GLI AMARANTO A PISTOIA PER CONFERMARE L'IMBATTIBILITA' ESTERNA.

GLI AMARANTO A PISTOIA PER CONFERMARE L'IMBATTIBILITA' ESTERNA.

 

L'Arezzo sarà di scena domenica pomeriggio allo stadio Marcello Melani dove affronterà la Pistoiese.


Partita di difficile interpretazione dato che le due squadre stanno attraversando un periodo non proprio dei migliori.


La Pistoiese del traballante Mister Alvini naviga in piena zona play out con undici punti, con il peggior attacco del campionato con le sole sei reti segnate e con un ruolino casalingo che parla di una vittoria, tre pareggi e due sconfitte e solo due gol all'attivo.


L'Arezzo di Mister Capuano troverà, quindi, una formazione affamata di punti, ma gli amaranto non potranno permettersi di sottovalutare l'avversario per confermare l'imbattiblità esterna e cercare di mantenere le distanze (se non aumentarle) sulla formazione arancione.


Lunga la lista degli assenti in casa amaranto, tra infortuni e squalifiche Capano dovrà fare a meno di  Defendi, Feola, Vinci e Panariello e quasi sicuramente ci saranno variazioni tattiche e di modulo.


Con Baiocco tra i pali, Madrigali, Milesi e Monaco saranno i centrali difensivi, mentre sulle due corsie dovrebbero agire Brumat e Carlini.


Fuori per scelta tecnica, rimarrà quasi sicuramente Bentancourt, per cui Capuano opterà per Sacha Cori unica punta e con Tremolada che avrà il compito di rifinitore e la consegna di stare più vicino al centravanti amaranto.


Centrocampo con Capece, Pugliese e l'ex Gambadori che torna nella formazione titolare.


Che l'Arezzo attuale sia incompleto anche quando ha tutti gli effettivi a disposizione è sotto gli occhi di tutti, situazione complicata quando, come domani, ci saranno defezioni importanti.


Adesso è tempo di compattare l'ambiente, evitare polemiche che al momento non porterebbero a niente.


Da qui al mercato di gennaio non potranno esserci variazioni, Mister Capuano dovrà gestire il materiale a disposizione nel migliore dei modi; la classifica non è quella che ci aspettavamo, le prestazioni casalinghe a livello di risultati sono da media retrocessione mentre le prestazioni avrebbero meritato qualche punto in più.


Discorso diverso per l'Arezzo formato trasferta; gli amaranto sono gli unici imbattuti (assieme al Feralpi Salò) di tutte le 54 squadre dei tre gironi di Lega Pro ed il rendimento esterno li pone al quinto posto nel girone B.


Dopo Pistoia l'Arezzo sarà chiamato ad affrontare due formazioni di alta classifica quali la Spal in casa e la Maceratese in trasferta per poi chiudere il girone di andata al Comunale contro il Rimini.


Cinque partite, poi il volto dell'Arezzo, quasi sicuramente, cambierà alcuni connotati, ma fino a quel momento che nessuno molli!!!

 

Riccardo Bonelli





19.11.2017 1290281

AREZZO-CUNEO, LE PAGELLE DI  RICK

 

BORRA - S-V-  Tocca il primo pallone vero (si fa per dire) negli ultimi minuti di gioco. Un [...]

Leggi Tutto
19.11.2017 1290281

NOVANTOTTO MINUTI DI DOMINIO AMARANTO
VITTORIA NETTA E CONVINCENTE, ADESSO LE NOVITA' IN SETTIMANA E LA SFIDA DI SIENA

 

In vista di una settima [...]

Leggi Tutto
12.11.2017 1290281

 

 

BORRA – 5,5 – Incolpevole sul gol, poi pochi pensieri gli creano gli avanti piacentini. Ma è quel senso di esco… non esc [...]

Leggi Tutto
12.11.2017 1290281

CI VORREBBE SIGMUND FREUD!!

 

Niente da fare …l’Arezzo dottor Jeckill-mister Hyde è tornato puntuale al Comunale.


Non [...]

Leggi Tutto
08.11.2017 1290281

BORRA – 6,0 – Poco impegnato… pochissimo…. Quasi niente. Quel poco lo fa.

 

LUCIANI – 5,0 – Gioca co [...]

Leggi Tutto
08.11.2017 1290281

UN PUNTO, ZERO GIOCO, TANTA NOIA PER L’AREZZO CONTRO UN MODESTISSIMO GAVORRANO

 

Una percentuale di possesso palla altissimo, imbarazzante per l&rsqu [...]

Leggi Tutto