AREZZO-SIENA... LE PAGELLE DI RICK

LE PAGELLE DI RICK AREZZO-SIENA

 

BENASSI 7,0 -  Pronti via e si trova Marotta davanti che lo infila con una bordata imprendibile; una sola parata, quella decisiva sul colpo di testa di Gentile, una paratona, perché tiene in vita l’Arezzo altrimenti sarebbe stato zero a due e l’impresa si sarebbe fatta davvero ardua.

 

LUCIANI 6,0 – Partecipa alla galleria degli orrori sul gol del Siena; ha il merito di non abbattersi, corre e sbuffa sulla fascia, non sempre preciso nei cross, poi, ha sui piedi la palla del pareggio ma regala il pallone alla Minghelli…che ne avrebbe fatto volentieri a meno!

 

SABATINO 5,5 - Soffre nel primo tempo le ripartenze senesi, sembra avere ancora un passo diverso rispetto ai compagni; Sale di rendimento nella ripresa quando gli avanti senesi diradano notevolmente le incursioni ma non tanto da rendere la sua prestazione sufficiente

 

MILESI 5.5 – Coppia centrale in sofferenza fin dal secondo minuto; Mendicino e Marotta hanno messo in costante apprensione i due. Nel secondo tempo meno problemi ma anche meno occasioni per mettersi in mostra.

 

SIRRI 5.5 – Vale lo stesso discorso del suo compagno di reparto; appare lento, impacciato e nervoso. Nel finale cerca di far valere la sua prestanza fisica in area avversaria e con il movimento combinato, assieme a Moscardelli, consente a Erpen di indirizzare a rete una palla maligna

 

CORRADI 5,0  - Altra prestazione insufficiente del centrocampista amaranto; l’arbitro lo grazia del secondo giallo. Sbaglia tanto, troppo, sembra ancora non essere entrato nei sincronismi della squadra e nel finale Sottili decide per la sua sostituzione

 

FOGLIA 7,5 – il migliore in campo, Sottili lo sposta di ruolo un paio di volte, necessità tattiche per cambiare il corso della partita; lui non batte ciglio, gioca da veterano, buona corsa, buona visione di gioco, il più lucido nei momenti difficili, il più incisivo nei momenti cruciali.

 

GROSSI 5.5  - Gioca innumerevoli palloni, in pratica passano dai suoi piedi tutte le azioni offensive dell’Arezzo, ma il tourbillon di cambi di posizioni imposti da Sottili e da necessità contingenti forse ne  mortificano la prestazione. Poco incisivo, tanto da consigliarne la sostituzione

 

ERPEN  9,0 -  Venti minuti in cui fa il diavolo a quattro, il suo ingresso sconquassa il Siena, porta nuova linfa e nuova vitalità al forcing amaranto. Entra e segna, di testa, mandando in visibilio lui e la Minghelli, il suo praticamente lo avrebbe fatto; senonché decide di essere nominato protagonista assoluto della serata fa espellere Masullo e sulla punizione susseguente pennella una traiettoria che va a spegnersi in fondo alla rete, TRIPUDIO AMARANTO! Poi, lancia Yamga che colpisce il palo. UN PREMIO ALLA CARRIERA.

 

POLIDORI 6,0 – Un buon primo tempo, vivace, reattivo, sfiora il gol con una mezza rovesciata che avrebbe meritato miglior fortuna, un gol annullato per fuorigioco. Nella ripresa ha meno occasioni per mettersi in mostra se non con tanta abnegazione al servizio della squadra.

 

ROSSETI 6,0 – Chiamiamolo, per ora, portafortuna; entra a Carrara e l’Arezzo rimonta, entra contro il Siena e l’gli amaranto vincono in rimonta, ma non è soltanto cabala, il ragazzo c’è.

 

ARCIDIACONO 6,0 -  Quarantacinque minuti in cui se pur in maniera a volte confusionaria ed imprecisa, cerca di sostenere l’azione offensiva amaranto; mette sovente in difficoltà una difesa senese compatta ma compassata, uno dei pochi che si salva nei primi trentacinque minuti. Partecipa attivamente agli ultimi cinque minuti del primo tempo in cui l’Arezzo dà segni di risveglio costringendo il Siena nella propria area. 45 minuti, poi la sostituzione per motivi tattici.

 

MOSCARDELLI 5,5 – Gli viene dedicata dai difensori senesi una cura paricolare; la presenza del Mosca nel primo tempo è impalpabile fatta eccezione per due respinte di testa come difensore amaranto. Nella ripresa tenta un paio di volte il tiro, partecipa attivamente alla rimonta amaranto mettendo a disposizione tanta ginta e tanta dedizione.

 

 

YAMGA 6.5  - Gioca da ex, gioca con la determinazione della partita di esordio con il Como. E lo vedi fin dalle prime giocate che è in palla, da profondità alla manovra amaranto, salta con facilità il proprio avversario e trova il tempo per colpire un palo clamoroso che avrebbe messo la parola fine alla partita evitando i patemi finali.

 

 

Riccardo Bonelli





19.11.2017 1290281

AREZZO-CUNEO, LE PAGELLE DI  RICK

 

BORRA - S-V-  Tocca il primo pallone vero (si fa per dire) negli ultimi minuti di gioco. Un [...]

Leggi Tutto
19.11.2017 1290281

NOVANTOTTO MINUTI DI DOMINIO AMARANTO
VITTORIA NETTA E CONVINCENTE, ADESSO LE NOVITA' IN SETTIMANA E LA SFIDA DI SIENA

 

In vista di una settima [...]

Leggi Tutto
12.11.2017 1290281

 

 

BORRA – 5,5 – Incolpevole sul gol, poi pochi pensieri gli creano gli avanti piacentini. Ma è quel senso di esco… non esc [...]

Leggi Tutto
12.11.2017 1290281

CI VORREBBE SIGMUND FREUD!!

 

Niente da fare …l’Arezzo dottor Jeckill-mister Hyde è tornato puntuale al Comunale.


Non [...]

Leggi Tutto
08.11.2017 1290281

BORRA – 6,0 – Poco impegnato… pochissimo…. Quasi niente. Quel poco lo fa.

 

LUCIANI – 5,0 – Gioca co [...]

Leggi Tutto
08.11.2017 1290281

UN PUNTO, ZERO GIOCO, TANTA NOIA PER L’AREZZO CONTRO UN MODESTISSIMO GAVORRANO

 

Una percentuale di possesso palla altissimo, imbarazzante per l&rsqu [...]

Leggi Tutto