L'AREZZO PARI A TERAMO, DUE PUNTI RE-GA-LA-TI! E MISTER CAPUANO CI METTE DEL SUO

L'AREZZO PARI A TERAMO, DUE PUNTI RE-GA-LA-TI! E MISTER CAPUANO CI METTE DEL SUO


Grave infortunio a Carlini fortuntamente sono escluse fratture), entrata killer di  Perrotta espulso.


Partiamo dalla fine, minuto 93, Arezzo in vantaggio di un uomo da piu' di una ora  e sull'uno a zero a suo favore grazie al gran gol di Tremolada da mezz'ora; ecco il patatrac difensivo quando una indecisione a cenrocampo consegna la palla a Cenciarelli che pesca Amodio solo soletto in area che infila Baiocco senza nessuna difficoltà circondato dalle belle statuine.


Partiamo dal gravissimo infortunio subito da Carlini grazie ad una entrata da codice penale di tale Perrotta che viene immediatamente espulso dall'arbitro e che costringe il terxino amaranto ad uscire in barella con la bruttissima ipotesi di frattura di tibia e perone, scongiurata in serata dopo i primi accertamenti anche se le mani nei capelli di giocatori amaranto e abruzzesi non facevano presagire nulla di buono.


Partiamo dal fatto che Mister Capuano con il suo Arezzo in vantaggio numerico e di risultato, con un Teramo che stava cominciando a dare segnali di stanchezza, ha fatto un cambio OK mettendo in campo Tremolada al posto di un Feola evanescente ma non ha convinto quando ha tolto una punta per infoltire il centrocampo, con il solo risultato di arretrare paurosamente il baricentro, consentire al Teramo di avere maggior possesso palla negli ultimi trenta metri e consentirgli di creare occasioni che mai aveva avuto fino a quel momento.


Peccato, veramente una vittoria buttata al vento vista come si era messa la partita; l'Arezzo ha avuto il merito di giocarsela alla pari con il Teramo, aggredirlo, non consentire mai giocate pulite e nello stesso tempo si rivelava più propositivo del solito.


Gli amaranto hanno mancato il colpo del KO in diverse occasioni, Baiocco, per ottanta minuti era stato il portiere meno impegnato tra i due..... poi, continuo ad esserne convinto, Capuano che molte volte (ed anche oggi) aveva indovinato i cambi, questa volta, forse, è il primo colpevole per la mancata vittoria.


L'Arezzo era sceso in campo con il vecchio modulo 3-5-2, con Tremolada in panchina e la conferma di Bentancourt quale spalla di Cori.


Fin dalle prime battute gli amaranto conquistano il possesso del centrocampo, il pressing alto disturba non poco la manovra del Teramo che non riesce quasi mai a giocare palloni puliti per le punte anche se per una buona mezzora l'Arezzo concede il pallino del gioco agli abruzzesi.


Poi il fattaccio con Carlini all'Ospedale e Perrotta sotto la doccia cambia l'inerzia della partita.


L'Arezzo visto nella ripresa è più propositivo, più presente in fase offensiva e trova il vantaggio con un gran tiro di Tremolada, un fendente che non dà scampo a Tonti.


Il vantaggio di uomo e punteggio dovrebbe mettere le ali all'Arezzo e abbattere il Teramo; purtroppo così non è andata, amaranto inspiegabilmente che lasciano che il Teramo trovi coraggio, prima un gol annullato per fuorigioco, poi una clamorosa occasione fallita da Caidi, fino al patatrac finale con una disattenzione difensiva veramente inconcepibile.


Un punto da sottoscrivere prima della partita, adesso siamo tutti a battere i pugni sul tavolo per una vittoria gettata al vento e con il grave infortunio di Carlini.


Ecco, Carlini, ragazzo davvero sfortunato, incomprensibile l'intervento di Perrotta, speriamo l'infortunio sia meno grave di quanto si paventi. (in serata la speranza è diventata, fortunatamente realtà, si parla di forte contusione ma frattura scongiurata)


In bocca al lupo Riccardo, torna più forte di prima.... vincere, perdere, pareggiare passa in secondo piano, di fronte a quanto ti è successo.


Che serva da lezione..... l'Arezzo c'è, ma a volte scompare...

 

Riccardo Bonelli





05.05.2018 1290281

UNA SERATA SPECIALE!!

Niente di programmato, perchè esisteva solo una piccolissima speranza.

Ma un minuto dopo il fischio finale di Carrarese - Arezzo, con una salvezza c [...]

Leggi Tutto
05.05.2018 1290281

NON CHIAMATELO MIRACOLO!

Questa è storia, una bellissima storia, una favola d'altri tempi.
Non chiamatelo Miracolo, sarebbe sminuire il valore dell'impresa di questi [...]

Leggi Tutto
28.04.2018 1290281

AREZZO-PISA, LE PAGELLE DI RICK

FERRARI - 7,0 - Grossi interventi non ne ha dovuto fare, ma ha dato tanta sicurezza al reparto, una sola incertezza in uscita, poi padrone della sua area e [...]

Leggi Tutto
28.04.2018 1290281

NUOVI AGGETTIVI CERCASI... DISPERATAMENTE!!

Immensi, commuoventi, tatticamente perfetti, grintosi, attaccati alla maglia, agguerriti, indomabili, battaglieri, valorosi, risoluti...ma sopr [...]

Leggi Tutto
21.04.2018 1290281

PRATO - AREZZO, LE PAGELLE DI RICK

FERRARI - 6,0 - alcune uscite incerte, una scarsa intesa con i compagni di reparto compensano, in positivo un paio di buoni interventi

MUSCAT [...]

Leggi Tutto