IL CIELO AZZURRO, LA CURVA AMARANTO, DI GRIGIO C’ERA SOLO L’ALESSANDRIA. SCACCO ALLA REGINA!!

IL CIELO AZZURRO, LA CURVA AMARANTO, DI GRIGIO C’ERA SOLO L’ALESSANDRIA.

SCACCO ALLA REGINA!!

 

Campionato riaperto grazie ad una super prestazione di Moscardelli e compagni

 

 

Doveva assolutamente finire così, a volte, e che diamine, i sogni possono anche realizzarsi no?

 

Una bellissima giornata invernale, cielo azzurro, la Curva Minghelli vestita a festa, piena, colorata, una coreografia bellissima, l’Arezzo che viene da tre vittorie consecutive, non ultima quella nel derby a Siena.

 

Ospite d’onore la capolista Alessandria, il rullo compressore piemontese di Mister Braglia, prima in tutto e per tutto.

 

Ma qualche timore avrebbe dovuto averlo, visto il ruolino casalingo dell’Arezzo; e i timori non erano per nulla infondati.

 

Un primo tempo bellissimo, che se fosse stato giocato di sabato pomeriggio, nel contesto di un campionato di serie B, nessuno avrebbe notato differenze.

 

Due squadre che si sono affrontate a viso aperto, senza tatticismi, guardandosi in faccia, senza abbassare la testa…mai.

 

Un Arezzo concentrato che gioca la palla, fraseggia, difende e si distende che è una bellezza.

 

Alessandra forse sorpresa da cotanta sfrontatezza, un oltraggio alla regina!

 

E non poteva essere che Moscardelli a mettere la firma d’autore; non come marcatore, ma con una intuizione geniale, un tocco elegante che mortifica la retroguardia piemontese che libera Bearzotti che con grande altruismo appoggia un pallone da spingere solamente in rete a Polidori.

 

Il boato dei  cinquemila (quattromila raccontano i dati statistici…….) del Comunale e Arezzo in vantaggio, con merito, contro la capolista.

 

Cambia uomini e modulo Braglia ad inizio ripresa; i suoi tentano l’assalto mettendo dentro anche la fisicità.

 

Errore… l’Arezzo non arretra, accetta lo scontro, la partita si incattivisce, i contrasti sono all’ordine del giorno, fioccano falli e ammonizioni.

 

Alessandria in vanti che preme, Arezzo che regge bene l’urto e spreca due occasioni clamorose, due ripartenze letali due situazioni da gol sicuro al novanta per cento, due occasione fallite da mordersi le mani!!

 

Nel primo episodio è ancora la classe cristallina di Davide Moscardelli che mette Corradi in condizioni di battere a rete a colpo sicuro a tu per tu con Vannucchi che compie il miracolo (anche se facilitato dal tiro centrale dell’amaranto).

 

Poi è Bearzotti ad involarsi verso la porta  piemontese, inutilmente rincorso da due avversari; ancora qualche metro prima di battere a rete a colpo sicuro, il pallone che, incredibilmente viene malamente controllato nell’ultimo tocco e Vannucchi riesce a mantenere in vita l’Alessandria.

 

Finale vietato ai deboli di cuore, la squadra di Braglia mette palloni su palloni in area amaranto, ma Borra deve compiere solo interventi di ordinaria amministrazione, due soli potenziali pericoli di Nicco e Branca, e poi il fischio finale…… ed è subito festa!!!!

 

Che dire, peccato per chi non c’era…..

 

 

Riccardo Bonelli 





18.02.2018 1290281

AREZZO E IL SUO ONORE ECCO COSA VOGLIAMO. CIARLATANI NON NE VOGLIAMO

 

Finisce con un pareggio, come al solito condito da recriminazioni su una vittoria ma [...]

Leggi Tutto
11.02.2018 1290281

AREZZO-ALESSANDRIA, LE PAGELLE DI RICK

 

PERISAN – 6,5 – Due gol presi, niente da imputargli, in compenso si esibisce in una p [...]

Leggi Tutto
11.02.2018 1290281

COSI’ NON SI VA LONTANO, NE IN CAMPO, NE FUORI…..FUORI LE PALLE E I SOLDI!!

 

Un punto in quattro partite, sfortuna, rimpalli, pali, menti dei [...]

Leggi Tutto
02.02.2018 1290281

LUCCHESE-AREZZO, LE PAGELLE DI RICK

 

PERISAN – 6,0 – Poche, pochissime occasioni per mettersi in mostra; incolpevole sul gol, [...]

Leggi Tutto
02.02.2018 1290281

L’AREZZO DOMINA, MA E’ SOLO UN PARI CHE STA STRETTO AGLI AMARANTO

 

Ci risiamo, rischiando di essere ripetitivi e rischiando pure di passare da [...]

Leggi Tutto
28.01.2018 1290281

LE PAGELLE DI RICK AREZZO PIACENZA

 

PERISAN – 5,5 –  Malino, al momento non sembra avere e dare tranquillità e af [...]

Leggi Tutto