AREZZO-RIMINI CHIUDE IL GIRONE DI ANDATA, LA VITTORIA E' D'OBBLIGO!

AREZZO-RIMINI CHIUDE IL GIRONE DI ANDATA, LA VITTORIA E' D'OBBLIGO!

Tra operazioni di mercato, arrivi, partenze, c'è da chiudere nel migliore dei modi il girone di andata

 

Arezzo-Rimini di sabato prossimo segnerà la prima partita dell'anno e l'ultima del girone di andata.

Anno solare e stagione calcistica fanno, da sempre, a cazzotti per cui fare una analisi del 2015 significa spezzare la storia amaranto in due.


Ricordiamo con piacere il settimo posto con cui gli amaranto hanno concluso, oltre la più rosea previsione, il campionato di Lega Pro girone A .


Per quanto riguarda a stagione attuale, il girone di andata si concluderà sabato sera al Città di Arezzo contro il Rimini;  ma già possiamo considerare il cammino della squadra di Eziolino Capuano non consono alle previsioni estive, prestazioni altalenanti, la soddisfazione di aver terminato il girone di andata con l'imbattiblità esterna (fiore all'occhiello di cui possono fregiarsi solo gli amaranto e la Feralpi Salò tra le 54 squadre che compongono la Lega Pro), ma con il pesante fardello dei soli sette punti,  e una sola vittoria conquistata tra le mura amiche.


L'Arezzo non ha avuto dalla sua parte episodi fortunati, mentre tra infortuni vari, pali, traverse e gol subìti nei minuti di recupero, l'elenco di quello che sarebbe portuto essere ma non è stato accresce la delusione per una classifica non consona al valore della squadra; alcune prestazioni degli amaranto hanno charamente dimostrato come, la squadra di Ezio Capuano, sappia proporre un buon calcio.


Ma evidentemente ci sono delle lacune tecniche e di organico dato che qualche infortunio, qualche logica squalifica hanno dimostrato come la rosa "disponibile" sia alquanto risicata e come le seconde linee non abbiamo dimostrato affidabilità.


Ed ecco giungere, a proposito, il mercato di gennaio, che consentirà al Direttore Ciardullo, sotto l'attenta regia di mister Capuano, di "riparare" a qualche sbaglio, qualche errore di valutazione fatto in fase di costruzione della squadra questa estate.


E' opinione comune, o almeno, di quelli che hanno visto all'opera l'Arezzo, che questa squadra abbia dei valori nettamente superiori a quanto racconta la classifica attuale, ma è altrettanto sotto gli occhi di tutti che la squadra amaranto sia una incompiuta.


Primi giorni di un mercato lunghissimo (eccessivamente lungo e teatrale a puro scopo televisivo e mediatico e che Mister Sarri avrebbe voluto condensato in soli tre giorni) e l'Arezzo ha mostrato subito di avere le idee chiare, anche se alcune idee si scontreranno sicuramente con il budget imposto dal Presidente Ferretti.


Il ritorno di Sabatino e l'arrivo del centrocampista Benedetti, sono i primi due tasselli del rinforzamento amaranto e, una volta che sara' trovata sistemazione adeguata ad alcuni elementi che non fanno parte del progetto Capuano, si registreranno nuovi arrivi, un lavoro ad incastro, obbligatorio per le rose a numero chiuso di questo anno.


Ma sabato ci sarà da chiudere nel migliore dei modi il girone di andata e ci sarà bisogno di grinta, concentrazione in campo e grinta, presenza e determinazione negli spalti.


Capitolo amichevoli; quello che è successo a Tegoleto è ormai cosa nota e si possono fare mille discorsi, mille considerazioni, le verità sono due...troppe, qualcuno bara.


Ma troppe volte queste amichevoli spingono gli sparring partner dell'Arezzo (perchè questo sono, per questo sono organizzate) a considerare la partita una finale di "chissàchecosa" e mettere sul campo un agonismo che l'Arezzo non può certo contraccambiare in una sgambata di allenamento.


Un adulto che prende un calcio da un bambino, se è intelligente, se ha sale nella zucca, non glie lo rende, prende e se ne va......


Il pensiero, oltre la partita di sabato, va all'amico Lorenzo, una partita altrettanto importante che il "Ferro" sta combattendo contro un avversario ostico, sleale, scorretto, infido; ci vorrà del tempo, ma la vittoria di Lorenzo sarà l'esito finale di questo scontro.


Da questo sito, da Riccardo, amico di vecchia data, un FORZA LORENZO!!! Non mollare...

 

 

Riccardo Bonelli





19.11.2017 1290281

AREZZO-CUNEO, LE PAGELLE DI  RICK

 

BORRA - S-V-  Tocca il primo pallone vero (si fa per dire) negli ultimi minuti di gioco. Un [...]

Leggi Tutto
19.11.2017 1290281

NOVANTOTTO MINUTI DI DOMINIO AMARANTO
VITTORIA NETTA E CONVINCENTE, ADESSO LE NOVITA' IN SETTIMANA E LA SFIDA DI SIENA

 

In vista di una settima [...]

Leggi Tutto
12.11.2017 1290281

 

 

BORRA – 5,5 – Incolpevole sul gol, poi pochi pensieri gli creano gli avanti piacentini. Ma è quel senso di esco… non esc [...]

Leggi Tutto
12.11.2017 1290281

CI VORREBBE SIGMUND FREUD!!

 

Niente da fare …l’Arezzo dottor Jeckill-mister Hyde è tornato puntuale al Comunale.


Non [...]

Leggi Tutto
08.11.2017 1290281

BORRA – 6,0 – Poco impegnato… pochissimo…. Quasi niente. Quel poco lo fa.

 

LUCIANI – 5,0 – Gioca co [...]

Leggi Tutto
08.11.2017 1290281

UN PUNTO, ZERO GIOCO, TANTA NOIA PER L’AREZZO CONTRO UN MODESTISSIMO GAVORRANO

 

Una percentuale di possesso palla altissimo, imbarazzante per l&rsqu [...]

Leggi Tutto