E SE L'AREZZO COMINCIA A SENTIRSI A CASA SUA.....

E SE L'AREZZO COMINCIA A SENTIRSI A CASA SUA.....


Battendo il  Savona gli amaranto conquistano la quarta vittoria consecutiva al Città di Arezzo

 

La sconfitta di Pisa non incide più di tanto sul morale della squadra amaranto che, con una prova fisica, di carattere e mostrando, se pur a sprazzi, quello di che cosa è capace di fare tecnicamente e tatticamente parlando, riesce ad avere la meglio sul Savona, squadra arcigna e che solo la pesante penalizzazione ne mortifica la classifica.


Mister Capuano, pur mantenendo l'assetto tattico di Pisa, cambia alcuni interpreti; ed ecco rispuntare Milesi al posto di Panariello e, forse più a sorpresa la presenza nell'undici titolare di Ruben Bentancourt nel tridente offensivo accanto a Greco e Tremolada.


Nella prima mezz'ora la partita è abbastanza equilibrata, il Savona, con un atteggiamento prudente si tiene sulle sue; l'Arezzo non trova sbocchi laterali e tenta di sfondare centralmente trovando però tanto traffico e poche possibilità offensive.


Paura per uno scontro tra Greco ed il portiere Falcone; un impatto durissimo con attimi di paura per le condizioni del centravanti amaranto, rimasto tramortito a terra. Stadio ammutolito, poi il sollievo con Greco che, se pur a fatica, si riprende.


Poi l'Arezzo alza i ritmi, condizione necessaria per poter mettere in difficoltà la difesa ligure e Milesi fa gridare al gol con un colpo di testa che esce di un soffio.


Il gol arriva a cinque minuti dalla fine del primo tempo; a siglarlo è Feola che si fa trovare al posto giusto ed al momento giusto all'appuntamento con un pallone da spingere in rete sull'assist di Tremolada.


La ripresa si apre con un superbrivido che corre sulla schiena dei tifosi amaranto; Virdis trova il modo di giustificare la sa presenza in campo con una punizione che va a stamparsi sul palo alla sinistra di un Baiocco che sembrava battuto.


L'Arezzo, passato il pericolo, torna a tessere il suo gioco, controllando bene il ritorno del Savona che deve, necessariamente scoprirsi, Baiocco compie un grande intervento in uscita egli amaranto  potrebbero mettere al sicuro il risultato con Benedetti e Gambadori, terminali offensivi di due contropiedi da manuale; purtroppo le due conclusioni non sono all'altezza, il secondo gol, quello della tranquillità non arriva ed i minuti finali, causa stanchezza e psicosi da recupero, sono di passione per il popolo amaranto.


Il fischio finale della incerta Silvia Spinelli, la cui direzione di gara ha scontentato tutti, sancisce la vittoria dell'Arezzo, cancella la sconfitta di Pisa, attenua la contestazione verbale dello stadio e fa fare un gran bel passo avanti in classifica....e scusate l'ottimismo, i play off non sono poi così lontani.


Buona la prova del collettivo amaranto, compatto in tutti i reparti, poche le sbavature, la squadra, se pure a tratti e con qualche giocatore che ha tirato il fiato, ha mostrato delle buone giocate con contropiedi ficcanti e ben orchestrati.

 


Riccardo Bonelli





17.09.2019 1290281

IO, OTELLO CELIA.

Leggi Tutto

15.09.2019 1290281

L'AREZZO STENTA E NON DECOLLA

Tre partite , tre matricole da affrontare, tre risulati diversi che non contribuiscono a dare un giudizio su questa squadra, sul modulo applicato da Mist [...]

Leggi Tutto
15.09.2019 1290281

PERGOLETTESE - AREZZO, LE PAGELLE DI RICK
COSA E' MANCATO? LA VAR ED UN CENTRAVANTI DI NOME E DI FATTO

PISSARDO - 4,0 - Partiamo dal finale. Subisci fallo e reagisci davanti al [...]

Leggi Tutto
15.09.2019 1290281

L'AREZZO ESCE CON UN MISERO PUNTICINO CONTRO UNA MODESTA PERGOLETTESE.
FINALE INCANDESCENTE, BELLONI IN PORTA E ARBITRO PROTAGONISTA

L'Arezzo esce dallo stadio di Pergocrem [...]

Leggi Tutto
10.09.2019 1290281

10 SETTEMBRE 1923

10 SETTEMBRE 2019

BUON COMPLEANNO CAVALLINO!

 

 

 

[...]

Leggi Tutto
08.09.2019 1290281

Leggi Tutto