INGLORIOSAMENTE

E finita nel peggiore dei modi quella che sembrava essere una serata magica.

 

Una Curva Minghelli che pochi eguali, lo stadio pieno, la presenza del tifo antagonista, l’essenza del calcio.

 

L’Arezzo che al momento di scendere in campo, si trova già in vantaggio per la posizione di classifica acquisita.

 

Pronti via e Moscardelli va in gol… la partita da godersi, ottanta minuti per assaporare il gusto del passaggio al turno successivo, continuare a sognare.

 

Nessuno poteva immaginare che da lì al novantesimo avrebbe vissuto uno degli incubi peggiori da non potersi nemmeno immaginare tale portata.

 

L’Arezzo finisce ingloriosamente, talmente ingloriosamente che esce scortato da Polizia e Carabinieri.

 

Talmente ingloriosa la fine che nemmeno Sottili, in sala stampa, riesce a comprendere quanto sia il danno arrecato ad una intera città.

 

Uscire al primo turno dei play off poteva starci. Le partite son tutte da giocare e da vincere e ci sono anche gli avversari.

 

Ma l’uscita di scena dell’Arezzo non è stata repentina e causata dalla sconfitta con la Lucchese.

 

Mille sono stati i campanelli  di allarme .  Ci siamo arresi dal  cercare di riprendere l'Alessandria, ci siamo arresi ad un passo dalla Cremonese, ci siamo arresi gli ultimi mesi in nome del prepararsi al meglio ai play off, perdendo anche il terzo posto.

 

La squadra, negli ultimi due mesi aveva avuto un rendimento di basso livello ma gli addetti ai lavori predicavano fiducia e tranquillità. Tutto sotto controllo, tutto programmato in vista dei play off, tutto sbagliato… tutto da rifare, compresi i momenti destabilizzanti in senso alla società con la farsa Nuccilli che ha lasciato strascichi polemici e mille incertezze in tutti noi.

 

Ripartiamo, rialziamoci, siamo caduti mille volte, siamo sempre riusciti a rialzarci, testa alta con la fierezza di essere aretini.

Ripartiamo con due grandi certezze, ROBERTO GEMMI E ANDREA RICCIOLI ma con mille dubbi, mille come quelli che sembravano attanagliare Mister Sottili.

 

Riccardo Bonelli





18.02.2018 1290281

AREZZO E IL SUO ONORE ECCO COSA VOGLIAMO. CIARLATANI NON NE VOGLIAMO

 

Finisce con un pareggio, come al solito condito da recriminazioni su una vittoria ma [...]

Leggi Tutto
11.02.2018 1290281

AREZZO-ALESSANDRIA, LE PAGELLE DI RICK

 

PERISAN – 6,5 – Due gol presi, niente da imputargli, in compenso si esibisce in una p [...]

Leggi Tutto
11.02.2018 1290281

COSI’ NON SI VA LONTANO, NE IN CAMPO, NE FUORI…..FUORI LE PALLE E I SOLDI!!

 

Un punto in quattro partite, sfortuna, rimpalli, pali, menti dei [...]

Leggi Tutto
02.02.2018 1290281

LUCCHESE-AREZZO, LE PAGELLE DI RICK

 

PERISAN – 6,0 – Poche, pochissime occasioni per mettersi in mostra; incolpevole sul gol, [...]

Leggi Tutto
02.02.2018 1290281

L’AREZZO DOMINA, MA E’ SOLO UN PARI CHE STA STRETTO AGLI AMARANTO

 

Ci risiamo, rischiando di essere ripetitivi e rischiando pure di passare da [...]

Leggi Tutto
28.01.2018 1290281

LE PAGELLE DI RICK AREZZO PIACENZA

 

PERISAN – 5,5 –  Malino, al momento non sembra avere e dare tranquillità e af [...]

Leggi Tutto