UN PESSIMISTA VEDE LA DIFFICOLTA' IN OGNI OPPORTUNITA'... UN OTTIMISTA VEDE L'OPPORTUNITA' IN OGNI DIFFICOLTA'

Niente nuove , buone nuove.

 

Possiamo riassumere così la decisione del Presidente Ferretti di interrompere le trattative per la cessione dell’Arezzo e di continuare ad esserne il Capitano della nave amaranto.

 

Una conferenza stampa nata con mille dubbi, mille perplessità, forse con la delusione di aver visto fallire l’ennesima trattativa.

 

Perplessità su come Mauro Ferretti avrebbe gestito il fatto di continuare a rimanere “un uomo solo al comando” con le problematiche economiche che questa situazione e quella dell’Italia imprenditoriale sta riservando.

 

Invece usciamo da questo incontro rincuorati, facciamo nostra la grande volontà del Presidente di andare avanti più “incazzati” e “cazzuti” di prima lui ambisce alla B. noi la sogniamo  senza farci illusioni perché la storia calcistica ci ha riservato tante di quelle mazzate che avrebbero ucciso un toro, non certo un cavallo rampante con un cuore amaranto che non ha mai smesso di battere, anche se è ha vacillato paurosamente.

 

Ottimismo, dobbiamo averlo per forza di cose; non è il momento delle polemiche, non è il momento di chiedersi il perché di una trattativa data in dirittura d’arrivo e fallita con conseguenze anche sportive dato che l’Arezzo, quasi sicuramente, partirà dal prossimo campionato con una penalizzazione.

 

Anche se, un dubbio mi è rimasto. Il Presidente Mauro ha dichiarato di aver trattato solo con il dottor Pasquiniello che rappresentava il gruppo in trattativa per rilevare l’Arezzo.

 

Piccola bugia, ci consenta Presidente; un imprenditore di successo come Lei, non credo non si sia informato sugli imprenditori che stavano in coperta mandando in avanscoperta Pasquiniello…. Questo mi pare davvero impossibile da credere.

 

E comunque meglio questa trattativa che quella tragicomica con tale Nuccilli…. Stesso epilogo, ma con profili nettamente diversi e, come comune denominatore, l’alone di mistero in entrambe i casi.

 

Ottimismo, solo questo occorre in questo momento vedendo Presidente, Direttore Generale e Direttore sportivo carichi, ansiosi di poter cominciare questa nuova avventura; dobbiamo dare credito a queste persone, pur continuando ad essere giudici severi e critici perché la strada delle promesse, dei buoni propositi, il progetto intrapreso non subisca intoppi o deviazioni su strade tortuose, sterrate o peggio ancora senza uscita.

 

Ottimismo, perché guardandoci in giro, l’Italia calcistica di terza serie professionistica è attanagliata da una crisi senza precedenti, fallimenti, penalizzazioni a dismisura da far sembrare, ancorché fastidioso, piccolo, molto piccolo, il punto che ahimè l’Arezzo si ritroverà nella classifica di inizio stagione.

 

Ottimismo, perché la conferenza stampa che avremmo voluto non c’è stata, ma forse questa, a sorpresa è stata più bella di quella che molti avevano in mente.

 

Andrea Riccioli e  Roberto Gemmi, le teste pensanti di questo Arezzo, rischiavano di saltare con l’arrivo della nuova proprietà….. ecco ottimismo anche perché abbiamo scongiurato che queste due persone fossero spazzate via dagli eventi.

 

E allora, diamo il via alle danze, a partire dal ritiro precampionato che si terrà a Chianciano Terme.

 

Adesso sotto con i tasselli mancanti, quelli più importanti, il nome dell’allenatore ci dirà che Arezzo vedremo, i nomi dei giocatori che andranno ad unirsi a quelli rimasti dalla scorsa stagione, Davide Moscardelli in testa, dovranno essere la messa in pratica delle parole e dei propositi del presidente Mauro.

 

E’ andata come è andata, c’è chi come me sarà contento dell’epilogo, chi invece sarà rimasto deluso…. Questo, comunque, non è il tempo delle polemiche, dei rinfacci; fiducia illimitata? fiducia a tempo, sfiducia incondizionata, ognuno di noi avrà la sua opinione ma che il cavallino torni competitivo è l’ambizione di chi ha l’amaranto nel cuore.

 

Ed allora, FORZA AREZZO SEMPRE E COMUNQUE… CHE LA STAGIONE ABBIA INIZIO!

 

Riccardo Bonelli





18.02.2018 1290281

AREZZO E IL SUO ONORE ECCO COSA VOGLIAMO. CIARLATANI NON NE VOGLIAMO

 

Finisce con un pareggio, come al solito condito da recriminazioni su una vittoria ma [...]

Leggi Tutto
11.02.2018 1290281

AREZZO-ALESSANDRIA, LE PAGELLE DI RICK

 

PERISAN – 6,5 – Due gol presi, niente da imputargli, in compenso si esibisce in una p [...]

Leggi Tutto
11.02.2018 1290281

COSI’ NON SI VA LONTANO, NE IN CAMPO, NE FUORI…..FUORI LE PALLE E I SOLDI!!

 

Un punto in quattro partite, sfortuna, rimpalli, pali, menti dei [...]

Leggi Tutto
02.02.2018 1290281

LUCCHESE-AREZZO, LE PAGELLE DI RICK

 

PERISAN – 6,0 – Poche, pochissime occasioni per mettersi in mostra; incolpevole sul gol, [...]

Leggi Tutto
02.02.2018 1290281

L’AREZZO DOMINA, MA E’ SOLO UN PARI CHE STA STRETTO AGLI AMARANTO

 

Ci risiamo, rischiando di essere ripetitivi e rischiando pure di passare da [...]

Leggi Tutto
28.01.2018 1290281

LE PAGELLE DI RICK AREZZO PIACENZA

 

PERISAN – 5,5 –  Malino, al momento non sembra avere e dare tranquillità e af [...]

Leggi Tutto