AREZZO INARRESTABILE, TRE GOL AL TUTTOCUOIO E SECONDO POSTO IN CLASSIFICA!

AREZZO INARRESTABILE, TRE GOL AL TUTTOCUOIO E SECONDO POSTO IN CLASSIFICA!

Reti di Bearzotti e dei gemelli del gol Moscardelli Polidori che vanno in doppia cifra

 

 

AREZZO GRANDI NUMERI… ed i numeri non mentono! Quinta vittoria consecutiva (ed in totale sono 14); 48 punti in classifica che tradotti in soldoni valgono il secondo posto.

 

Primo obiettivo centrato, quello di raggiungere e superare la Cremonese, costretta al pari casalingo con la Carrarese, e adesso la caccia all’orso grigio continua, con maggiore convinzione, vigoria, determinazione.

 

E’ quello che ci racconta l’Arezzo visto a Pontedera contro la Tuttocuoio; gli amaranto hanno stravinto, ma soprattutto hanno giocato la partita perfetta, con pochissime sbavature e tantissima qualità nonostante un sintetico bagnatissimo.

 

Tre a zero che non ammette repliche, Polidori e Moscardelli, i gemelli amaranto del gol che viaggiano all’unisono con i venti gol segnati, equamente distribuiti.

 

Terza partita senza subire reti, una difesa divenuta granitica, che non va mai in difficoltà, anche se, diciamoci la verità, se ha retto alla grande all’urto della capolista la settimana scorsa, pochi problemi avrebbe avuto come infatti dimostrato contro il modesto Tuttocuoio che ha dimostrato di valere la bassa classifica in cui si trova.

 

E’ un Arezzo solido, che non si concede più sbavature difensive; una giovanissima coppia di centrali difensivi che giocano in simbiosi e con l’esperienza dei veterani… e giocano assieme solo da poche settimane

 

Due esterni difensivi che difendono e ripartono senza soluzione di continuità.

 

Un centrocampo solido, tecnico e arcigno a seconda delle esigenze e poi tanta qualità e quantità in avanti con un ragazzino terribile come Bearzotti che si sta ritagliando un ruolo determinante nelle geometrie del gioco di Mister Sottili e due attaccanti come Polidori e Moscardelli che con i dieci gol a testa segnati raccontano di una coppia temibilissima, prolifica, terminali offensivi del gran gioco che sta sviluppando la squadra amaranto

 

Mister Sottili conferma la formazione che aveva battuto l’Alessandria ed il primo tempo è un monologo amaranto.

 

Al minuto quindici gli amaranto creano la prima grande occasione della partita con una ripartenza di Polidori che serve nel corridoio giusto Moscardelli solo davanti a Nocchi. Palla solo leggermente lunga e l’azione sfuma.

 

L’Arezzo preme sull’acceleratore e Polidori impegna al minuto venti Nocchi in una difficile deviazione in angolo.

 

Ma il gol è nell’aria e giunge puntualmente due minuti dopo; azione in velocità, tutta di prima dell’Arezzo con Bearzotti che mette a centro area un cross perfetto sul quale si avventa Moscardelli che di testa appoggia in rete.

 

Tuttocuoio incapace di impensierire l’Arezzo ben disposto in campo e che non lascia varchi alle ripartenze dei pisani, nonostante già alla mezz’ora mister Fiasconi effettui un doppio cambio rendendo la formazione nero verde più offensiva.

 

L’Arezzo chiude il primo tempo creandio ancora una ghiotta occasione con Sabatino che mette in area un pallone da spingere in rete; l’anticipo alla disperata di un difensore che sfiora il clamoroso autogol, nega il raddoppio amaranto.

 

Primo tempo autoritario per la squadra di Mister Sottili che ha fatto la partita, gran possesso palla e ripartenze veloci. Gol di Moscardelli bello nello sviluppo dell'azione e vantaggio meritato per le ulteriori occasioni create dall'Arezzo questo in sintesi.

 

Non cala l’intensità delle giocate amaranto nella ripresa, nonostante il vantaggio e dopo sei minuti l’Arezzo trova il due a zero grazie ad un tiro al volo di Bearzotti che sorprende Nocchi. Il gol premia il giovane attaccante toscano, autore di una prestazione maiuscola.

 

E la partita la chiude definitivamente Polidori a dieci minuti dalla fine con un bellissimo colpo di testa, anticipando difesa e portiere.

 

E se davvero il meglio deve ancora venire, se pur con i piedi ben piantati a terra, sognare non è peccato!

 

Il lavoro dà sempre i suoi frutti e quello svolto dal Presidente Ferretti, dal D.G Riccioli, dal D.S Gemmi e da Mister Sottili sta dando ei frutti prelibati, che il pubblico amaranto dimostra di gradire con una presenza costante a fianco dei giocatori amaranto.

 

Anche a Pontedera l’Arezzo ha praticamente giocato in casa.

 

Ed allora?? AREZZO GO GO GO!!!!!!

 

 

Riccardo Bonelli





17.09.2017 1290281

TALMENTE SURREALE LA SITUAZIONE, TALMENTE INDECIFRABILE LA SQUADRA, TALMENTE EVIDENTI I RISULTATI CHE  CREDO SIA MEGLIO FAR DI TUTTA UN’ERBA UN FASCIO, PERCHE’ LE COLPE SON [...]

Leggi Tutto
17.09.2017 1290281

Terza sconfitta su quattro partite giocate, nove gol subìti, in quattro partite, tanti troppi orrori difensivi in tutte e quattro le partite, poca parvenza di gioco…… naturalme [...]

Leggi Tutto
16.09.2017 1290281

Ci ho pensato e ripensato se scrivere questo articolo. Ci ho pensato e ripensato se scriverlo come Riccardo Bonelli o come Pianetamaranto.

Poi ho deciso di scriverlo e pubblicarlo sia com [...]

Leggi Tutto
16.09.2017 1290281

Quarta giornata di campionato, l'Arezzo sarà di scena a Piacenza in un avvio di stagione in chiaro/scuro, con due sconfitte casalinghe e una vittoria esterna per una squadra che ha mostr [...]

Leggi Tutto
09.09.2017 1290281

 

 

BORRA – 7,0 – Uno dei migliori in campo tra gli amaranto. Sette gol subìti in tre partite, un incubo, ma poco e niente sulla co [...]

Leggi Tutto
08.09.2017 1290281

IMBARAZZANTI

 

Imbarazzanti…. È il primo commento che viene a caldo per definire la prestazione dei giocatori amaranto contro la Pistoiese. Leggi Tutto