L'IDENTIKIT

I risultati raggiunti in panchina negli ultimi anni hanno portato in molti a parlare di lui come di un predestinato

 Antonio Calabro, l’allenatore originario di Melendugno (Lecce) che in due anni ha portato la Virtus Francavilla dall’Eccellenza alla Lega Pro.

 

 

La sua carriera da calciatore inizia e finisce nel Casarano.

Nel mezzo più di 300 presenze fra Serie C1 e C2 con le maglie di Pistoiese, Manfredonia, Brindisi e Lecco, con una parentesi in Serie B nella stagione 1997/98 con il Castel di Sangro.

Lascia il calcio giocato nel 2012, con la fascia da capitano del Casarano legata al braccio dopo aver conquistato una promozione in Serie D con i rossoblu nel 2009.

 

Appesi gli scarpini al chiodo, Calabro intraprende la carriera da allenatore, ed è il Gallipoli la prima squadra ad affidargli una panchina. Alla prima stagione con i giallorossi va vicino ai playoff di Eccellenza e l’anno successivo trionfa in campionato guadagnando la promozione in Serie D.

 

Arriva così la chiamata della Virtus Francavilla e in due anni Calabro compie il doppio salto di categoria, portando la Virtus dall’Eccellenza alla Lega Pro.

Il primo anno completa quello che viene definito triplete, vincendo, oltre al campionato di categoria, la Coppa Puglia e la Coppa Italia di Eccellenza.

 

Profondo conoscitore della categoria, meticoloso nella cura dei dettagli e nella preparazione della singola partita, un vero e proprio “martello” per novanta minuti in panchina: queste le caratteristiche che, assieme agli straordinari risultati raccolti negli ultimi anni, portano alla ribalta il nome di Calabro come uno dei migliori giovani tecnici in prospettiva nel panorama nazionale.

 

 

Riccardo Bonelli





19.11.2017 1290281

AREZZO-CUNEO, LE PAGELLE DI  RICK

 

BORRA - S-V-  Tocca il primo pallone vero (si fa per dire) negli ultimi minuti di gioco. Un [...]

Leggi Tutto
19.11.2017 1290281

NOVANTOTTO MINUTI DI DOMINIO AMARANTO
VITTORIA NETTA E CONVINCENTE, ADESSO LE NOVITA' IN SETTIMANA E LA SFIDA DI SIENA

 

In vista di una settima [...]

Leggi Tutto
12.11.2017 1290281

 

 

BORRA – 5,5 – Incolpevole sul gol, poi pochi pensieri gli creano gli avanti piacentini. Ma è quel senso di esco… non esc [...]

Leggi Tutto
12.11.2017 1290281

CI VORREBBE SIGMUND FREUD!!

 

Niente da fare …l’Arezzo dottor Jeckill-mister Hyde è tornato puntuale al Comunale.


Non [...]

Leggi Tutto
08.11.2017 1290281

BORRA – 6,0 – Poco impegnato… pochissimo…. Quasi niente. Quel poco lo fa.

 

LUCIANI – 5,0 – Gioca co [...]

Leggi Tutto
08.11.2017 1290281

UN PUNTO, ZERO GIOCO, TANTA NOIA PER L’AREZZO CONTRO UN MODESTISSIMO GAVORRANO

 

Una percentuale di possesso palla altissimo, imbarazzante per l&rsqu [...]

Leggi Tutto