CI SONO PAREGGI E PAREGGI, QUELLO DI LUCCA SA DI BEFFA..... E ALLA PROSSIMA, METTIAMO LA FRECCIA!!

CI SONO PAREGGI E PAREGGI, QUELLO DI LUCCA SA DI BEFFA..... E ALLA PROSSIMA, METTIAMO LA FRECCIA!!

Bentancourt al novantesimo si divora il gol vittoria.


Sedicesimo pareggio stagionale dell'Arezzo che esce indenne anche dal Porta Elisa di Lucca.
Un pareggio che dividerà le opinioni; chi lo definirà l'ennesimo pareggio, ancora una partita senza gol,  aria di smobilitazione, di rassegnazione, prestazione scialba.


Eppure l'Arezzo visto al cospetto dei rossoneri di Galderisi, avrebbe meritato ampiamente il gol, la vittoria, ai punti, avrebbero vinto gli amaranto.


L'Arezzo non è sembrata una squadra in vacanza, diciamo che l'aria vacanziera l'ha destata la squadra di Galderisi.


Gli amaranto hanno subìto poco, come sempre accade, hanno concesso tanto possesso palla agli avversari fino alla trequarti; poi l'aggressione al portatore di palla ed il pressing hanno disinnescato gli avanti rossoneri che in una sola occasione con l'ex mai rimpianto Demiro Pozzebon , hanno sfiorato il gol.


La cronica mancanza di un attaccante vero, è stata palesata in tutta la sua problematica dalla squadra di Capuano stasera.


Mendicino non pervenuto , Bentancourt encomiabile a livello di impegno e di dedizione tattica non vede mai la porta, ed emblematica è l'occasionissima sprecata da Ruben a fine gara, una conclusione sbilenca da una posizione tale che non inquadrare lo specchio della porta, non fare gol è stato davvero il simbolo della stagione amaranto a livello offensivo ed ha davvero strozzato l'urlo del gol ai tifosi amaranto.


Mani nei capelli, sarebbe stato il gol dei tre punti, l'Arezzo avrebbe meritato il gol, avrebbe meritato la vittoria.


Ci sarebbe stato il sorpasso al Siena, obiettivo stagionale primario, visto che la salvezza è stata ampiamente conquistata ed i play off sono una chimera (anche se con maggiore convinzione ed una punta di valore....)


Pazienza, vorrà dire che l'attesa per il derby con i bianconeri senesi, appuntamento di domenica 3 aprile al Città di Arezzo, sarà ancora più spasmodica, più sentita, l'Arezzo dovrà mettere la freccia....una partita da giocare con il coltello tra i denti, una partita da vincere.


Capuano, la società, dovranno aumentare i decibel con i giocatori; dovranno entrare in campo con la determinazione che merita un derby con il Siena. In ballo c'è l'orgoglio aretino, e l'occasione per sopravanzare i rivali in classifica.


Di motivazioni ce ne sono abbastanza, in campo undici maiali assatanati, in panchina Eziolino Capuano, una curva da non deludere, un Città di Arezzo pronto a far festa, perchè con il Siena è d'obbligo la vittoria, senza de e senza ma......

 

Riccardo Bonelli





19.11.2017 1290281

AREZZO-CUNEO, LE PAGELLE DI  RICK

 

BORRA - S-V-  Tocca il primo pallone vero (si fa per dire) negli ultimi minuti di gioco. Un [...]

Leggi Tutto
19.11.2017 1290281

NOVANTOTTO MINUTI DI DOMINIO AMARANTO
VITTORIA NETTA E CONVINCENTE, ADESSO LE NOVITA' IN SETTIMANA E LA SFIDA DI SIENA

 

In vista di una settima [...]

Leggi Tutto
12.11.2017 1290281

 

 

BORRA – 5,5 – Incolpevole sul gol, poi pochi pensieri gli creano gli avanti piacentini. Ma è quel senso di esco… non esc [...]

Leggi Tutto
12.11.2017 1290281

CI VORREBBE SIGMUND FREUD!!

 

Niente da fare …l’Arezzo dottor Jeckill-mister Hyde è tornato puntuale al Comunale.


Non [...]

Leggi Tutto
08.11.2017 1290281

BORRA – 6,0 – Poco impegnato… pochissimo…. Quasi niente. Quel poco lo fa.

 

LUCIANI – 5,0 – Gioca co [...]

Leggi Tutto
08.11.2017 1290281

UN PUNTO, ZERO GIOCO, TANTA NOIA PER L’AREZZO CONTRO UN MODESTISSIMO GAVORRANO

 

Una percentuale di possesso palla altissimo, imbarazzante per l&rsqu [...]

Leggi Tutto