IL PUNTO SULLA LEGA PRO

GIRONE A


Piemontesi in grande evidenza;  l'Alessandria centra a Pordenone la sedicesima vittoria grazie ad una rete di Mezavilla e si porta al comando della classifica con 57 punti. Momento di grazia dei grigi di mister D'Angelo con sei successi nelle ultime sette gare disputate.
Non demorde il Novara che strapazza al Silvio Piola un arrendevole Venezia; prestazione rabbiosa quella degli azzurri di Mister Toscano, che in settimana sono stati raggiunti da un deferimento che dovrebbe portare ad una penalizzazione di due punti pesantissimi nell'economia della classifica.
Seconda vittoria esterna consecutiva quella di Lumezzane, per il Bassano di Tonino Asta che tiene vive le speranze di promozione.


Importantissima vittoria della Pro Patria che batte a domicilio la Giana Erminio (inguaiandola ulteriormente)  lasciando la scomoda posizione di fanalino di coda al Pordenone.


Perde terreno il Pavia che non va oltre un pareggio agguantato nei minuti di recupero al Città di Arezzo, quando ormai Maspero stava assaporando l'amaro calice della sconfitta e Mister Capuano pregustava un altro successo di prestigio.

Partita che, comunque, non è stata omologata dal Giudice Sportivo per il reclamo sporto dalla società lombarda che chiede la ripetizione della gara per un errore tecnico dell'arbitro Cifelli di Campobasso che avrebbe ammonito due volte il giocatore aretino Imperio Carcione senza espellerlo.


Brutto, davvero brutto il passo falso casalingo della Giana Erminio che viene sconfitta dalla Pro Patria e vede allontanarsi la zona salvezza anche in considerazione della vittoria della Cremonese.
Undicesima sconfitta stagionale per la Torres , oltretutto contro una diretta concorrente alla lotta per la salvezza; sardi di Mister Bucchi in caduta libera.


GIRONE B


Ascoli, Teramo, Reggiana e Pisa, tutte vittoriose le prime quattro della classe che adesso hanno fatto davvero il vuoto.


Ma la vetrina, anche questa settimana è per l'Ascoli ed il Teramo; i bianconeri consolidano il primo posto  a quota 56 grazie alla vittoria casalinga sulla Lucchese.

Per la formazione di Mister Petrone si tratta del sedicesimo successo e la classifica parla anche del migliore attacco del girone.
Ma non è da meno il Teramo dei gemelli del gol che mettono la firma sul netto ed indiscutibile successo per cinque a uno allo Stadio dei Marmi contro la Carrarese;

Donnarumma con la sua doppietta si consolida capocannoniere con sedici reti, mentre Lapadula segna il suo tredicesimo centro stagionale. Una coppia da 29 reti in ventotto giornate di campionato.... un record!
Quindicesima sconfitta per il San Marino, sempre più fanalino di coda e autorevole candidato alla serie D.
Perde, forse definitivamente il treno play off il Pontedera che viene sconfitto per la terza volta tra le mura amiche (0-1 con il Gubbio) e per la formazione di Indiani il finale di stagione servirà solo a programmare il futuro.


Derby amaro per il  Grosseto, che viene sconfitto a domicilio dal Pisa e vede avvicinarsi il pericolo di essere invischiata nella lotta per evitare i play out.
Il Savona perde lo scontro diretto con il Santarcangelo, viene scavalcato dalla Pro Piacenza e si trova attualmente in una inaspettata penultima posizione di classifica a quota 27, davvero una stagione amara per i liguri di Mister Riolfo.


GIRONE C


Uno spettacolo: di spettatori (ventunomila circa), di scenografia, d’ambientazione. Salernitana-Benevento è stata "LA PARTITA".
Vince la Salernitana 2-0, che sorpassa il Benevento, lo tiene un punto dietro e vede la serie B: ma sarà lotta fino alla fine perché la squadra di Brini per venti minuti dimostra di avere un’anima ed anche un gioco.


Poi evapora. Tutto merito della Salernitana di Menichini che si prende la partita e la fa sua nella ripresa: segna con Gabionetta (gran girata di destro), poi raddoppia su rigore per quella follia di Scognamiglio che manda Calil al dischetto a chiudere la partita.
Sarà un testa a testa esaltante fino alla fine con il resto della compagnia a fare da comprimarie.
Vince il Lecce lo scontro diretto con la Juve Stabia, vince la Casertana a Barletta ed allora, dietro alle due regine la lotta è incredibilmente accesa con tre squadre a 51 punti.
Oramai la situazione della Reggina è drammatica (calcisticamente parlando).  La formazione calabrese, dopo la sconfitta di Aprilia contro la Lupa Roma vede sempre più vicino lo spetto della seconda retrocessione consecutiva che, tradotto in parole povere significa serie D, Lega Dilettanti......
Quarta sconfitta consecutiva per il Messina (2-1 da parte della Vigor Lamezia)e adesso i peloritani si trovano invischiati nella zona play out; per i giallorossi di Mister Grassadonia una situazione paradossale, inaspettata, e che rischia di compromettere una stagione nata sotto tutt'altre aspettative.


Riccardo Bonelli
 





17.09.2017 1290281

TALMENTE SURREALE LA SITUAZIONE, TALMENTE INDECIFRABILE LA SQUADRA, TALMENTE EVIDENTI I RISULTATI CHE  CREDO SIA MEGLIO FAR DI TUTTA UN’ERBA UN FASCIO, PERCHE’ LE COLPE SON [...]

Leggi Tutto
17.09.2017 1290281

Terza sconfitta su quattro partite giocate, nove gol subìti, in quattro partite, tanti troppi orrori difensivi in tutte e quattro le partite, poca parvenza di gioco…… naturalme [...]

Leggi Tutto
16.09.2017 1290281

Ci ho pensato e ripensato se scrivere questo articolo. Ci ho pensato e ripensato se scriverlo come Riccardo Bonelli o come Pianetamaranto.

Poi ho deciso di scriverlo e pubblicarlo sia com [...]

Leggi Tutto
16.09.2017 1290281

Quarta giornata di campionato, l'Arezzo sarà di scena a Piacenza in un avvio di stagione in chiaro/scuro, con due sconfitte casalinghe e una vittoria esterna per una squadra che ha mostr [...]

Leggi Tutto
09.09.2017 1290281

 

 

BORRA – 7,0 – Uno dei migliori in campo tra gli amaranto. Sette gol subìti in tre partite, un incubo, ma poco e niente sulla co [...]

Leggi Tutto
08.09.2017 1290281

IMBARAZZANTI

 

Imbarazzanti…. È il primo commento che viene a caldo per definire la prestazione dei giocatori amaranto contro la Pistoiese. Leggi Tutto