DOVE ERAVAMO RIMASTI?.... SI RICOMINCIA ED E’ SUBITO DERBY! "Ci sono due modi per tornare da una battaglia: con la testa del nemico o senza la propria"

DOVE ERAVAMO RIMASTI?.... SI RICOMINCIA ED E’ SUBITO DERBY!

"Ci sono due modi per tornare da una battaglia: con la testa del nemico o senza la propria"

 

Quanto tempo è passato? Tanto, troppo oserei dire; era il lontano 30 dicembre 2016, una serata di fine anno fredda al Città di Arezzo, ma riscaldata da una vittoria contro la Carrarese

 

Ventisei punti dei 30 disponibili al Comunale, seconda vittoria consecutiva, dopo la doppietta di Polidori arrivava quella splendida di Moscardelli complessivamente  sedici gol dei due attaccanti amaranto.

 

Questo il ricordo più nitido, poi un periodo di sosta lunghissimo, una eternità per noi tifosi, una astinenza da amaranto con effetti preoccupanti per chi deve convivere con persone come me, come voi.. e le testimonianze di moglie e fidanzate preoccupate per questa sintomatologia raccontano di molteplici casi con effetti collaterali incontrollabili.

 

Fortunatamente la medicina che ci guarirà sta arrivando, arriverà domenica pomeriggio quando l’Arezzo tornerà ad impossessarsi delle nostre giornate, e lo farà con una terapia d’urto quale può essere considerata la disputa di un derby.

 

Arezzo-Siena è IL DERBY, rivalità storiche delle due società, ma soprattutto delle due città, due rievocazioni storiche che, forse, non hanno eguali in Italia.

 

La voglia di amaranto è tanta, il dato della massiccia presenza in terra senese ne è la riprova significativa.

 

Ma questi 23 giorni non sono stati di pausa e rilassamento per la società amaranto, con il D.S. Gemmi e il D.G. Gemmi chiamati ad operare sul mercato di gennaio, il momento in cui le squadre cercano di rimediare agli errori estivi e ad una classifica deficitaria oppure (il caso dell’Arezzo) si va alla ricerca di quei miglioramenti suggeriti da un buon campionato disputato ma con la consapevolezza  di potersi ancora migliorare.

 

E l’Arezzo si è messo subito in azione per accontentare mister Sottili; in maglia amaranto sono arrivati Barison e Cenetti dal Bassano (due pupilli del tecnico toscano) e l’esperto Ferrario, centrale difensivo che ha calcato i campi di serie A con Lecce e Parma e poi una lunga militanza in B e Lega Pro e che, reduce da un infortunio, al momento non sarà disponibile per la trasferta di Siena.

 

Un mercato che si chiuderà a fine mese e che riserverà, sicuramente, altre sosprese; l’Arezzo è alla ricerca di un portiere e dovrà resistere alle sirene che suonano per alcuni giocatori amaranto che si sono messi in luce in questa metà di campionato (Luciani, Foglia, Polidori hanno ricevuto proposte da società di categoria superiori)

 

La società amaranto ha operato anche alcune operazioni in uscita e la ripresa del campionato non vedrà più in amaranto i difensori Sirri, destinazione Catanzaro e Milesi che ritrova Mister Capuano a Modena

 

Ma adesso concentriamoci sul campionato; all’orizzonte il derby di Siena e a seguire la capolista Alessandria al Comunale.

 

Le soste, specie quelle prolungate, lasciano un alone di mistero su come si ripresenteranno in campo i giocatori, richiami di preparazione, festività, concentrazione, un insieme di fattori che più di una volta a tutte le latitudini, in tutti i campionati, hanno portato a risultati e prestazioni a sorpresa.

 

La squadra, solo negli ultimi giorni ha assaporato l’aria da derby che cresce di ora in ora in città; l’importante che i ragazzi si facciano trovare pronti; a Siena troveranno un ambiente caldo ed agguerrito, anche se la massiccia presenza dei tifosi amaranto consentirà loro di sentirsi a casa.

 

 

Mister Sottili avrà a disposizione quasi tutta la rosa, ad eccezione di De Feudis e Ferrario e con Benassi in dubbio.

 

Le feste son finite, l’attesa è ormai giunta al termine…….si torna a fare sul serio….SCENDE IN CAMPO L’AREZZO!!

 

Riccardo Bonelli





18.02.2018 1290281

AREZZO E IL SUO ONORE ECCO COSA VOGLIAMO. CIARLATANI NON NE VOGLIAMO

 

Finisce con un pareggio, come al solito condito da recriminazioni su una vittoria ma [...]

Leggi Tutto
11.02.2018 1290281

AREZZO-ALESSANDRIA, LE PAGELLE DI RICK

 

PERISAN – 6,5 – Due gol presi, niente da imputargli, in compenso si esibisce in una p [...]

Leggi Tutto
11.02.2018 1290281

COSI’ NON SI VA LONTANO, NE IN CAMPO, NE FUORI…..FUORI LE PALLE E I SOLDI!!

 

Un punto in quattro partite, sfortuna, rimpalli, pali, menti dei [...]

Leggi Tutto
02.02.2018 1290281

LUCCHESE-AREZZO, LE PAGELLE DI RICK

 

PERISAN – 6,0 – Poche, pochissime occasioni per mettersi in mostra; incolpevole sul gol, [...]

Leggi Tutto
02.02.2018 1290281

L’AREZZO DOMINA, MA E’ SOLO UN PARI CHE STA STRETTO AGLI AMARANTO

 

Ci risiamo, rischiando di essere ripetitivi e rischiando pure di passare da [...]

Leggi Tutto
28.01.2018 1290281

LE PAGELLE DI RICK AREZZO PIACENZA

 

PERISAN – 5,5 –  Malino, al momento non sembra avere e dare tranquillità e af [...]

Leggi Tutto