AREZZO, DIFESA ALLEGRA, CAPUANO MICA TANTO....

Segnare due gol alla Pro Patria era prevedibile, prenderne altrettanti era ipotesi rara, ma sempre possibile; prendere due gol in maniera talmente assurda  da fare imbestialire Capuano era una "mission impossible" ma  gli amaranto hanno invece dimostrato che niente è impossbile.


Bustocchi che hanno conquistato un pari meritato, ma l'Arezzo ha agevolato i biancoazzurri nel loro compito con due amnesie difensive da sballo.


Peccato, perchè gli uomini di Mister Capuano hanno dato dimostrazione per una mezz'ora di saper giocare un calcio bello da vedersi e produttivo, una squadra che, preso il gol a freddo, ha cominciato a macinare gioco ribaltando in poco tempo il risultato.


Una squadra che, di colpo, ha smesso di giocare, il gol del pari era evitabilissimo, ma agevolato da un Arezzo rimasto negli spogliatoi e che per tutto il secondo tempo ha trotterellato per il campo e a nulla è valso il cambio tattico di Capuano che ha tolto un difensore ed inserito un attaccante per cercare di svegliare dal torpore la sua squadra.


Mossa che  ha dato i frutti solo a metà; con Franchino e Sabatino bloccati nella difesa a quattro, la Pro Patria non è riuscita più a creare pericoli all'Arezzo.

Di contro i bustocchi hanno rinforzato la difesa più traballante e perforata del girone e approfittato della giornata primaverile degli amaranto, incapaci di creare apprensioni e tantomeno occasioni e senza la spinta dei due laterali, non è riuscita nello sfondamento centrale.


Mister Capuano, in sala stampa è apparso contrariato, deluso dall'involuzione tecnica del suo Arezzo nel secondo tempo ed ha promesso, oltre che una dura reprimenda, anche provvedimenti che determineranno un cambiamento sostanziale nella formazione che si presenterà al Menti, giovedi sera, contro il Real Vicenza.


E' la filosofia del Mister, una sicurezza per tutti noi, un monito per i giocatori a non abbassare ulteriormente la guardia, altrimenti il finale di un campionato con la salvezza ottenuto potrebbe rivelarsi un pericoloso boomerang.


Niente di preoccupante, l'Arezzo continua a fare punti e rimanere in una posizione che le consentirebbe, il prossimo anno, di partecipare alla Tim Cup, e la mezz'ora di buon calcio del primo tempo contro i lombardi, deve essere il punto di ripartenza giovedi prossimo.


Sugli scudi Yaisien, autentica spina nel fianco per la Pro Patria, un giocatore che non dà punti di riferimento, che svaria su tutti i fronti offensivi, ottima visione di gioco e giocate di classe; se fosse andato a rete con quel geniale colpo di tacco, sarebbe venuto giù lo stadio.


Purtroppo, un infortunio lo ha costretto ad uscire tra il primo ed il secondo tempo e l'argentino Erpen, suo sostituto naturale è apparso imballato, fermo, con una condizione atletica lontanissima dagli standard per poter esprimere le sue potenzialità ed anche questo ha influito sulla prestazione della squadra nel secondo tempo.


Ultima annotazione; offendere, insultare una persona come Riccardino, un uomo dalla grande umanità, dal carattere dolcissimo, dalla disponibilità illimitata  verso gli altri  al limite dello strapazzo, grandissimo tifoso dell'Arezzo a cui si è messo a disposizione con dedizione, forse riuscendo a realizzare un sogno... solo per una formazione negata, ma  fosse anche per una qualsiasi altra ragione, è veramente deprimente, e tale da dover fare provare vergogna a chi lo ha fatto..... Forza Riccardino, siamo tutti con te..... asciugati quelle lacrime e torna a sorridere!!

 

Riccardo Bonelli





17.09.2019 1290281

IO, OTELLO CELIA.

Leggi Tutto

15.09.2019 1290281

L'AREZZO STENTA E NON DECOLLA

Tre partite , tre matricole da affrontare, tre risulati diversi che non contribuiscono a dare un giudizio su questa squadra, sul modulo applicato da Mist [...]

Leggi Tutto
15.09.2019 1290281

PERGOLETTESE - AREZZO, LE PAGELLE DI RICK
COSA E' MANCATO? LA VAR ED UN CENTRAVANTI DI NOME E DI FATTO

PISSARDO - 4,0 - Partiamo dal finale. Subisci fallo e reagisci davanti al [...]

Leggi Tutto
15.09.2019 1290281

L'AREZZO ESCE CON UN MISERO PUNTICINO CONTRO UNA MODESTA PERGOLETTESE.
FINALE INCANDESCENTE, BELLONI IN PORTA E ARBITRO PROTAGONISTA

L'Arezzo esce dallo stadio di Pergocrem [...]

Leggi Tutto
10.09.2019 1290281

10 SETTEMBRE 1923

10 SETTEMBRE 2019

BUON COMPLEANNO CAVALLINO!

 

 

 

[...]

Leggi Tutto
08.09.2019 1290281

Leggi Tutto