L'AREZZO A PISA, DIFFICILE MA NON IMPOSSIBILE LA SIDA ALL'ARENA GARIBALDI

L'AREZZO A PISA, DIFFICILE MA NON IMPOSSIBILE LA SIDA ALL'ARENA GARIBALDI


Pisa - Arezzo, Gattuso - Capuano, la sfida nella sfida.

 

Derby attesissimo quello che si disputerà domenica all'Arena Garibaldi; Pisa ed Arezzo saranno le protagoniste di una sfida che sa di alta classifica.


Il Pisa di Rino Gattuso, nonostante le due sconfitte consecutive che ne hanno rallentato la marcia, si trova al secondo posto in classifica con 35 punti, mentre l'Arezzo di Capuano di punti ne ha 27 e nelle ultime cinque partite gli amaranto hanno rosicchiato quattro punti ai nerazzurri pisani.


Diverso lo stato d'animo delle due squadre e delle due tifoserie; momento negativo, vetta che si allontana, malumore tra i tifosi pisani mentre gli amaranto con uno score di tre vittorie ed un pareggio hanno dimostrato di attraversare un buon momento e l'euforia tra gli aretini è palpabile e la presenza sugli spalti dello stadio pisano sarà una presenza numericamente importante.
Ezio Capuano ha portato (inutile negare l'evidenza sulla persona che ha disegnato e condotto le strategie di mercato) ad Arezzo giocatori che potessero completare un mosaico molto bello ma con alcuni tasselli mancanti.


Una operazione chirurgica del Professor Eziolino che ha rimosso alcune "cistine" ed innestato nel tessuto amaranto alcune "cellule" che producessero  globuli amaranto.


Operazione, a quanto sembra, perfettamente riuscita, il paziente Arezzo ha mostrato miglioramenti evidenti scongiurando qualsiasi crisi di rigetto.


Sabatino, Benedetti e Greco hanno alzato il livello tecnico dell'Arezzo, un livello portato all'eccellenza da Luca Tremolada, leader indiscusso di questo gruppo,


Sabatino ha dato vitalità alla fascia sinistra e Dio solo sa quanto la buona riuscita degli schemi di Capuano dipendano da quanto gli esterni riescano a difendere e spingere con continuita.
Benedetti è un ragioniere di centrocampo, piedi buoni, buona visione di gioco e con il geometra Capece forma una coppia di centrocampisti in grado di tessere la tela amaranto.


Greco era il terminale offensivo che mancava perchè si potesse riuscire, finalmente, a finalizzare le azioni gol prodotte dal gioco e che fino ad ora era il vero Tallone di Achille dell'Arezzo.


L'arrivo di Mendicino, dovrebbe permettere a Capuano di poter mettere Tremolada nelle migliori condizioni per sviluppare il suo estro, perchè le giocate offensive, adesso, non saranno monocordi.
Un Arezzo completo in tutti i reparti, nonostante la cessione di Monaco (a proposito, tutti noi abbiamo tirato un sospiro di sollievo per la persistente tonsillite  guarita grazie ad aerosol di "aria perugina"); Capuano ha ritenuto, giustamente a mio parere, che tre centrali difensivi come Madrigali, Panariello e Milesi dessero garanzie adeguate per il prosieguo del campionato.


Aggiungo poi, che all'occorrenza, Capece ha già giocato in questo ruolo con buoni risultati.


Tornando alla sfida di domenica, Mister Capuano dovrà lavorare anche sul piano psicologico; il Pisa dovrà necessariamente giocare con il coltello tra i denti, dovrà evitare assolutamente un altro passo falso, cercherà insistentemente la vittoria, metterà sul campo tutte le energie e la cattiveria agonistica e Gattuso avrà caricato a mille i suoi ragazzi durante la settimana.


L'Arezzo non dovrà sentirsi appagato da quello fatto fino ad ora, affrontiamo questa difficile trasferta nelle migliori condizioni psicologiche possibili.


Sfruttiamo questa occasione, non abbassiamo mai la guardia, non facciamoci intimorire, il Pisa ha tutto da perdere in questo incontro, noi no.......

 

Riccardo Bonelli





05.05.2018 1290281

UNA SERATA SPECIALE!!

Niente di programmato, perchè esisteva solo una piccolissima speranza.

Ma un minuto dopo il fischio finale di Carrarese - Arezzo, con una salvezza c [...]

Leggi Tutto
05.05.2018 1290281

NON CHIAMATELO MIRACOLO!

Questa è storia, una bellissima storia, una favola d'altri tempi.
Non chiamatelo Miracolo, sarebbe sminuire il valore dell'impresa di questi [...]

Leggi Tutto
28.04.2018 1290281

AREZZO-PISA, LE PAGELLE DI RICK

FERRARI - 7,0 - Grossi interventi non ne ha dovuto fare, ma ha dato tanta sicurezza al reparto, una sola incertezza in uscita, poi padrone della sua area e [...]

Leggi Tutto
28.04.2018 1290281

NUOVI AGGETTIVI CERCASI... DISPERATAMENTE!!

Immensi, commuoventi, tatticamente perfetti, grintosi, attaccati alla maglia, agguerriti, indomabili, battaglieri, valorosi, risoluti...ma sopr [...]

Leggi Tutto
21.04.2018 1290281

PRATO - AREZZO, LE PAGELLE DI RICK

FERRARI - 6,0 - alcune uscite incerte, una scarsa intesa con i compagni di reparto compensano, in positivo un paio di buoni interventi

MUSCAT [...]

Leggi Tutto