AREZZO SBANCA SIENA, VINCE IL DERBY CON AUTORITA’ E FA FESTA CON IL POPOLO AMARANTO!!

AREZZO SBANCA SIENA, VINCE IL DERBY CON AUTORITA’ E FA FESTA CON IL POPOLO AMARANTO!!

 

Ci eravamo lasciati con una vittoria, ci ritroviamo, dopo quasi un mese con una SUPERVITTORIA!

TERZA VITTORIA CONSECUTIVA, UN DERBY VINTO A SIENA DOPO 53 ANNI, LA SFIDA DI DOMENICA CON LA CAPOLISTA.......C'E' DA UBRIACARSI!!!

 

E già, perché le vittorie nei derby valgono doppio, perché il massiccio esodo che ha tinto di amaranto lo stadio senese, questa volta è salutato da una grande prestazione dell’Arezzo in un derby a tratti bellissimo, giocato a viso aperto e con la squadra di Mister Sottili che ha messo in campo grinta, determinazione e tanta, tanta, tanta personalità.

 

Una sfida vibrante, nel primo tempo abbastanza equilibrata e chiusa con il vantaggio amaranto; nella ripresa la reazione del Siena è stata repressa da un atteggiamento autoritario dell’Arezzo che ha mostrato i muscoli, non è indietreggiato di un millimetro, tenendo in costante apprensione la difesa di una squadra, quella senese, sbilanciata in avanti e quindi vulnerabile.

 

Ecco, se proprio vogliamo trovare il pelo nell’uovo possiamo dire che l’Arezzo non ha saputo, nonostante le occasioni ci siano state, dare il colpo di grazia al Siena, consentendo ai bianconeri di rimanere in partita fino alla fine senza che Borra (a proposito, grande personalità del ragazzo) abbia corso grandi pericoli.

 

E un plauso anche a Mister Sottili, la formazione messa in campo è apparsa equilibrata, solida, con reparti uniti che lasciavano pochi spazi di manovra al Siena, una formazione a trazione anteriore che ha saputo costruire azioni pericolose ma che non è apparsa mai sbilanciata, nonostante la presenza in campo di Bearzotti, Yamga, Polidori e Moscardelli.

 

Primi minuti scoppiettanti “derby style”, prima Marotta colpisce la traversa, poi Yamga la sfiora, davvero di pochissimo.

 

Ritmi alti e squadre votate all’attacco senza tanti tatticismi; le azioni si susseguono alternando offensive senesi ed amaranto, anche se il livello di pericolosità delle azioni aretine era più elevato.

 

Poi al minuto 43’ il gol che decide il derby; Polidori al tiro, deviazione di un difensore senese e palla in rete, vantaggio raggiunto in maniera casuale ma meritato.

 

Nella ripresa ti aspetto una reazione veemente del Siena, costretto a rincorrere, invece l’Arezzo fin dalle prime battute cerca il possesso palla, abbassa sapientemente i ritmi, chiude tutti i varchi e riparte pericolosamente in contropiede.

 

Situazione tattica che il Siena non riesce a variare, nonostante mister Scazzola le provi di tutte con i tre cambi e l’Arezzo, tra il tripudio dei seicento che hanno invaso Siena torna a casa con tre punti importantissimi e domenica?

 

DOMENICA ARRIVA LA CAPOLISTA, INCONTRO DI CARTELLO AL CITTA’ DI AREZZO!!

Seicento a Siena? Seimila al Comunale…… non uno di meno!!!!!!

 

Riccardo Bonelli





19.11.2017 1290281

AREZZO-CUNEO, LE PAGELLE DI  RICK

 

BORRA - S-V-  Tocca il primo pallone vero (si fa per dire) negli ultimi minuti di gioco. Un [...]

Leggi Tutto
19.11.2017 1290281

NOVANTOTTO MINUTI DI DOMINIO AMARANTO
VITTORIA NETTA E CONVINCENTE, ADESSO LE NOVITA' IN SETTIMANA E LA SFIDA DI SIENA

 

In vista di una settima [...]

Leggi Tutto
12.11.2017 1290281

 

 

BORRA – 5,5 – Incolpevole sul gol, poi pochi pensieri gli creano gli avanti piacentini. Ma è quel senso di esco… non esc [...]

Leggi Tutto
12.11.2017 1290281

CI VORREBBE SIGMUND FREUD!!

 

Niente da fare …l’Arezzo dottor Jeckill-mister Hyde è tornato puntuale al Comunale.


Non [...]

Leggi Tutto
08.11.2017 1290281

BORRA – 6,0 – Poco impegnato… pochissimo…. Quasi niente. Quel poco lo fa.

 

LUCIANI – 5,0 – Gioca co [...]

Leggi Tutto
08.11.2017 1290281

UN PUNTO, ZERO GIOCO, TANTA NOIA PER L’AREZZO CONTRO UN MODESTISSIMO GAVORRANO

 

Una percentuale di possesso palla altissimo, imbarazzante per l&rsqu [...]

Leggi Tutto