OTTIMO PUNTO DELL'AREZZO A PONTEDERA

OTTIMO PUNTO DELL'AREZZO A PONTEDERA


Finalmente si torna a parlare esclusivamente di calcio, e le note e le notizie sono positive.
L'Arezzo esce indenne da Pontedera grazie ad una partita accorta in cui ha rischiato davvero poco al cospetto di una squadra, quella di Indiani, che nelle ultime due partite aveva segnato undici reti, disinnescando bomber Scappini a cui i difensori amaranto non hanno fatto veder palla.

 

L'Arezzo inizia la partita con il piglio giusto, pressing alto, e squadra corta.
Dopo alcune fasi di studio gli amaranto passano in vantaggio con il difensore Madrigali che, su azione d'angolo, colpisce dapprima la traversa per poi ribadire,sempre di testa, in rete.
Il Pontedera trova il pareggio due minuti dopo sempre sugli sviluppi di un calcio d'angolo con Della Latta, lasciato colpevolmente solo dai difensori amaranto.


L'Arezzo quando ha cercato il fraseggio e' piaciuto, pressing, buona cerniera a centrocampo e difesa attenta se non nell'occasione del pari pontederese.


Meno bene quando gli amaranto hanno cercato i lanci lunghi per le due punte, saltando il centrocampo e costringendo Cori e Defendi a cercare di raggiungere palloni impossibili, quasi evocando lo schema che Capuano esibiva per necessita' l'anno scorso.


A cavallo del 15' del secondo tempo, tre azioni in fotocopia con Capece, Masciangelo e Gambadori in azioni solitarie, pallone perso e ripartenze pericolose del Pontedera
Azione pericolosa al 64' con Di Santo che imbecca Cesaretti a tu per tu con Baiocco, ma il giocatore granata manca, fortunatamente, l'impatto con il pallone.


Capuano, vista la spinta del Pontedera decide di effettuare una doppia sostituzione, facendo uscire Defendi, apparso menomato dalla maschera protettiva in luogo di Bentancourt.
Esce anche un Tremolada apparso lento, impreciso ed avulso dal gioco ed al suo posto fa il suo ritorno in campo Brumat.


Ezio Capuano ridisegna il suo Arezzo in un 3-5-2, una situazione tattica figlia del momento, dato che la stanchezza cominciava ad affiorare, specie in quei giocatori reduci da infortuni o che hanno tirato la carretta da inizio stagione.


Nel complesso un buon Arezzo, perche' ha saputo, nella fase difendente, inaridire ogni fonte di gioco granata, con, ancora una volta, Monaco giganteggiare e guadagnarsi la palma di migliore amaranto in campo.


Masciangelo, forse troppo frenetico ed impreciso nelle ripartenze, ha comunque dato il suo apporto alla manovra, mentre dall'altra parte, Madrigali, nonostante la giovane eta', gioca da veterano del pallone.


Gambadori e Capece i soliti lavoratori oscuri, con il biondo centrocampista apparso un po' opaco a livello fisico.


Tremolada e' un giocatore che serve all'Arezzo e al modulo tattico di Capuano come il pane; purtroppo e' ancora una luce ad intermittenza in cui, pero', si accende poco e con poca continuita', fino ad affievolirsi nel finale tanto da costringere Eziolino alla sua ennesima sostituzione.
In avanti avevamo due attaccanti che per un verso o nell'altro avevano dei problemi.

Cori deve riprendere una condizione atletica accettabile, e per il suo gioco dispendioso e' elemento determinante; la maschera protettiva con cui ha dovuto giocare Defendi, ha, inevitabilmente, menomato la visuale del giocatore e lo abbiamo visto giocare con il freno a mano tirato.


Da accogliere con piacere il ritorno in campo di Brumat che ha fatto intravedere di poter essere come esterno destro, una freccia in piu' nell'arco del tecnico amaranto.


L'Arezzo torna da Pontedera con un ottimo punto e la convinzione che, con i giocatori cardine di questa squadra in buone condizioni, potra' dire la sua in questo campionato

 

Riccardo Bonelli





05.05.2018 1290281

UNA SERATA SPECIALE!!

Niente di programmato, perchè esisteva solo una piccolissima speranza.

Ma un minuto dopo il fischio finale di Carrarese - Arezzo, con una salvezza c [...]

Leggi Tutto
05.05.2018 1290281

NON CHIAMATELO MIRACOLO!

Questa è storia, una bellissima storia, una favola d'altri tempi.
Non chiamatelo Miracolo, sarebbe sminuire il valore dell'impresa di questi [...]

Leggi Tutto
28.04.2018 1290281

AREZZO-PISA, LE PAGELLE DI RICK

FERRARI - 7,0 - Grossi interventi non ne ha dovuto fare, ma ha dato tanta sicurezza al reparto, una sola incertezza in uscita, poi padrone della sua area e [...]

Leggi Tutto
28.04.2018 1290281

NUOVI AGGETTIVI CERCASI... DISPERATAMENTE!!

Immensi, commuoventi, tatticamente perfetti, grintosi, attaccati alla maglia, agguerriti, indomabili, battaglieri, valorosi, risoluti...ma sopr [...]

Leggi Tutto
21.04.2018 1290281

PRATO - AREZZO, LE PAGELLE DI RICK

FERRARI - 6,0 - alcune uscite incerte, una scarsa intesa con i compagni di reparto compensano, in positivo un paio di buoni interventi

MUSCAT [...]

Leggi Tutto