L'IDENTIKIT

I risultati raggiunti in panchina negli ultimi anni hanno portato in molti a parlare di lui come di un predestinato

 Antonio Calabro, l’allenatore originario di Melendugno (Lecce) che in due anni ha portato la Virtus Francavilla dall’Eccellenza alla Lega Pro.

 

 

La sua carriera da calciatore inizia e finisce nel Casarano.

Nel mezzo più di 300 presenze fra Serie C1 e C2 con le maglie di Pistoiese, Manfredonia, Brindisi e Lecco, con una parentesi in Serie B nella stagione 1997/98 con il Castel di Sangro.

Lascia il calcio giocato nel 2012, con la fascia da capitano del Casarano legata al braccio dopo aver conquistato una promozione in Serie D con i rossoblu nel 2009.

 

Appesi gli scarpini al chiodo, Calabro intraprende la carriera da allenatore, ed è il Gallipoli la prima squadra ad affidargli una panchina. Alla prima stagione con i giallorossi va vicino ai playoff di Eccellenza e l’anno successivo trionfa in campionato guadagnando la promozione in Serie D.

 

Arriva così la chiamata della Virtus Francavilla e in due anni Calabro compie il doppio salto di categoria, portando la Virtus dall’Eccellenza alla Lega Pro.

Il primo anno completa quello che viene definito triplete, vincendo, oltre al campionato di categoria, la Coppa Puglia e la Coppa Italia di Eccellenza.

 

Profondo conoscitore della categoria, meticoloso nella cura dei dettagli e nella preparazione della singola partita, un vero e proprio “martello” per novanta minuti in panchina: queste le caratteristiche che, assieme agli straordinari risultati raccolti negli ultimi anni, portano alla ribalta il nome di Calabro come uno dei migliori giovani tecnici in prospettiva nel panorama nazionale.

 

 

Riccardo Bonelli





05.05.2018 1290281

UNA SERATA SPECIALE!!

Niente di programmato, perchè esisteva solo una piccolissima speranza.

Ma un minuto dopo il fischio finale di Carrarese - Arezzo, con una salvezza c [...]

Leggi Tutto
05.05.2018 1290281

NON CHIAMATELO MIRACOLO!

Questa è storia, una bellissima storia, una favola d'altri tempi.
Non chiamatelo Miracolo, sarebbe sminuire il valore dell'impresa di questi [...]

Leggi Tutto
28.04.2018 1290281

AREZZO-PISA, LE PAGELLE DI RICK

FERRARI - 7,0 - Grossi interventi non ne ha dovuto fare, ma ha dato tanta sicurezza al reparto, una sola incertezza in uscita, poi padrone della sua area e [...]

Leggi Tutto
28.04.2018 1290281

NUOVI AGGETTIVI CERCASI... DISPERATAMENTE!!

Immensi, commuoventi, tatticamente perfetti, grintosi, attaccati alla maglia, agguerriti, indomabili, battaglieri, valorosi, risoluti...ma sopr [...]

Leggi Tutto
21.04.2018 1290281

PRATO - AREZZO, LE PAGELLE DI RICK

FERRARI - 6,0 - alcune uscite incerte, una scarsa intesa con i compagni di reparto compensano, in positivo un paio di buoni interventi

MUSCAT [...]

Leggi Tutto