ANDARE AVANTI ONESTAMENTE E' IL GRANDE PREGIO DI QUESTO AREZZO, PER I SOGNI, BISOGNA ATTENDERE, ANCHE SE CORRERE QUALCHE RISCHIO NON GUASTEREBBE

ANDARE AVANTI ONESTAMENTE E' IL GRANDE PREGIO DI QUESTO AREZZO, PER I SOGNI, BISOGNA ATTENDERE, ANCHE SE CORRERE QUALCHE RISCHIO NON GUASTEREBBE

 

Il fair play  finanziario abita ad Arezzo, certificazione di solidità economica che contrasta con tutto quello che ci circonda; penalizzazioni settimanali, fallimenti mensili, scandali annuali, Dirty Soccer, Fuorigioco, Calcioscommesse, le nuove frontiere del calcio moderno.


Stadi fatiscenti, stadi deserti, eppure il calcio è sempre un businness, ma al posto degli spettatori, ci sono gli intrallazzi, poco importa....nulla cambia


Niente voli pindarici, niente da fare, i paletti disposti dalla Società sono insormontabili, ed allora succede che una buona squadra, perchè l'Arezzo attuale è assolutamente una buona squadra, è destinata a rimanere tale.


A rimanere una incompiuta, a perdere mano a mano i pezzi migliori....ad Arezzo si direbbe che "stiamo facendo la pappa per i coglioni (figuratevi se Monaco dovesse andare a Perugia, come questo detto calzerebbe a pennello).


L'Arezzo targato Ezio Capuano, senza dabbenaggini, sfortuna, episodi negativi, pali, traverse, potrebbe tranquillamente occupare una delle prime cinque posizioni.


Del resto, non si ha una imbattibilità esterna così per caso e senza meriti, dovendo pur recriminare per vittorie sfumate.


Purtroppo, come l'anno passato, il vero problema di questa squadra è il reparto offensivo.
I bomber non si inventano, Bonvissuto, Montini, Testardi, Cori, Bentancourt, Defendi, tutti giocatori che non hanno mai avuto grande vena realizzativa e non regge la scusa del lavoro sporco a cui sono relegati dal gioco di Capuano, al fatto che debbano lavorare per la squadra, con grande dispendio di energie.


Quest'anno l'Arezzo crea, tanto, ma le punte latitano, nonostante abbiano un Super Luca Tremolada alle spalle, che tenta in tutti i modi di dare fuoco alle polveri degli avanti amaranto, ma le bombe esplodono raramente, o se volete i bomber non ci sono.


Il mercato di gennaio, quello che avrebbe dovuto consentire all'Arezzo un salto di qualità, si sta invece dipanando con le problematiche di poter confermare elementi di valore come Monaco e Tremolada.


 I contratti annuali possono essere la fortuna e la sopravvivenza di una società, ma a volte possono risultare dannosi all'inverosimile.


Mister Capuano conosce la categoria a menadito, conosce vita morte e miracoli di ogni giocatore, in tempi non sospetti ha speso parole importanti sul valore di Monaco e Tremolada; bastava che il Presidente Ferretti interpretasse quelle parole come un invito a scommettere su quei giocatori, blindarli in amaranto; non sarebbe bastato a trattenerli, ma almeno l'Arezzo avrebbe avuto il privilegio della trattativa.


Rischiamo di perdere Monaco, attirato, giustamente, dalle sirene della serie B, ma un giocatore a cui viene sottoposto un rinnovo a Luglio e tergiversa e rimanda, poca intenzione di rimanere ad Arezzo ha denotato.


E purtroppo l'Arezzo non avrà altra scelta che accontentare il giocatore e fare cassa o tenerlo fino a scadenza di contratto senza ricavarne un euro, rischi calcolati?


Ancora una settimana per capire le intenzioni del Presidente Ferretti, per capire le mosse di Capuano.


Una cosa è certa l'Arezzo attuale è una bella incompiuta, una squadra con un giocatore di altre categorie dotato di tecnica sopraffina  come Luca Tremolada, in Lega Pro solo di passaggio, leader indiscusso di questo gruppo.


Se davvero vogliamo fare il salto di qualità, è necessario che Capuano e Ciardullo portino ad Arezzo i tasselli mancanti..... e buttiamo giù qualche paletto, caro Presidente!

 

Riccardo Bonelli





05.05.2018 1290281

UNA SERATA SPECIALE!!

Niente di programmato, perchè esisteva solo una piccolissima speranza.

Ma un minuto dopo il fischio finale di Carrarese - Arezzo, con una salvezza c [...]

Leggi Tutto
05.05.2018 1290281

NON CHIAMATELO MIRACOLO!

Questa è storia, una bellissima storia, una favola d'altri tempi.
Non chiamatelo Miracolo, sarebbe sminuire il valore dell'impresa di questi [...]

Leggi Tutto
28.04.2018 1290281

AREZZO-PISA, LE PAGELLE DI RICK

FERRARI - 7,0 - Grossi interventi non ne ha dovuto fare, ma ha dato tanta sicurezza al reparto, una sola incertezza in uscita, poi padrone della sua area e [...]

Leggi Tutto
28.04.2018 1290281

NUOVI AGGETTIVI CERCASI... DISPERATAMENTE!!

Immensi, commuoventi, tatticamente perfetti, grintosi, attaccati alla maglia, agguerriti, indomabili, battaglieri, valorosi, risoluti...ma sopr [...]

Leggi Tutto
21.04.2018 1290281

PRATO - AREZZO, LE PAGELLE DI RICK

FERRARI - 6,0 - alcune uscite incerte, una scarsa intesa con i compagni di reparto compensano, in positivo un paio di buoni interventi

MUSCAT [...]

Leggi Tutto