NUOVO CINEMA AREZZO GIUSEPPE, LUCA, EDOARDO, TRE UOMINI E QUATTRO GOL

NUOVO CINEMA AREZZO
GIUSEPPE, LUCA, EDOARDO, TRE UOMINI E QUATTRO GOL

 

L'Arezzo si mette il vestito elegante e per completare l'abbigliamento sceglie di indossare scarpe di Tuttocuoio


Quello visto oggi al Città di Arezzo è un gruppo che deve assolutamente pretendere molto di più della salvezza, inutili le false modestie, inutile nascondersi.


Serve umiltà, realismo ma anche convinzione delle proprie qualità e delle potenzialità della squadra di Eziolino Capuano.


Giuseppe Greco, il nuovo centravanti amaranto, un solo allenamento con i compagni, in cinque minuti, i primi contro il Tuttocuoio, conquista la Minghelli.


Un uno-due con un gol più bello dell'altro, da stropicciarsi gli occhi, da ammirare, da spellarsi le mani, da far battere forte forte il cuore; un sinistro di rara potenza e precisione ed un imperioso stacco di testa con il pallone che finisce in fondo alla rete!


Fosse solamente questo... il motore dell'Arezzo gira a pieni regimi, Greco è solo il finalizzatore di tanto gioco, il profilo del bomber che è fino ad ora mancato perchè il mosaico di Capuano si completasse con l'ultimo, indispensabile tassello mancante.


Quattro gol contro il Tuttocuoio, una squadra, l'Arezzo che stavolta non si accontenta, non rincula, non lascia campo agli avversari ma emblema e marchio di qualità oggi è il fatto che i gol siano stati segnati tutti dagli attaccanti.


E sì, perchè nel tabellino dei marcatori, accanto al "lupo" figurano i nomi di Tremolada e Defendi.
Luca tremolada, cannoniere amaranto con nove reti e al secondo posto del girone dietro a Scappini del Pontedera è ormai il leader indiscusso di questa squadra, presenza e giocatore imprescindibile negli schemi tattici di Capuano che ha leggermente modificato l'assetto della squadra, da allenatore esperto, per ottenere il massimo dal fantasista amaranto, lasciandogli libertà di movimento e al diavolo se qualche volta si concede qualche preziosismo di troppo, anche Ezio sembra ormai rassegnato  a questo.


Il ritorno in campo di Edoardo Defendi era, di per sè, una ottima notizia; il suo gol, la corsa liberatoria, l'abbraccio dei compagni aggiunge la ciliegina sulla torta ad un sabato pomeriggio perfetto.


Una di quelle giornate in cui, il rammarico di chi è rimasto a casa, fa, sadicamente piacere ai presenti.


Tre vittorie nelle ultime quattro  partite, da mordersi le mani pensando che potevano essere quattro se solo non avessimo gettato alle ortiche la trasferta a L'Aquila, parlano di un Arezzo in salute e che finalmente sta raccogliendo quanto meritato.


Il mercato di gennaio, quello in cui Capuano avrebbe dovuto operare per correggere in corso d'opera la squadra costruita in estate, si è rivelato, invece foriero di una autentica rivoluzione.
Cessione eccellente, indolore e remunerativa quella di Salvatore Monaco, destinazione umbra, cambio radicale al centro dell'attacco con l'esclusione e la quasi sicura cessione di Sacha Cori, l'arrivo di Giuseppe Greco e il ritorno in campo di Edoardo Defendi.


Senza contare il ritorno di Sabatino che ha dato nuova vitalità alla fascia sinistra e la sorpresa, non per Capuano che lo ha voluto fortemente, di Benedetti, presenza costante, tatticamente determinante, uomo d'ordine di centrocampo e che forma con Capece una coppia di mente pensanti e moto perpetuo.


Il saluto finale della Minghelli e della tribuna, il prolungato applauso a Capuano (finalmente sotto la curva) ed alla squadra è il segnale che la gente ha apprezzato non solo il risultato, ma anche lo spettacolo.


Giuseppe Greco, il lupo, professione bomber, ex idolo di Marassi,  se il buongiorno si vede dal mattino........ arrivederci a Pisa!

 

Riccardo Bonelli





18.02.2018 1290281

AREZZO E IL SUO ONORE ECCO COSA VOGLIAMO. CIARLATANI NON NE VOGLIAMO

 

Finisce con un pareggio, come al solito condito da recriminazioni su una vittoria ma [...]

Leggi Tutto
11.02.2018 1290281

AREZZO-ALESSANDRIA, LE PAGELLE DI RICK

 

PERISAN – 6,5 – Due gol presi, niente da imputargli, in compenso si esibisce in una p [...]

Leggi Tutto
11.02.2018 1290281

COSI’ NON SI VA LONTANO, NE IN CAMPO, NE FUORI…..FUORI LE PALLE E I SOLDI!!

 

Un punto in quattro partite, sfortuna, rimpalli, pali, menti dei [...]

Leggi Tutto
02.02.2018 1290281

LUCCHESE-AREZZO, LE PAGELLE DI RICK

 

PERISAN – 6,0 – Poche, pochissime occasioni per mettersi in mostra; incolpevole sul gol, [...]

Leggi Tutto
02.02.2018 1290281

L’AREZZO DOMINA, MA E’ SOLO UN PARI CHE STA STRETTO AGLI AMARANTO

 

Ci risiamo, rischiando di essere ripetitivi e rischiando pure di passare da [...]

Leggi Tutto
28.01.2018 1290281

LE PAGELLE DI RICK AREZZO PIACENZA

 

PERISAN – 5,5 –  Malino, al momento non sembra avere e dare tranquillità e af [...]

Leggi Tutto