IL PUNTO SUI CAMPIONATI DI LEGA PRO

GIRONE A


L'Arezzo di Mister Ezio Capuano, autentica sorpresa di questo girone per la partenza ad handicap ed i suoi 43 punti che equivalgono ad una salvezza anticipata di diversi mesi ed un nuovo traguardo in vista come la partecipazione alla Tim Cup, non ha fatto sconti al Città di Arezzo, fermando l'Alessandria su di un pari che sta stretto ai toscani.
E prima era toccato al Novara, al Pavia e peggio ancora al Bassano uscito sconfitto dalla sfida in terra toscana.


Novara di nuovo in testa grazie alla vittoria al Silvio Piola contro il Renate; un due a zero firmato Pablo Gonzalez-Evacuo coppia gol da 23 reti. per la formazione guidata da Mister Toscano si tratta della diciassettesima vittoria.


Vince anche il Bassano che ha la meglio sulla Pro Patria al Mercante dopo un match vibrante che i bustocchi non avrebbero meritato di perdere.


Il Como tiene in vita le speranze di agganciare la zona play off, distante attualmente quattro punti, grazie al pirotecnico due a cinque con il quale vince la sfida con il fanalino di coda Pordenone. Al Bottecchia i lariani dilagano, dopo il momentaneo svantaggio iniziale, grazie alla tripletta di Ganz e la doppietta di  Le Noci.
Il Sudtirol sta attraversando un momento critico e la formazione altoatesina cede il passo in classifica scivolando, dopo gli ultimi risultati negativi al nono posto della classifica.
Undicesimo stop stagionale quello allo Stadio Atleti Azzurri d'Italia contro un Albinoleffe che vince in rimonta.


Sono, invece, ben venti le sconfitte subìte dal Pordenone, attuale fanalino di coda con 21 punti; un ruolino di marcia per nulla invidiabile e, se ancora ci sono margini per evitare la retrocessione diretta, prestazioni come quella casalinga contro il Como, conclusasi con  una pesante sconfitta, non sono segnali positivi.


GIRONE B


Settimana della svolta, sorpasso riuscito per il Teramo che conquista la vetta solitaria grazie al successo contro il San Marino ed il contemporaneo pari casalingo dell'Ascoli.


Per la formazione di Mister Vincenzo Vivarini, quella contro la formazione del Titano è la nona vittoria interna, la quarta vittoria consecutiva con l'attacco capace di segnare a raffica con i suoi 49 centri e con i gemelli del gol Donnarumma (capocannoniere con 18 reti) e Lapadula (secondo con 15 gol all'attivo).


Successo conquistato in rimonta quello dell'Aquila allo Stadio dei Marmi contro la Carrarese e la formazione abruzzese torna a mettere nel proprio mirino la zona play off.


La Reggiana si conferma terza forza del campionato imponendo il pari casalingo alla ex capolista Ascoli e con il portiere marchigiano che impedisce, nel finale,  che i ragazzi di mister Colombo facessero il colpaccio.


Terza sconfitta consecutiva per un Pisa in piena crisi ed in pieno caos con le dimissioni di Mister Pillon. Pillon aveva ereditato la panchina del Pisa da Braglia dopo il ko casalingo con L'Aquila: in pochi giorni non ha potuto raddrizzare la barca e il Pisa, dopo la sconfitta col fanalino di coda San Marino, è andata ko anche a Lucca, dopo di che è stata pesantemente contestata dai tifosi.


Tre pareggi consecutivi, l'Ascoli non sa più vincere ed ha depauperato il vantaggio che si era costruito fino ad ora e adesso si ritrova da inseguita a inseguitrice, con un Teramo che ha ingranato una marcia superiore a quella dei bianconeri.


Pontedera ed Ancona avevano due incontri relativamente facili sulla carta; entrambe sono state, invece, sconfitte allontanandosi dalla zona play off. Toscani che perdono, tra le mura amiche, il derby con la Tuttocuoio mentre i marchigiani trovano un imprevisto semaforo rosso a Santarcangelo.


GIRONE C


Entusiasmante altalena in testa alla classifica del girone C, con la Salernitana che torna di nuovo in vetta grazie alla vittoria sul difficile campo di Catanzaro, giunta al minuto 95, quando l'arbitro aveva già il fischietto in bocca per decretare un pari che sembrava risultato più giusto e ben accetto dalle due squadre.

A rompere gli equilibri e consegnare il primato in classifica è Cristea.


Incontro di cartello anche all'Alberto Pinto; si chiude senza reti lo scontro tra la Casertana e l'ex capolista Benevento in una partita combattuta e lo zero a zero è risultato ingannevole, con un palo per parte, tanto agonismo e occasioni da rete.


Con questo risultato i casertani si confermano quarta forza del campionato, mentre gli stregoni si ritrovano ad inseguire la Salernitana di nuovo avanti di due punti.


All'ultimo respiro la Reggina conquista, al Granillo con l'uomo simbolo David Di Michele, tre punti importantissimi in ottica salvezza contro il Melfi.


Calabresi che salgono a quota 25 e le due vittorie consecutive consentono alla formazione di Mister Alberti di affiancare Ischia e Aversa Normanna e riaprire, clamorosamente la lotta salvezza.
Non approfitta del turno casalingo favorevole la Juve Stabia che non va oltre uno scialbo pareggio contro un Ischia alla disperata ricerca dei punti salvezza.

Le vespe stabiesi sprecano così l'opportunità di allungare nei confronti  della Casertana e cominciano a vedere l'ombra del Lecce.


Una squadra che non sa più vincere. E allora non resta che consolarsi con un punticino che arriva dopo sei sconfitte consecutive. Il Messina resta prigioniero delle sue paure e di un’allarmante involuzione che l’ha fatto precipitare in piena bagarre play out ed il pareggio casalingo con il Cosenza (con il calabresi che hanno fallito un calcio di rigore) viene accolto dai fischi dei tifosi peloritani.


Riccardo Bonelli





19.11.2017 1290281

AREZZO-CUNEO, LE PAGELLE DI  RICK

 

BORRA - S-V-  Tocca il primo pallone vero (si fa per dire) negli ultimi minuti di gioco. Un [...]

Leggi Tutto
19.11.2017 1290281

NOVANTOTTO MINUTI DI DOMINIO AMARANTO
VITTORIA NETTA E CONVINCENTE, ADESSO LE NOVITA' IN SETTIMANA E LA SFIDA DI SIENA

 

In vista di una settima [...]

Leggi Tutto
12.11.2017 1290281

 

 

BORRA – 5,5 – Incolpevole sul gol, poi pochi pensieri gli creano gli avanti piacentini. Ma è quel senso di esco… non esc [...]

Leggi Tutto
12.11.2017 1290281

CI VORREBBE SIGMUND FREUD!!

 

Niente da fare …l’Arezzo dottor Jeckill-mister Hyde è tornato puntuale al Comunale.


Non [...]

Leggi Tutto
08.11.2017 1290281

BORRA – 6,0 – Poco impegnato… pochissimo…. Quasi niente. Quel poco lo fa.

 

LUCIANI – 5,0 – Gioca co [...]

Leggi Tutto
08.11.2017 1290281

UN PUNTO, ZERO GIOCO, TANTA NOIA PER L’AREZZO CONTRO UN MODESTISSIMO GAVORRANO

 

Una percentuale di possesso palla altissimo, imbarazzante per l&rsqu [...]

Leggi Tutto