SPROFONDO AMARANTO....E ADESSO PRESIDENTE FERRETTI E D.S. GEMMI??

Una modesta Triestina, un modesto Arzachena, una modesta Pistoiese, una modesta Lucchese…. Hanno un denominatore comune, (oltre al fatto di aver dimostrato la loro pochezza) quello di essere riusciti a calpestare la dignità di una tifoseria, quella amaranto, che è costretta a veder maramaldeggiare le squadre avversarie al Città di Arezzo.

 

Ennesima prova scadente, usando un termine meno cattivo di quello che dovremmo usare in queste situazioni.

 

Qualunque fosse il risultato, Mister Pavanel c’entrava poco e niente, pochi meriti in caso di vittoria, pochi demeriti in caso di sconfitta. Eppure, nonostante avesse optato per la “formazione base” che così tanto male aveva fatto fino ad ora, per un non meglio identificato senso di rispetto, qualcosa è cambiato nella tattica di gioco, palla avanti a scavalcare il centrocampo, solo che i lanci sono risultati quasi sempre strampalati, con Cutolo e Moscardelli a sfiancarsi nel raggiungere palloni improponibili…Già Moscardelli e Cutolo il trio di attaccanti.

 

Dite che manca qualcuno all’appello? Ah…già, D’Ursi, ma, qualcuno ci spieghi la sua titolarità del ruolo dato le pessime prove prodotte fino ad oggi, a meno che il Signor Minutaggio non esca allo scoperto ed ammetta la sua impronta su tali tipi di decisione tecnica.

 

Tattica monocorde, poi con l’espulsione di Ferrario e lo svantaggio, dentro Rinaldi per ripristinare una difesa a quattro che a quel punto non aveva più ragione di essere con l’aggravante di dover giocare con due soli centrocampisti…..

 

Si racconta che ad Arezzo ci sia una società di calcio, si vocifera che a capo di questa società ci siano un Presidente ed un Direttore Sportivo, che, naturalmente sono i soggetti attivi che determinato una data situazione.

 

La situazione , ad oggi, sportivamente parlando, è drammatica, ed è evidente che al vertice di fallimenti (di risultati, mio Dio che non si pensi ad altro!!...) sconfitte, assunzioni, esoneri, assunzioni, scelte dei giocatori, scelte delle strategie under/over ci siano questi due soggetti, poi, a cascata, è evidente che le colpe siano anche di chi sta sotto.

 

Ma Arezzo non deve essere considerato, Presidente Ferretti e Direttore Sportivo Gemmi un laboratorio per cavie; non si fanno progetti ambiziosi affidando la squadra ad allenatori privi di esperienza, sperando che riescano ad acquisirla a suon di sconfitte usando la maglia amaranto come sperimentazione

 

E ora? A voi la parola…. A voi i fatti. Presto, subito, adesso, ma solo perché indietro non si può tornare.

 

L’ALLARME E’ SUONATO, IGNORARLO E’ UNA FOLLIA……

 

Riccardo Bonelli





17.09.2019 1290281

IO, OTELLO CELIA.

Leggi Tutto

15.09.2019 1290281

L'AREZZO STENTA E NON DECOLLA

Tre partite , tre matricole da affrontare, tre risulati diversi che non contribuiscono a dare un giudizio su questa squadra, sul modulo applicato da Mist [...]

Leggi Tutto
15.09.2019 1290281

PERGOLETTESE - AREZZO, LE PAGELLE DI RICK
COSA E' MANCATO? LA VAR ED UN CENTRAVANTI DI NOME E DI FATTO

PISSARDO - 4,0 - Partiamo dal finale. Subisci fallo e reagisci davanti al [...]

Leggi Tutto
15.09.2019 1290281

L'AREZZO ESCE CON UN MISERO PUNTICINO CONTRO UNA MODESTA PERGOLETTESE.
FINALE INCANDESCENTE, BELLONI IN PORTA E ARBITRO PROTAGONISTA

L'Arezzo esce dallo stadio di Pergocrem [...]

Leggi Tutto
10.09.2019 1290281

10 SETTEMBRE 1923

10 SETTEMBRE 2019

BUON COMPLEANNO CAVALLINO!

 

 

 

[...]

Leggi Tutto
08.09.2019 1290281

Leggi Tutto