L'AREZZO ATTUALE CREA DIVISIONI, CREA DISCUSSIONI, CREA PREOCCUPAZIONI.... MA DEL TUTTO COMPRENSIBILI?

L'AREZZO ATTUALE CREA DIVISIONI, CREA DISCUSSIONI, CREA PREOCCUPAZIONI.... MA DEL TUTTO COMPRENSIBILI?


Non decolla la formazione di Capuano, ma con tutte le attenuanti del caso, le critiche sembrano eccessive.


Dodici punti in classifica, imbattibilità esterna, difesa tra le migliori del girone come reparto e come singoli, episodi che, fino ad ora, sono girati tutto a nostro sfavore, leggasi pali, gol presi nei minuti di recupero, infortuni senza sosta (e non solo muscolari, cioè fatti in casa...) partite giocate al ritmo di un ogni tre giorni con due trasferte consecutive non certo a chilometro zero, dovrebbero far pendere per un bicchiere mezzo pieno.


Ok, i pali non sono gol certi, i gol presi a tempo scaduto sono demerito esclusivamente nostro, i giocatori che mirano alle gambe, non li puoi evitare ma insomma...


Poi tutte le polemiche, le problemtiche che Mister Capuano ha trovato cammin facendo nell'assemblaggio di un gruppo al momento meno gruppo della passata stagione, lavorare con giovani di belle speranze ma con tutti i pregi e i difetti della gioventù, scoprire che il rendimento di alcuni elementi è , al momento, inferiore a quello sperato e previsto, gli infortuni hanno creato una poca uniformità nei giudizi sulla formaziona amaranto e sulle prime giornate di campionato disputate.


Che questo Arezzo sappia giocare al calcio non lo dico io, lo dicono le prestazioni con L'Aquila, con il Pisa, il secondo tempo di Sant'Arcangelo, che fuori casa si faccia rispettare non lo dico io , lo dice la sua imbattibilità, con una vittoria con il Tuttocuoio ed  una quasi vittoria, badate bene, contro il Teramo, sfumata per nostra dabbenaggine sul filo di lana.


Non tutto sta filando liscio, è sotto gli occhi di tutti la immane fatica con la quale l'Arezzo riesca ad andare in gol, anche perchè, se l'anno scorso faticavamo dannatamente a costruire azioni pericolose, quest'anno le azioni ci sarebbero, ma sottoporta abbiamo sprecato l'impossibile.

Caratteristica in negativo di questa squadra ? mancare la zampata vincente a pochi passi dalla porta, ed è successo già troppo spesso.


Ultimamente, poi, incontri ravvicinati, defezioni importanti, l'impossibilità per Capuano di riuscire a schierare la stessa formazione con continuità, involuzione tecnica di alcuni elementi che stanno deludendo in parte o completamente rispetto ai valori tecnici portati come curriculum di assunzione hanno creato giudizi contrastanti sul momento amaranto.


Sul banco degli imputati è salito Mister Capuano, logico quando si discute le prestazioni dell'Arezzo, anche se la sua difesa, e non solo quella che schiera in campo, non fa una grinza.


E non sarò certo io a prendere le difese del tecnico, non ne ha bisogno e non ne sarei in grado; ho avuto però un sussulto di rabbia quando lessi che il Mister avrebbe rispolverato il suo amato 3-5-2.
Già il verbo rispolverare non mi piace, sa di riciclaggio di una cosa vecchia, e poi, se si persegue una strada nuova, non dovrebbero essere infortuni o squalifiche a far cambiare idea ad un tecnico, fermo restando che è una opinione da non addetto ai lavori.


Ma noto troppo scetticismo, troppe teste fasciate, troppe critiche.

L'Arezzo gioca male? Questo è il valore tecnico della Lega Pro, guardando molte partite di questo girone, ho notato che l'Arezzo non gioca poi così male, ho visto squadre costruite a suon di centinaia di migliaia di euro arrancare, sul campo e fuori.

Fioccheranno nuove penalizzazioni, perchè una gestione oculata porterà magari ad avere una squadra giovane e meno forte, ma l'Arezzo avrà sempre  e solo i punti conquistati sul campo, al netto di pali, traverse gol da quaranta metri e minuti di recupero. Gli altri a debito, noi, magari, a credito....


Domenica chiuderemo il trittico coast to coast ospitando la Lucchese, attuale fanalino di coda e reduce da sei sconfitte consecutive.


Sulla carta un derby abbordabile, dove l'Arezzo parte favorito e favorito dovrà restare fino ed oltre il novantesimo, per spegnere polemiche, per mettere a tacere le critiche, per portare serenità ad un ambiente che, invece, le beghe sembra andarsele a cercare...con il lumicino.


Domenica tutti al Città di Arezzo, se non altro, verranno accontentati i canonici... la partita sarà di domenica e alle ore 15.

 

Riccardo Bonelli





19.11.2017 1290281

AREZZO-CUNEO, LE PAGELLE DI  RICK

 

BORRA - S-V-  Tocca il primo pallone vero (si fa per dire) negli ultimi minuti di gioco. Un [...]

Leggi Tutto
19.11.2017 1290281

NOVANTOTTO MINUTI DI DOMINIO AMARANTO
VITTORIA NETTA E CONVINCENTE, ADESSO LE NOVITA' IN SETTIMANA E LA SFIDA DI SIENA

 

In vista di una settima [...]

Leggi Tutto
12.11.2017 1290281

 

 

BORRA – 5,5 – Incolpevole sul gol, poi pochi pensieri gli creano gli avanti piacentini. Ma è quel senso di esco… non esc [...]

Leggi Tutto
12.11.2017 1290281

CI VORREBBE SIGMUND FREUD!!

 

Niente da fare …l’Arezzo dottor Jeckill-mister Hyde è tornato puntuale al Comunale.


Non [...]

Leggi Tutto
08.11.2017 1290281

BORRA – 6,0 – Poco impegnato… pochissimo…. Quasi niente. Quel poco lo fa.

 

LUCIANI – 5,0 – Gioca co [...]

Leggi Tutto
08.11.2017 1290281

UN PUNTO, ZERO GIOCO, TANTA NOIA PER L’AREZZO CONTRO UN MODESTISSIMO GAVORRANO

 

Una percentuale di possesso palla altissimo, imbarazzante per l&rsqu [...]

Leggi Tutto