POPPI AMARANTO, IL CASTELLO AMARANTO, UNA BELLISSIMA FESTA IN CASENTINO

POPPI AMARANTO, IL CASTELLO AMARANTO, UNA BELLISSIMA FESTA IN CASENTINO

 

L’Arezzo conclude la sua permanenza in Casentino, non senza prima aver ricevuto saluto di tutta Poppi in segno di ringraziamento per aver scelto questo splendido paese come quartier generale della preparazione estiva.

 

Fuori delle mura del Castello dei Conti Guidi, grazie a Gianni Gori della Tris Party Service, il viale era contrassegnato dallo stemma amaranto che campeggiava sui palloncini dislocati in Pratello e alla composizione amaranto all’entrata.

 

Nello stupendo salone in cui è stato accolto l’Arezzo, che raccontava attraverso i suoi affreschi e la maestosità del locale la gloriosa storia della Battaglia di Campaldino, con stile e senza offendere la sacralità del luogo, Gianni aveva posto il suo sigillo amaranto con una bellissima composizione in tema amaranto

 

Il Sindaco ed il vicesindaco Pancini  avevano invitato tutta la delegazione amaranto all’interno del Castello per un saluto di benvenuto, per portare loro il segnale di una accoglienza gradita per tutto il Comune.

 

L’arrivo al Castello della delegazione ha segnato la prima grande sorpresa che Carlo Toni aveva tenuto in serbo; il maestoso edificio che domina il Casentino aveva i colori amaranto, i colori sociali dell’Arezzo ed i giocatori, scendendo dai pulmini non hanno potuto trattenere lo stupore e le foto con i loro telefonini si sono sprecate.

Toni e Pancini hanno guidato la delegazione all’interno del castello, mostrando loro alche delle stupende stanze che lo compongono fino a salire nella sala del consiglio comunale o come il sindaco l’ha definita, “il salone delle feste”

 

Parole di benvenuto, un discorso non monotematico ma che ha svariato tra sport, etnia, cultura e storia abbinandone i significati davanti ad una platea che oltre ai giocatori ed  allo staff tecnico e dirigenziale si componeva di numerosi tifosi.

 

La serata si è conclusa tra la soddisfazione di tutti, con un brindisi in cui Carlo Toni ha voluto augurare all’Arezzo le migliori fortune, con un dato statistico significativo; nella storia del Comune, ci sono state due squadre che hanno scelto questa location come base logistica, Casertana e Paganese che vinsero il campionato.

 

Un piccolo appunto mi è doveroso farlo. Prima della festa in Comune l'Arezzo ha disputato una sgambata in famiglia presso lo stadio di Poppi. Trattandosi d una partitella di sessanta minuti al solo scopo di completare la preparazione e dare la possibilità anche a Poppi di vedere un allenamento della squadra amaranto mi è sembrato inoportuno fare pagare un biglietto, se pur di soli 5 euro, presentando oltretutto l'evento come "AMICHEVOLE E PRIMA USCITA STAGIONALE".... magari una offerta libera avrebbe evitato qualche lamentela che si è sentita in tribuna.

Un doveroso ringraziamento va a Giulio Cirinei per la gentile concessione di alcune sue foto.

 

Riccardo Bonelli





19.11.2017 1290281

AREZZO-CUNEO, LE PAGELLE DI  RICK

 

BORRA - S-V-  Tocca il primo pallone vero (si fa per dire) negli ultimi minuti di gioco. Un [...]

Leggi Tutto
19.11.2017 1290281

NOVANTOTTO MINUTI DI DOMINIO AMARANTO
VITTORIA NETTA E CONVINCENTE, ADESSO LE NOVITA' IN SETTIMANA E LA SFIDA DI SIENA

 

In vista di una settima [...]

Leggi Tutto
12.11.2017 1290281

 

 

BORRA – 5,5 – Incolpevole sul gol, poi pochi pensieri gli creano gli avanti piacentini. Ma è quel senso di esco… non esc [...]

Leggi Tutto
12.11.2017 1290281

CI VORREBBE SIGMUND FREUD!!

 

Niente da fare …l’Arezzo dottor Jeckill-mister Hyde è tornato puntuale al Comunale.


Non [...]

Leggi Tutto
08.11.2017 1290281

BORRA – 6,0 – Poco impegnato… pochissimo…. Quasi niente. Quel poco lo fa.

 

LUCIANI – 5,0 – Gioca co [...]

Leggi Tutto
08.11.2017 1290281

UN PUNTO, ZERO GIOCO, TANTA NOIA PER L’AREZZO CONTRO UN MODESTISSIMO GAVORRANO

 

Una percentuale di possesso palla altissimo, imbarazzante per l&rsqu [...]

Leggi Tutto