E CHE NESSUNO, IN SOCIETA’ SI MOSTRI SBALORDITO!!! GLI SBALORDITI, SE PERMETTETE, SIAMO NOI……..

Terza sconfitta su quattro partite giocate, nove gol subìti, in quattro partite, tanti troppi orrori difensivi in tutte e quattro le partite, poca parvenza di gioco…… naturalmente in ognuna delle quattro partite.


L’emblema dell’Arezzo attuale viene proprio da Piacenza; minuto settantacinque, incomprensione Ferrario-Borra e calcio d’angolo regalato ad un sonnacchioso Piacenza.


Palla in area, con Romero che viene a trovarsi solo a tre metri dalla porta; Ferrario se lo perde, Borra rimane paralizzato sulla linea di porta con il pallone alto e lento alla sua portata…… e l’Arezzo torna a casa con zero punti, in una partita bruttissima, contro un avversario bruttissimo, e tutto questo non è assolutamente una buona notizia.


Il Piacenza aveva dimostrato che il suo punto in classifica non era frutto del caso ma delle pessime prestazioni, l’Arezzo dimostrava di non aver una parvenza di gioco collettivo, nessuna delle due squadre intendeva scoprirsi più di tanto e l’uno a uno maturato fino a quel momento sembrava frutto del caso, la classica partita in cui lo zero a zero rendeva disonore al gioco del calcio.


Poi la frittata, l’ennesima frittata ed allora la situazione è questa, tre sconfitte, nove gol subìti, poco gioco, tanti errori ed è giunta l’ora di una riunione societaria a tutti i livelli per affrontare immediatamente la situazione che ha preso una china pericolosa.


In questa situazione tutti entrano di diritto in discussione a cominciare dal Presidente Ferretti fino ad arrivare ai giocatori, senza dimenticare le due figure intermedie quella del direttore sportivo e dell’allenatore sui quali, da stasera , viene puntato l’occhio di bue.


La classifica, le prestazioni, i gol subìti, il gioco che latita, le incomprensioni sulla gestione dei giocatori, diversa a seconda delle campane che suonano in società, tanta carne al fuoco, tanta graticola pronta per accogliere questa spiacevole commedia e i suoi attori.


Qualcosa da salvare? Piccolissimi dettagli, fagocitati dalle grossissime problematiche emerse in queste quattro giornate.


Ed allora, la contestazione è iniziata, logica conseguenza di quanto fatto fino ad oggi….E CHE NESSUNO, IN SOCIETA’ SI MOSTRI SBALORDITO!!!


GLI SBALORDITI, SE PERMETTETE, SIAMO NOI……..

 

Riccardo Bonelli





17.10.2017 1290281

L’ADDIO DI FERRETTI, EX PRESIDENTE DELL’AREZZO, MAI PRESIDENTE AMARANTO, OGGI SIGNOR DISIMPEGNO

 

E venne il giorno del disimpegno, atteso, ann [...]

Leggi Tutto
15.10.2017 1290281

AREZZO-OLBIA, LE PAGELLE DI RICK

 

BORRA – 7,5 – L’Olbia tira in porta quattro volte, ma in maniera significativa e pericolosa. Per tre v [...]

Leggi Tutto
15.10.2017 1290281

Una partita difficile da commentare, una sconfitta che brucia, e riappaiono vecchi fantasmi.
Incredibile la metamorfosi di una squadra, l’Arezzo, che per trentacinque minuti si fa ammi [...]

Leggi Tutto
08.10.2017 1290281

LIVORNO-AREZZO, LE PAGELLE DI RICK

BORRA – 6,5 – Si oppone due volte, con altrettante respinte ai tiri in rapida sequenza dei giocatori livornesi, la seconda [...]

Leggi Tutto
08.10.2017 1290281

L’AREZZO NON SFIGURA AL COSPETTO DELLA CAPOLISTA

L’Arezzo esce indenne dalla temuta trasferta dell’Ardenza, in casa della capolista Livorno.

< [...]

Leggi Tutto
05.10.2017 1290281

AREZZO-PONTEDERA, LE PAGELLE DI RICK

 

BORRA – 7,0 – Una paratona, ma soprattutto il senso di sicurezza che torna a dare con l [...]

Leggi Tutto