COMO- AREZZO 2-3 VI VOGLIAMO COSI'

L’Arezzo che non ti aspetti, o meglio l’Arezzo che vorresti vedere in trasferta, quello copia identica della versione casalinga.

 

Quello che un tifoso che sia quello che si fa tanti chilometri sia quello che segue con apprensione da casa, quelli che comunque sono sempre presenti al Città di Arezzo, si aspettano dalla lor squadra.

 

L’Arezzo , orgogliosamente amaranto risponde con i fatti, con la personalità di chi dopo Olbia si è guardato allo specchio e si è visto con una immagine distorta, e che ha voluto cancellare fin da subito tale bruttezza.

 

L’Arezzo che al di là del risultato ha dimostrato una superiorità schiacciante al cospetto dell’ambizioso Como.

 

La trasferta lombarda era difficile già di per sé; dopo la prestazione di Olbia, in cui gli amaranto non sono sembrati mai scesi in campo, subendo la sconfitta senza colpo ferire, con una resa incondizionata, in riva al lago la squadra di Mister Sottili aveva il dovere di cancellare gli incubi sardi.

 

Una squadra che vince sette partite in casa e concedendo un solo punto proprio al Como, non poteva depauperare tutto questo fuori dalle mura amiche, l’Arezzo , questo Arezzo doveva essere assolutamente in grado di mostrare il petto ed i muscoli anche in trasferta.

 

Qualche volta lo aveva fatto, molte volte no ed era questo il maggiore cruccio nei pensieri di chi crede che la squadra di Mister Sottili se la può giocare alla pari con tutti.

 

Non sappiamo se Como rappresenterà una svolta, di certo, la bellissima e meritatissima vittoria potrà aumentare l’autostima di ognuno dei singoli giocatori e della squadra nel suo complesso e Mister Sottili dovrà far sì che questo trend possa essere mantenuto e coltivato, perché il campionato è lungo, l’Arezzo ha dimostrato il suo valore, non bisogna lasciare niente di intentato…… nemmeno il primo posto, ce lo impone il blasone, ce lo impone un campionato in cui a parte l’Alessandria, gli amaranto di nessuno possono aver paura.

 

Adesso ci aspetta la gara casalinga contro la Carrarese, chiudiamo l’anno in bellezza, poi ci sarà la possibilità di apportare quelle modifiche che il girone di andata ha suggerito apportare perché questo bell’Arezzo possa diventare bellissimo.

 

 

Riccardo Bonelli





19.11.2017 1290281

AREZZO-CUNEO, LE PAGELLE DI  RICK

 

BORRA - S-V-  Tocca il primo pallone vero (si fa per dire) negli ultimi minuti di gioco. Un [...]

Leggi Tutto
19.11.2017 1290281

NOVANTOTTO MINUTI DI DOMINIO AMARANTO
VITTORIA NETTA E CONVINCENTE, ADESSO LE NOVITA' IN SETTIMANA E LA SFIDA DI SIENA

 

In vista di una settima [...]

Leggi Tutto
12.11.2017 1290281

 

 

BORRA – 5,5 – Incolpevole sul gol, poi pochi pensieri gli creano gli avanti piacentini. Ma è quel senso di esco… non esc [...]

Leggi Tutto
12.11.2017 1290281

CI VORREBBE SIGMUND FREUD!!

 

Niente da fare …l’Arezzo dottor Jeckill-mister Hyde è tornato puntuale al Comunale.


Non [...]

Leggi Tutto
08.11.2017 1290281

BORRA – 6,0 – Poco impegnato… pochissimo…. Quasi niente. Quel poco lo fa.

 

LUCIANI – 5,0 – Gioca co [...]

Leggi Tutto
08.11.2017 1290281

UN PUNTO, ZERO GIOCO, TANTA NOIA PER L’AREZZO CONTRO UN MODESTISSIMO GAVORRANO

 

Una percentuale di possesso palla altissimo, imbarazzante per l&rsqu [...]

Leggi Tutto