E CHE NESSUNO, IN SOCIETA’ SI MOSTRI SBALORDITO!!! GLI SBALORDITI, SE PERMETTETE, SIAMO NOI……..

Terza sconfitta su quattro partite giocate, nove gol subìti, in quattro partite, tanti troppi orrori difensivi in tutte e quattro le partite, poca parvenza di gioco…… naturalmente in ognuna delle quattro partite.


L’emblema dell’Arezzo attuale viene proprio da Piacenza; minuto settantacinque, incomprensione Ferrario-Borra e calcio d’angolo regalato ad un sonnacchioso Piacenza.


Palla in area, con Romero che viene a trovarsi solo a tre metri dalla porta; Ferrario se lo perde, Borra rimane paralizzato sulla linea di porta con il pallone alto e lento alla sua portata…… e l’Arezzo torna a casa con zero punti, in una partita bruttissima, contro un avversario bruttissimo, e tutto questo non è assolutamente una buona notizia.


Il Piacenza aveva dimostrato che il suo punto in classifica non era frutto del caso ma delle pessime prestazioni, l’Arezzo dimostrava di non aver una parvenza di gioco collettivo, nessuna delle due squadre intendeva scoprirsi più di tanto e l’uno a uno maturato fino a quel momento sembrava frutto del caso, la classica partita in cui lo zero a zero rendeva disonore al gioco del calcio.


Poi la frittata, l’ennesima frittata ed allora la situazione è questa, tre sconfitte, nove gol subìti, poco gioco, tanti errori ed è giunta l’ora di una riunione societaria a tutti i livelli per affrontare immediatamente la situazione che ha preso una china pericolosa.


In questa situazione tutti entrano di diritto in discussione a cominciare dal Presidente Ferretti fino ad arrivare ai giocatori, senza dimenticare le due figure intermedie quella del direttore sportivo e dell’allenatore sui quali, da stasera , viene puntato l’occhio di bue.


La classifica, le prestazioni, i gol subìti, il gioco che latita, le incomprensioni sulla gestione dei giocatori, diversa a seconda delle campane che suonano in società, tanta carne al fuoco, tanta graticola pronta per accogliere questa spiacevole commedia e i suoi attori.


Qualcosa da salvare? Piccolissimi dettagli, fagocitati dalle grossissime problematiche emerse in queste quattro giornate.


Ed allora, la contestazione è iniziata, logica conseguenza di quanto fatto fino ad oggi….E CHE NESSUNO, IN SOCIETA’ SI MOSTRI SBALORDITO!!!


GLI SBALORDITI, SE PERMETTETE, SIAMO NOI……..

 

Riccardo Bonelli





01.07.2018 1290281

C'è aria nuova intorno all'Arezzo.Una nuova Società, nuovi programmi, tanto entusiasmo.

E dopo una annata da dimenticare in fretta, ci voleva questa aria di rinnovam [...]

Leggi Tutto
30.06.2018 1290281

DUE COMUNICATI CHE CERTIFICANO IL COMPLETAMENTO DEL MIRACOLO SPORTIVO ED ECONOMICO -

Orgogliosi di tutti coloro che hanno contribuito affinchè tutto questo potesse avvenire.

[...]

Leggi Tutto
25.06.2018 1290281

ECCOLO! Comunque esso sia, sarà il nostro biglietto da visita [...]

Leggi Tutto
22.06.2018 1290281

LOGO NUOVO... VITA NUOVA

I segnali di rinnovamento, lo dice l'economia, lo dice il marketing, passano anche dal rinnovamento di un logo, il principale mezzo comunicativo di una societ [...]

Leggi Tutto
22.06.2018 1290281

Dispiace per Cesena, per il Cesena, per i suoi tifosi e per il calcio in generale.
Ma come si fa ad avere accumulato un debito di 73 milioni di euro? 
Da quanto dura questa situa [...]

Leggi Tutto
13.06.2018 1290281

Il Direttore Generale Ermanno Pieroni ed il Presidente La Cava hanno dunque delineato le linee guida di quello che sarà il nuovo Arezzo ingaggiando un tecnico giovane, cha ha saputo lavorare [...]

Leggi Tutto