELLE DI RICK
COSA E' MANCATO? LA VAR ED UN CENTRAVANTI DI NOME E DI FATTO

PISSARDO - 4,0 - Partiamo dal finale. Subisci fallo e reagisci davanti al [...]

Leggi Tutto
15.09.2019 1290281

L'AREZZO ESCE CON UN MISERO PUNTICINO CONTRO UNA MODESTA PERGOLETTESE.
FINALE INCANDESCENTE, BELLONI IN PORTA E ARBITRO PROTAGONISTA

L'Arezzo esce dallo stadio di Pergocrem [...]

Leggi Tutto
10.09.2019 1290281

10 SETTEMBRE 1923

10 SETTEMBRE 2019

BUON COMPLEANNO CAVALLINO!

 

 

 

[...]

Leggi Tutto
08.09.2019 1290281

Leggi Tutto