AREZZO-PISTOIESE, PER NON PERDERE IL TRENO E AVVICINARE LA CREMONESE

Quattro punti nelle ultime cinque partite e, con i risultati della giornata odierna, l’Arezzo, al momento scivola al quinto posto e contro la Pistoiese, nel posticipo di lunedì, dovrà rispondere alle vittorie di Livorno e Giana Erminio.

 

Dovrà rispondere con una vittoria, per dissipare le nubi di una flessione nel gioco e nei risultati, per riconquistare il terzo posto e rosicchiare due punti alla Cremonese, seconda in classifica, costretta al pari casalingo.

 

Piccoli campanelli di allarme son suonati nelle ultime settimane, guai ad ingigantirli, ma guai, anche, a sottovalutarli perché le giornate che mancano alla fine della stagione regolare sono ancora tante, ci saranno incontri ravvicinati ogni tre giorni e, pensare già a programmare i play off pare esercizio di faciloneria e ottimismo esagerato.

 

Staccare la spina adesso è pericoloso, perché non è facile riattaccarla al buio, non abbiamo la possibilità di gestire il finale di campionato, abbiamo, invece, l’obbligo di rimanere in corsa per la migliore posizione possibile.

 

I play off andranno affrontati con una condizione fisica accettabile, sicuramente, ma conterà tanto anche l’entusiasmo e la consapevolezza che questi saranno un torneo a parte, dove dovremo confrontarci con le realtà degli altri raggruppamenti con tutte le incognite del caso.

 

Starò a Mister Sottili vigilare sul gruppo, cercare di motivare quei giocatori che fino ad oggi hanno giocato poco ma che potrebbero essere anche un’arma vincente per freschezza atletica e voglia di dimostrare di poter essere importanti o meglio ancora, fondamentali per la volata finale.

 

Ed allora Arezzo-Pistoiese sarà una cartina di tornasole per testare la condizione della squadra, a livello fisico, ma soprattutto l’undici che scenderà on campo dovrà riprendere a giocare come sa e con l’intensità giusta a supporto.

 

Sottili sarà alla prese con alcuni dubbi di formazione; Barison, Luciani, Grossi sono out, Moscardelli in forse, così come Muscat che oggi giocherà con la sua nazionale e tornerà ad Arezzo solo lunedi per cui dovranno esserne valutate le condizioni, ma le possibilità di vederlo in campo fin dall’inizio sono davvero poche.

 

Dovrebbe essere il turno, finalmente, del centrale difensivo Ferrario, giunto nel mercato di gennaio e, fino ad oggi, mai schierato in campo. Fisicamente è a posto, l’unica incognita i ritmi partita a cui da tempo non è avvezzo.

 

La Pistoiese occupa la tredicesima posizione con 36 punti, diciassette meno dell’Arezzo; la squadra arancione, sotto la guida di Atzori, sembra avere cambiato marcia ed il biglietto da visita parla di una vittoria con la Cremonese ed il pareggio imposto alla capolista Alessandria.

 

La Pistoiese ha perso gli ultime tre incontri esterni; arbitro dell’incontro sarò il leccese Riccardo Panarese alla sua tredicesima presenza quest’anno in Lega Pro. Arbitro dal cartellino facile dato che ha sventolato 59 volte il cartellino giallo e sanzionato 6 espulsioni.

 

ED ALLORA, TUTTI AL COMUNALE E SOPRATTUTTO…AREZZO GO GO GO!!!!

 

 

Riccardo Bonelli

 

 





02.12.2018 1290281

E ALLA FINE E' SEMPRE L'AREZZO A RECRIMINARE....

Un solo punto dalla sfida con la Pro Patria, formazione arcigna solida, rognosa che per mezz'ora riesce ad irretire nella sua [...]

Leggi Tutto
25.11.2018 1290281

PIACENZA - AREZZO
LE PAGELLE DI RICK

PELAGOTTI - 7,0 - Poco impegnato, ma perfetto nelle circostanze in cui viene chiamato in causa. Si oppone con bravura a due conclusioni maligne [...]

Leggi Tutto
25.11.2018 1290281

AREZZO CINICO , SPIETATO, TATTICAMENTE PERFETTO!!!
SI MUOVE IL CAVALLO ED E' SCACCO MATTO!

Era la partita di cartello, la prima contro la seconda e l'Arezzo si è agg [...]

Leggi Tutto
23.11.2018 1290281

PIACENZA - AREZZO

Arezzo, gli esami non finiscono mai

Piacenza, l’attuale capolista, sara’ un bel banco di prova per gli amaranto.
Leggi Tutto

21.11.2018 1290281

COSI’ LA PRESENTANO A PIACENZA....... CONCORDO PERFETTAMENTE.< [...]

Leggi Tutto