AREZZO BIS, DOPPIO TREMOLADA, MADRIGALI BOMBER.

AREZZO BIS, DOPPIO TREMOLADA, MADRIGALI BOMBER.


Seconda vittoria consecutiva, cinque reti in due partite, inversione di tendenza?

 

L'Arezzo sfrutta al massimo il doppio turno casalingo e conquista sei punti importantissimi segnando cinque gol, mettendo ancora in vetrina un super Luca Tremolada.


Contro il Santarcangelo l'Arezzo non gioca una grande partita, anzi, diciamo che è stata una delle peggiori prestazioni casalinghe per la squadra di Mister Capuano.


Ma evidentemente il vento, fortunatamente, sembra sia cambiato; un mese fa questa partita l'Arezzo l'avrebbe persa.


Sotto di un gol, quello di Margiotta, giunto al termine di 10 minuti, quelli iniziali della ripresa, in cui gli amaranto sembravano essere rimasti negli spogliatoi, dopo un primo tempo incolore, imbrigliati nella ragnatela tessuta dai romagnoli, l'Arezzo reagisce immediatamente.


Non a caso a suonare la sveglia, la tromba della carica amaranto, è il giocatore simbolo di questo Arezzo, Luca Tremolada che interrompe quasi subito i festeggiamenti dei romagnoli togliendo le ragnatele dall'angolino alto della porta di Sambo, con una pennellata dal limite, degna di altre platee; una gemma preziosa confezionata proprio sotto la Minghelli, che ha potuto godere appieno della prodezza balistica del suo numero dieci.


E' il destino dei fantasisti, possono, come Luca, giocare un'ora sotto tono, presenza impalpabile, tanti errori, poi, di colpo si svegliano e firmano e controfirmano con gesti tecnici bellissimi la tela che raffigura la vittoria del suo Arezzo.


Il suo secondo gol, il terzo degli amaranto, è quasi un gesto irriverente che parte dai suoi piedi, ribadendo a rete con estrema facilità un pastrocchio combinato da Sambo con l'astuta collaborazione di Cori che attacca il portiere impacciato nel rinvio.


Nel mezzo di tutto questo il gol di Madrigali, il centrale difensivo goleador.


Discreta la prestazione di Benedetti, alla sua prima apparizione in maglia amaranto, poco sopra la sufficienza la prova di tutta la squadra, apparsa per quasi un'ora troppo compassata e imbrigliata da un Santarcangelo non certo trascendentale, ma che ha beneficiato del fatto che l'Arezzo si è adeguato ai suoi ritmi, blandi, ma con improvvise accelerazioni.


Ma il 2016 è iniziato con due vittorie, la classifica comincia a sorridere, la squadra cresce sia a livello tecnico, sia come gruppo, condizione fondamentale perchè le squadre di Mister Capuano possano mettere in campo, oltre al suo credo calcistico, grinta, determinazione, cattiveria agonistica e soprattutto, e lo abbiamo visto oggi, una reazione di orgoglio sufficiente a sopperire ad una giornata in cui il motore girava sotto regime.


Due vittorie consecutive, cinque reti all'attivo e il fattore Luca Tremolada come valore aggiunto.

 

Riccardo Bonelli





01.07.2018 1290281

C'è aria nuova intorno all'Arezzo.Una nuova Società, nuovi programmi, tanto entusiasmo.

E dopo una annata da dimenticare in fretta, ci voleva questa aria di rinnovam [...]

Leggi Tutto
30.06.2018 1290281

DUE COMUNICATI CHE CERTIFICANO IL COMPLETAMENTO DEL MIRACOLO SPORTIVO ED ECONOMICO -

Orgogliosi di tutti coloro che hanno contribuito affinchè tutto questo potesse avvenire.

[...]

Leggi Tutto
25.06.2018 1290281

ECCOLO! Comunque esso sia, sarà il nostro biglietto da visita [...]

Leggi Tutto
22.06.2018 1290281

LOGO NUOVO... VITA NUOVA

I segnali di rinnovamento, lo dice l'economia, lo dice il marketing, passano anche dal rinnovamento di un logo, il principale mezzo comunicativo di una societ [...]

Leggi Tutto
22.06.2018 1290281

Dispiace per Cesena, per il Cesena, per i suoi tifosi e per il calcio in generale.
Ma come si fa ad avere accumulato un debito di 73 milioni di euro? 
Da quanto dura questa situa [...]

Leggi Tutto
13.06.2018 1290281

Il Direttore Generale Ermanno Pieroni ed il Presidente La Cava hanno dunque delineato le linee guida di quello che sarà il nuovo Arezzo ingaggiando un tecnico giovane, cha ha saputo lavorare [...]

Leggi Tutto