SPIFFERI E BATOSTE

SPIFFERI E BATOSTE


Dopo lo sfogo di Capuano negli spogliatoi di Lucignano  reso pubblico, la resa quasi incondizionata con la Carrarese, che maramaldeggia al Città di Arezzo.


Ultima coltellata nel cuore dei tifosi amaranto gli olè dei supporters marmiferi che hanno accompagnato gli ultimi minuti di gioco.


Parlare di serata storta avrebbe senso se non ci fosse tutto un contorno di situazioni che suggeriscono di analizzarle nel contesto perchè sono concatenate le une alle altre.


Sarà bene che in società si faccia estrema chiarezza, che il Presidente faccia presente a tutti che Capuano non si tocca e che o l'ambiente è compatto o lo si fa diventare, qualsiasi sia la misura da adottare.


 I cori verso Eziolino da parte della Minghelli hanno fatto capire a tutti, giocatori in primis, da che parte si deve remare


Tornando alla partita di stasera, alla lettura delle formazioni, qualche quesito sulla scelta del centrale ce la siamo fatta; Milesi al posto di Monaco, in una difesa che aveva fino ad ora mosrato di essere un reparto affidabile.


Sarà un caso, ma proprio Milesi risulterà il peggiore in campo, una prestazione al di sotto della sufficienza già nel primo tempo e macchiata, nel secondo dal fallo da rigore e relativa espulsione.
Trenta minuti di buon calcio da parte dell'Arezzo, con una Carrarese abbottonata e poco propensa al gioco offensivo. Mezz'ora di buon possesso palla, magari la manovra era meno fluida del solito, ma le sue buone occasioni da rete gli amaranto le avevano create.


Di Defendi, Bentancourt e Tremolada le occasioni migliori; nel caso di Defendi, col senno del poi, se fosse caduto prima di tirare avrebbe costretto l'arbitro a decretare il rigore per l'Arezzo e l'espulsione del difensore gialloblu, essendosi venuto a trovare a tu per tu con il portiere. Il centravanti, invece, se pur in precario equilbrio è riuscito a tirare ma Lagomarsini gli nega il gol.


Poi, piano piano la squadra di Mister Capuano cala nei ritmi, nella intensità di gioco lasciando che la Carrarese conquistasse zone di campo e fiducia in se stessa.


Lo zero a zero al fischio finale dei primi quarantacinque minuti sembrava giusto anche se l'Arezzo, ai punti, sembrava essere in vantaggio.


La ripresa, purtroppo, si rivela una vera debacle.Quindici minuti di black out, con la Carrarese che crea grattacapi in serie, fino a che, al minuto tredici  Barlocco parte da lontano, si beve tutto il centrocampo e la difesa amaranto prima di essere abbattuto da Milesi al momento della battuta.
Rigore trasformato da Erpen e Arezzo in dieci, la peggior situazione possibile in un momento difficile, contro una squadra, quella di Remondina, apparsa più forte del previsto.


I trenta minuti mancanti sono un monologo della formazione della Carrarese, con i padroni di casa in inferiorità numerica, senza mordente, in balia di Gnahorè e compagni che trovano la via della rete altre tre volte.


Unico sussulto, il gol del due a uno del giovane Mariani che sembrava aver riacceso la fiammella della speranza.


Una illusione durata lo spazio di dieci minuti in cui l'Arezzo non ha mai dato la sensazione di crederci, mentre i minuti finali servono solo alla Carrarese per rendere roboante la vittoria con gli amaranto che chiudono mestamente in nove per l'espulsione di Vinci.


Sarà una settimana di confronti, di processi, di chiarimenti...... ma alla svelta, sabato prossimo di nuovo al Comunale contro il Prato.


VIETATO SBAGLIARE!!

 

Riccardo Bonelli





21.10.2019 1290281

Leggi Tutto
20.10.2019 1290281

AREZZO - ALESSANDRIA
LE DOPPIE PAGELLE DI RICK

Due tempi, due volti dell'Arezzo, impossibile non giudicarli separatamente

PRIMO TEMPO

PISSARDO - 6,0 - Come [...]

Leggi Tutto
20.10.2019 1290281

AREZZO - ALESSANDRIA 1-1

Cinquantuno minuti in cui abbiamo assistito ad una partita in cui l'Arezzo, con un assetto tattico al di fuori della logica delle caratteristiche degli uomini [...]

Leggi Tutto
19.10.2019 1290281

L’AREZZO AD UN BIVIO
GLI AMARANTO HANNO BISOGNO DI PUNTI E DI CERTEZZE

Lo abbiamo detto gia’ diverse volte, alla vigilia di una partita... forse troppe.

13.10.2019

SIENA - AREZZO, LE PAGELLE DI RICK

PISSARDO - 6,0 - L'unico vero tiro nello specchio della porta il Siena lo fa al minuto novantasei e la beffa è servita. Per il resto della pa [...]

Leggi Tutto
13.10.2019 1290281

UN PARI CHE SA DI BEFFA

Minuto 95 e trenta secondi... poco, pochissimo alla fine con l'Arezzo in vantaggio
.
L'ultima palla in area, la testa di Guidone ed il Siena [...]

Leggi Tutto