AREZZO A PONTEDERA, SAREBBE L'ORA DI PARLARE ESCLUSIVAMENTE DI CALCIO NO?

AREZZO A PONTEDERA, SAREBBE L'ORA DI PARLARE ESCLUSIVAMENTE DI CALCIO NO?


Una settimana.... quasi due, in cui ad Arezzo si è parlato poco di calcio, mentre l'Italia si è divertita a parlare dell'Arezzo, di Sperotto, di Capuano.


Improvvisa e poco gradita notorietà, ne facevamo volentieri a meno, ma il gossip tira, le cose serie molto meno.


E siamo arrivati alla trasferta di Pontedera, sperando che la squadra amaranto si sia estraneata da questo can can mediatico ed abbia trovato la concentrazione giusta per affrontare la squadra più in forma del momento


Il Pontedera di Indiani, dopo un avvio stentato ha inanellato due partite monstre; sei a zero in casa contro il Rimini e, la settimana scorsa, altra goleada ad Aprilia con Stefano Scappini, salito alle cronache, emulando Lewandoski e Aguero con i suoi cinque gol nel 2-5 con cui i pontederesi hanno strabattuto la Lupa Roma.


Mister Capuano avrà delle assenze importanti, prima delle quali l'esterno Carlini e dovrà fare affidamento su alcuni elementi reduci da infortuni come Cori o parzialmente menomati; è il caso di Edoardo Defendi, setto nasale fratturato e costretto a giocare con una maschera che, inevitabilmente, ne limiterà la visuale.


Eziolino avrà studiato nei minimi particolari pregi e difetti del Pontedera; sarà necessaria la sua miglior fase difendente, ma soprattutto, l'Arezzo non dovrà farsi schiacciare, dovrà essere brava ad inaridire le fonti di gioco e disinnescare Scappini.


In pratica, ci vorrà il miglior Arezzo possibile, l'Arezzo visto con il Pisa, contro L'Aquila (risultato a parte) per uscire indenni dal sintetico dell'Ettore Mannucci.


Che si spengano le luci della ribalta, per favore.... che ad Arezzo si torni a parlare esclusivamente di calcio, di tattiche, di prestazioni al limite dello strapazzo, di undici maiali inferociti... che Staffelli, le Iene, le varie associazioni trovino spunti per le loro carnevalate lontane da Arezzo.


Di questa notorietà extra calcistica non sappiamo che farcene, l'Arezzo deve tornare a far parlare si sè facendo parlare il campo, e ne siamo capaci: Cosmi,  Somma, Gustinetti, Marino, Conte, Sarri, rimanendo nel recente passato, tanto per citarne alcuni hanno dimostrato che le prime pagine dei giornali si possono conquistare portando Arezzo calcistica alla ribalta, passare dalla C2 alla B in un solo anno, imporre il due a due esterno a Juventus e Napoli, per esempio..... ecco come vorremmo essere rappresentati dal resto d'Italia....


Ed allora, cominciamo da Pontedera.... che è una brutta gatta da pelare....

 

Riccardo Bonelli





19.11.2017 1290281

AREZZO-CUNEO, LE PAGELLE DI  RICK

 

BORRA - S-V-  Tocca il primo pallone vero (si fa per dire) negli ultimi minuti di gioco. Un [...]

Leggi Tutto
19.11.2017 1290281

NOVANTOTTO MINUTI DI DOMINIO AMARANTO
VITTORIA NETTA E CONVINCENTE, ADESSO LE NOVITA' IN SETTIMANA E LA SFIDA DI SIENA

 

In vista di una settima [...]

Leggi Tutto
12.11.2017 1290281

 

 

BORRA – 5,5 – Incolpevole sul gol, poi pochi pensieri gli creano gli avanti piacentini. Ma è quel senso di esco… non esc [...]

Leggi Tutto
12.11.2017 1290281

CI VORREBBE SIGMUND FREUD!!

 

Niente da fare …l’Arezzo dottor Jeckill-mister Hyde è tornato puntuale al Comunale.


Non [...]

Leggi Tutto
08.11.2017 1290281

BORRA – 6,0 – Poco impegnato… pochissimo…. Quasi niente. Quel poco lo fa.

 

LUCIANI – 5,0 – Gioca co [...]

Leggi Tutto
08.11.2017 1290281

UN PUNTO, ZERO GIOCO, TANTA NOIA PER L’AREZZO CONTRO UN MODESTISSIMO GAVORRANO

 

Una percentuale di possesso palla altissimo, imbarazzante per l&rsqu [...]

Leggi Tutto