UNA NUOVA AVVENTURA AMARANTO !

L'Arezzo è partito oggi per il ritiro di Cascia, stessa località, stesso impianto, stesso hotel ma l'atmosfera è cambiata totalmente rispetto ad un anno fa, quando il torpedone amaranto sembrava quello dell'armata Brancaleone, una meta, nessuna meta, poche illusioni, poche speranze, entusiasmo zero.


Oggi è tutta un'altra storia, si parte con delle basi solide, con delle certezze, con tante speranze, la ricetta giusta per ogni tifoso, a patto che si riesca a tenere i piedi per terra, evitare manie di grandezza e voli pindarici.


Al timone  il condottiero che ha traghettato l'Arezzo dalla D alla Lega Pro, colui che con un miracolo sportivo vero e proprio è riuscito nell'impresa non solo di mantenere la categoria, ma di portare l'Arezzo in una posizione di classifica che nessuno, nessuno, nessuno avrebbe potuto mai immaginare.


Adesso viene il difficile, c'è da riconfermarsi, da migliorarsi, da creare un nuovo gruppo che prenda le sembianze di Mister Capuano, una squadra che abbia nel suo DNA l'animus pugnandi di Eziolino il suo gruppo dovrà dimostrare dedizione,  sacrificio,  impegno,  abilità e consapevolezza di dover affrontare mille battaglie, vinte e perse, ma comunque mai arresa.


Il calcio sta vivendo, a tutti i livelli una crisi di proporzioni gigantesche, scandali, partite vendute, comprate, vertici calcistici allo sbando, Presidenti senza scupoli che hanno portato le loro squadre al fallimento, contratti faraonici non onorati, manie di grandezza, smania di protagonismo di gente che mostrava possibilità impossibili, vere patacche ,castelli di facciata con la loro vera faccia dietro, delle catapecchie decrepite crollate al primo colpo di vento.


E se di una cosa vado fiero è che l'Arezzo, gli aretini, hanno vissuto tutto questo da semplici spettatori. Quante volte abbiamo subìto l'onta di essere stati protagonisti in negativo di queste vicende, quanto siamo stati derisi, presi in giro, dileggiati....Oggi abbiamo una società sana, abbiamo ricevuto i complimenti di chi controlla i conti e le gestioni societarie, molti ci guardano con un occhio di invidia e, per quanto non molto amato in città, il presidente Ferretti è uno degli artefici di questa definita una oasi felice.


Certo i problemi non mancano, problemi di infrastrutture, settore giovanile da creare da zero, una città dove gli imprenditori locali hanno, storicamente , voltato le spalle alla squadra di calcio, tranne poche eccezioni, una città che non ha impianti sportivi all'altezza della decenza, e quei pochi sono fatiscenti, lasciati all'incuria del tempo.


Oggi non cerchiamo vendette, non ci fa piacere vedere precipitare società che sembravano guidate da principi, emiri, ricchi armatori, stranieri che promettevano valanghe di soldi, investimenti miliardari...... puff, loro, le loro società e, purtroppo i loro tifosi, gli unici colpiti da questi giochi crudeli.


""In questo quadro drammatico, sportivamente parlando, l'Arezzo si appresta ad iniziare una nuova stagione senza assili economici e con la possibilità di operare sul mercato con calma ed oculatezza, con frenesia di vendere o svendere pari allo zero: Ferretti e Capuano avranno anche la possibilità'  di dettare le proprie condizioni ai giocatori seguiti e, statene certi, molti giocatori busseranno alla porta dell'Arezzo o di altre società sane, pur di strappare un contratto... Brutti tempi per i procuratori...""


Questo dicevo qualche mese fa, questo è accaduto; l'Arezzo sta mettendo su una squadra che promette bene, incompleta, certo, ma con la convinzione di avere in serbo alcuni colpi da novanta che dovrebbero far cresce in maniera esponenziale il valore della squadra.


La mannaia della Lega è scesa, molti giocatori si troveranno disoccupati, Arezzo sarà, diventerà una meta ambita, se l'ambizione dei giocatori non sarà quello di far cassa e basta, ma cercando di investire sul loro futuro e quello dell'Arezzo attraverso il rilancio, il desiderio di rimettersi in gioco.


Ad oggi registriamo i confermati Antonio Rosti, portiere - Matteo Brumat, difensore De Martino, difensore - Alessandro Gambadori, centrocampista - Niccolò Mariani, attaccante, mentre gli acquisti che formeranno il nuovo Arezzo sono Stefano Fortunato, p ('90) Venezia; Riccardo Carlini, d (91) Real Vicenza; Akos Kecskes, d (96) Atalanta; Luca Milesi, d (93) Pro Vercelli; Alessandro Vinci, d (87) Paganese; Francesco Bergamini, c (94) Paganese; Giorgio Capece, c (92) Spal; Andrea Feola, c (92) Trapani; Ruben Bentancourt, a (93) Atalanta; Antonio Calabrese, a (96) Bologna; Sasha Cori, a (89) Cesena.

Una piccola polemica riguardante i giocatori che hanno contribuito al miracolo Arezzo della passata stagione:

I patti dell'Arezzo erano chiari, le parole di Capuano erano state chiare, ma molti giocatori non hanno compreso cosa voleva dire che molti di loro avevano fatto una stagione irripetibile. I procuratori hanno fatto il resto, hanno creduto di poter batter cassa per i loro assistiti, dato che l'Arezzo e' una delle poche societa' sane, una delle prime ad iscriversi e con pagamenti puntuali stile orologio svizzero (tranne il macellaio ed il fornaio che reclamano i loro soldi..... stando alle voci dei bene informati)
E no cari procuratori, non state facendo il bene dei vostri assistiti..... Villagatti, Panariello, Sabatino,etc etc, aprite gli occhi, guardatevi intorno,  panorama desolante..... fate le vostre considerazioni pensando con la vostra testa.
Tutti ben accetti, ma. nessuno indispensabile...l'Arezzo si sta formando, nonostante tutto, con buone prospettive, si parte domani con Il cantiere ancora aperto, ma con le fondamenta gia' gettate.

 


Adesso gli obiettivi futuri di mister Capuano e del Direttore Sportivo  Adriano Ciardullo saranno quelli di completare l'opera con un  difensore, un paio di centrocampisti, un giocatore che sappia aggredire la fascia sinistra ed una punta da doppia cifra da affiancare a Cori.

Sara' un Arezzo con una eta' anagrafica molto piu' bassa rispetto alla scorsa stagione, in rosa figurano ragazzi di talento, che in terra toscana avranno modo di mettere in mostra le loro capacita', un nome su rutti quello di Morales Ruben Daniel Bentancourt il gioiellino sudamericano nazionale under 21 dell'Uruguay di proprieta' dell'Atalanta che lo ha acquistato , grazie alla sapiente regia del D.s.  Marino dal Psv Eindhoven e di cui si dice un gran bene.


Senza l'assillo delle cessioni, l'Arezzo può concentrarsi su questi obiettivi, cercando di portare ad Arezzo i classici pezzi da novanta.


Settembre è ancora lontano, il tempo per organizzare una squadra che possa ben figurare nel prossimo campionato di Lega Pro non manca e sarà bene sfruttarlo nel migliore dei modi; il prossimo campionato sarà ricco derby, torneranno sfide molto sentite, con l'augurio che il Città di Arezzo torni a popolarsi e che la media spettatori possa subìre un balzo in avanti rispetto alla passata stagione.

Il tempo delle chiacchiere, finalmente, e' finito, da oggi parlera' solamente il campo, solo quello ci dira' se l'Arezzo sara' in grado di farci sognare. 

Dateci dentro ragazzi, dacci dentro Mister!


BUON VIAGGIO...AREZZO!!

 

Riccardo Bonelli





19.11.2017 1290281

AREZZO-CUNEO, LE PAGELLE DI  RICK

 

BORRA - S-V-  Tocca il primo pallone vero (si fa per dire) negli ultimi minuti di gioco. Un [...]

Leggi Tutto
19.11.2017 1290281

NOVANTOTTO MINUTI DI DOMINIO AMARANTO
VITTORIA NETTA E CONVINCENTE, ADESSO LE NOVITA' IN SETTIMANA E LA SFIDA DI SIENA

 

In vista di una settima [...]

Leggi Tutto
12.11.2017 1290281

 

 

BORRA – 5,5 – Incolpevole sul gol, poi pochi pensieri gli creano gli avanti piacentini. Ma è quel senso di esco… non esc [...]

Leggi Tutto
12.11.2017 1290281

CI VORREBBE SIGMUND FREUD!!

 

Niente da fare …l’Arezzo dottor Jeckill-mister Hyde è tornato puntuale al Comunale.


Non [...]

Leggi Tutto
08.11.2017 1290281

BORRA – 6,0 – Poco impegnato… pochissimo…. Quasi niente. Quel poco lo fa.

 

LUCIANI – 5,0 – Gioca co [...]

Leggi Tutto
08.11.2017 1290281

UN PUNTO, ZERO GIOCO, TANTA NOIA PER L’AREZZO CONTRO UN MODESTISSIMO GAVORRANO

 

Una percentuale di possesso palla altissimo, imbarazzante per l&rsqu [...]

Leggi Tutto