TORRE RADDRIZZATA, ARENA GARIBALDI ESPUGNATA, COMINCIA CON UNA VITTORIA L'ERA MATTEONI

 

TORRE RADDRIZZATA, ARENA GARIBALDI ESPUGNATA, COMINCIA CON UNA VITTORIA L'ERA MATTEONI

 

Diciannove anni di attesa, ma su un campo ai limiti della praticabilità l'Arezzo ha dato dimostrazione di essere formato da uomini veri.


Solo con una prestazione cuore, muscoli e tanto tanto animo pugnandi si poteva non solo uscire indenni, ma addirittura trionfare contro un Pisa imbattuto da sedici partite .


Comincia con una grande vittoria l'era Matteoni, un successo che convincerà, se ce ne fosse bisogno, la nuova dirigenza a guardare verso l'alto e fare programmi a più breve termine.


Questo ci ha hanno detto Mister pavanel ed i suoi ragazzi, una vittoria del collettivo, della unione di intenti tra allenatore e giocatori, stretti tutti assime nei momenti di difficoltà societaria e tornari a ruggire mostrando petto e denti.


Doppietta di Capitan Moscardelli (che sale a quota otto marcature) due gol , due firme inconfondibili di Davide; il primo con un tiro dai 35 metri con la porta lasciata incustodita dal portiere, vero, ma su quel campo, da posizione defilata, la sua è stata una autentica perla balistica.


Il suo secondo centro è partito d una azione amaranto che su quell'acquitrinio sembrava cosa impossibile;  Luciani e Cutolo dialogano sulla  destra, il terzino la mette dentro per Foglia che con una finta di astuzia libera Moscardelli che di sinistro, palla a filo d'erba la mette alle spalle del portiere. 


Foglia che firma anche il secondo gol facendosi trovare al posto giusto, al momento giusto e con un gran tiro fulmina il portiere pisano.


Quello che ha sorpreso maggiormento, naturalmente in senso positivo, è stata la qualità di palleggio che l'Arezzo ha esibito su di un campo che tutto permetteva meno che giocare il pallone..... o almeno questo pensavamo.


Ed invece gli amaranto hanno giocato alla pari, ribattendo colpo su colpo, e mentre il Pisa buttava palloni su palloni in area, quasi tutti preda dei centrali difensivi o di Borra, la squadra di Mister Pavanel si affidava alla qualità tecniche dei suoi giocatori.


Una vittoria meritatissima, con qualche apprensione nel finale dopo il secondo gol del Pisa, ma determinata da una scelta tattica che ha premiato gli amaranto alla faccia dei pronostici del tempo e del campo impossibile


La classifica, stasera, ci dice che l'Arezzo è entrato nella zona play off.......ENTUSIASMO!!!!


Riccardo Bonelli





17.09.2019 1290281

IO, OTELLO CELIA.

Leggi Tutto

15.09.2019 1290281

L'AREZZO STENTA E NON DECOLLA

Tre partite , tre matricole da affrontare, tre risulati diversi che non contribuiscono a dare un giudizio su questa squadra, sul modulo applicato da Mist [...]

Leggi Tutto
15.09.2019 1290281

PERGOLETTESE - AREZZO, LE PAGELLE DI RICK
COSA E' MANCATO? LA VAR ED UN CENTRAVANTI DI NOME E DI FATTO

PISSARDO - 4,0 - Partiamo dal finale. Subisci fallo e reagisci davanti al [...]

Leggi Tutto
15.09.2019 1290281

L'AREZZO ESCE CON UN MISERO PUNTICINO CONTRO UNA MODESTA PERGOLETTESE.
FINALE INCANDESCENTE, BELLONI IN PORTA E ARBITRO PROTAGONISTA

L'Arezzo esce dallo stadio di Pergocrem [...]

Leggi Tutto
10.09.2019 1290281

10 SETTEMBRE 1923

10 SETTEMBRE 2019

BUON COMPLEANNO CAVALLINO!

 

 

 

[...]

Leggi Tutto
08.09.2019 1290281

Leggi Tutto