UN PUNTO A GORGONZOLA, POCO O VA BENE COSI'?

Un punto guadagnato o due punti persi?

 

Come al solito ci saranno diversità di vedute, come è giusto che sia.

 

Solo che dopo la netta sconfitta di Pontedera, andare a Gorgonzola e vincere era il compito della missione.

 

Un punto guadagnato….. è quello che avrà pensato Mister Sottili quando al minuto novanta mette in campo Moscardelli e Rosseti, unico intento, visto che la partita volgeva al termine, non poteva che essere quello di guadagnare tempo.

 

Eppure l’Arezzo riveduto e corretto, a tratti è piaciuto, il centrocampo ha beneficiato di questo assetto tattico e ne ha risentito positivamente anche la manovra difensiva, dato che, prima volta in questa stagione, l’Arezzo non ha subìto nemmeno una ripartenza della squadra avversaria.

 

La Giana Erminio ha fatto la sua onesta partita; differenze di valori tecnici evidenti, soprattutto quando si è fatto male Pinardi, mente pensante della squadra lombarda e quando le gambe di Salvatore Bruno hanno sentito il peso del campo pesante e della età.

 

Nel primo tempo, in cui i ritmi sono stati abbastanza alti la partita è vissuta nel filo dell’equilibri con una occasione per parte; un palo di Polidori e una gran girata di Bruno terminata di poco fuori.

 

Nella ripresa l’Arezzo si presenta con una manovra più convincente, spostando in avanti il baricentro del gioco e costringendo la Giana sulla difensiva e Foglia, su prezioso invito di Polidori ha la palla del vantaggio amaranto ma a tu per tu con Viottoli, sottomisura, spara clamorosamente alto.

 

Sembra che l’Arezzo possa avere il sopravvento da un momento all’altro, ma con il passare dei minuti gli amaranto accusano la stanchezza, Grossi comincia a passeggiare per il campo e Polidori sembra non averne più per il gran lavoro fatto per più di un’ora.

 

Nei minuti finali cambia il vento della partita, la Giana gioca il tutto per tutto con tre punte in campo e l’Arezzo rincula pericolosamente e Borra dimostra di essere un portiere su cui contare sbrogliando alcune situazioni complicate e salvando il risultato su una incursione di Perna che si era trovato a tu per tu con il portiere.

 

Ma la prima sostituzione Mister Sottili la effettua solo al minuto 85 togliendo un Arcidiacono magari confusionario ma ancora in palla, mentre Polidori e Grossi davano segnali evidenti di cedimento.

 

Gli ultimi minuti vedono la squadra di casa riversarsi nei sedici metri amaranto con l’Arezzo incapace di ripartire.

 

Poi le due sostituzioni al novantesimo e l’Arezzo che riesce a portare a casa un punto.

 

Un punto guadagnato? Due persi? Fate voi….

 

 

Riccardo Bonelli





18.02.2018 1290281

AREZZO E IL SUO ONORE ECCO COSA VOGLIAMO. CIARLATANI NON NE VOGLIAMO

 

Finisce con un pareggio, come al solito condito da recriminazioni su una vittoria ma [...]

Leggi Tutto
11.02.2018 1290281

AREZZO-ALESSANDRIA, LE PAGELLE DI RICK

 

PERISAN – 6,5 – Due gol presi, niente da imputargli, in compenso si esibisce in una p [...]

Leggi Tutto
11.02.2018 1290281

COSI’ NON SI VA LONTANO, NE IN CAMPO, NE FUORI…..FUORI LE PALLE E I SOLDI!!

 

Un punto in quattro partite, sfortuna, rimpalli, pali, menti dei [...]

Leggi Tutto
02.02.2018 1290281

LUCCHESE-AREZZO, LE PAGELLE DI RICK

 

PERISAN – 6,0 – Poche, pochissime occasioni per mettersi in mostra; incolpevole sul gol, [...]

Leggi Tutto
02.02.2018 1290281

L’AREZZO DOMINA, MA E’ SOLO UN PARI CHE STA STRETTO AGLI AMARANTO

 

Ci risiamo, rischiando di essere ripetitivi e rischiando pure di passare da [...]

Leggi Tutto
28.01.2018 1290281

LE PAGELLE DI RICK AREZZO PIACENZA

 

PERISAN – 5,5 –  Malino, al momento non sembra avere e dare tranquillità e af [...]

Leggi Tutto