Il punto sui tre gironi di Lega Pro - 25esima giornata

Tre gironi tre storie, tanti protagonisti tra i giocatori. Nel girone A regna l'incertezza, quattro squadre nel giro di un punto, che si rincorrono domenica dopo domenica alternandosi nelle posizioni di vertice e la vittoria finale sembrano doversela contendere Alessandra, Pavia, Novara e Bassano.

Il girone B fatica a trovare una regina, sarebbe potuto essere l'Ascoli, che ha un organico nettamente superiore alle avversarie, ma la costanza non è il suo forte, mentre sale alla ribalta, inaspettatamente, il Teramo, autore di un campionato strepitoso soprattutto nei suoi due terminali offensivi, ineguagliabili, al momento tra le sessanta squadre della Lega Pro. Donnarumma con tredici gol e Lapadula con undici stanno portando gli abruzzesi a risultati e a mete non preventivate ad inizio stagione.

Nel girone C ci sono due regine, due squadre che stanno dominando il campionato a suon di vittorie e di gol; si tratta di Benevento e Salernitana che hanno fatto il vuoto e si contenderanno, quasi sicuramente fino all'ultima giornata, la promozione diretta in B. E non a caso i due cannonieri del girone sono Eusepi del Benevento con 14 reti e Calil della Salernitana che di reti ne ha fatte 13.

GIRONE A

Grazie a tre vittorie consecutive l'Alessandria conquista la vetta della classifica, se pur in coabitazione con Novara e Pavia a quota 47.

I grigi piemontesi sono in forma strepitosa, al Mocagatta sono ancora imbattuti, sono la miglior difesa del girone, la coppia di attaccanti Marconi e Rantier vanno a segno con impressionante regolarità e sono già sedici le reti segnate dalle due punte e nell'ultimo turno la squadra di Mister D'Angelo non fatica più di tanto ad avere la meglio su un remissivo Lumezzane.

Partita epica, di quelle che ti avvicinano al calcio, ricca di gol, emozioni e grandi giocate; è la sintesi di Pavia Novara, finita tre a tre dopo un incontro da categorie superiori.

Pavia e Novara hanno dimostrato il loro valore, fronteggiandosi a viso aperto; Evaquo e Gonzalez sembravano aver chiuso, con i loro gol, la sfida a favore dei piemontesi, ma non avevano fatto i conti con il Pavia di Mister Maspero che con una reazione d'orgoglio ma con il piglio delle grandi negli ultimi cinque minuti raggiunge il pareggio grazie alla doppietta di Ferretti (salito a quota dodici nella classifica dei bomber).

Due vittorie casalinghe consecutive proiettano l'Arezzo di Mister Capuano in una posizione tranquilla di classifica (oltretutto con una partita da recuperare, a Lumezzane). Piccolo miracolo calcistico quello degli amaranto toscani, proiettati in Lega Pro quando erano state giocate già due giornate, con una squadra creata in tre giorni e senza preparazione estiva. Il gol di Dettori regala la vittoria degli amaranto sul Mantova al Città di Arezzo.

E' pur sempre ad un punto dalla vetta, ma il Bassano di Tonino Asta, in due giornate, in cui ha ottenuto altrettanti pareggi, ha depauperato il vantaggio che si era conquistata e adesso da inseguita è diventata inseguitrice; dopo l'Albinoleffe tocca alla Cremonese fermare la corsa dei veneti del Presidente Rosso.

Terza sconfitta consecutiva, tredicesima stagionale ed il Lumezzane, che sembrava essersi ripreso, ricade nell'incubo dei play out. C'è anche da dire che la trasferta di Alessandria, contro una delle squadre più in forma, appariva proibitiva, ma la squadra di Mister Braghin è apparsa arrendevole agevolando il compito dei piemontesi.

Il Manova di Mister Juric perde ad Arezzo e complice la nuova penalizzazione di due punti perde posizioni in classifica e il margine dalla zona calda si è assottigliato paurosamente e le nuvole grigie che stazionano sulla squadra e sulla società virgiliana, promettono pioggia.

GIRONE B

Missione compiuta! il Teramo bissa il successo di Gubbio battendo il Santarcangelo ed approfittando della contemporanea sconfitta dell'Ascoli, la affianca al primo posto a quota 47.

Ancora in gol i gemelli del gol Lapadula e Donnarumma, implacabili goleador che stanno facendo le fortune della squadra abruzzese, nessuno come loro con ventiquattro gol complessivi.

Vincono, come da pronostico Reggiana e Pisa, vittorie importanti che le avvicinano alla vetta. Gli emiliani superano in scioltezza il Pontedera al Mapei Stadium per la tredicesima vittoria stagionale, la nona in casa che fa della Reggiana la squadra che ha vinto più partite casalinghe del girone.

Il Pisa di Mister Braglia deve invece sudare le classiche sette camice per abbattere la resistenza della Pro Piacenza e conquistare tre punti fondamentali all'Arena Garibaldi.

Passo falso della capolista Ascoli che al Lungobisenzio trova il semaforo rosso al cospetto di un sorprendente Prato; per i bianconeri di Mister Petrone si tratta della quarta sconfitta stagionale, un piccolo campanello d'allarme con le avversarie che si sono fatte nuovamente sotto.

Perde contatto con le posizioni play off l'Aquila che viene sconfitta ai piedi del Monte Titano da un San Marino che non vinceva da tre giornate. Gli abruzzesi non riescono a gestire il vantaggio iniziale e dopo essere stati rimontati trovano il nuovo pareggio; ma al novantesimo vengono beffati dal gol di Sensi (doppietta per lui) che regala tre punti alla formazione di Mister Tazzioli.

Seconda sconfitta consecutiva per la rinnova Spal di Mister Leonardo Semplici, gli estensi perdono al Porta Elisa contro la Lucchese e vengono raggiunti in classifica dai rossoneri a quota 31, quota che non fa dormire sonni tranquilli perchè i play out sono a soli tre punti.

GIRONE C

56 punti il Benevento, 54 la Salernitana.. poi il vuoto! Non perdono un colpo le due regine del girone C, nessun'altra squadra meglio di loro nei tre gironi.

Il Benevento passa, se pur a fatica, a Martina Franca grazie al gol di re Umberto Eusepi, capocannoniere con 14 reti.

Risponde la Salernitana che con un gol per tempo espugna Melfi e per l'ennesima volta la porta degli uomini di Mister Menichini rimane immacolata; non per niente è una difesa da record con i soli 18 gol subìti.

Nonostante il divario di punti Lecce e Casertana non demordono, battono rispettivamente, Paganese e Messina e affiancano la Juve Stabia (costretta al pari dalla Reggina) a quota 45.

Terza vittoria consecutiva per il Catanzaro che fa suo il derby calabrese con il Cosenza grazie ad un gol di Bernardo che regala tre punti ai giallorossi e li proietta, a grandi passi, a stretto contatto con le posizioni che contano.

Salgono a tre le sconfitte consecutive del Melfi; la sfida casalinga contro la Salernitana era, a dire la verità, quasi proibitiva per la formazione attuale di Mister Bitetto, ma la sequenza di sconfitte ha fatto precipitare la situazione e la zona play out è realtà.

Non sono messe bene nemmeno Savoia e Ischia, che escono con le ossa rotte dagli scontri casalinghi con Barletta e Aversa Normanna e rimangono impantanate nei bassifondi della classifica.

Particolarmente dolorosa la sconfitta del'Ischia che sul terreno amico del Mazzella cede all'Aversa Normanna, fanalino di coda del girone.

Comincia a arsi preoccupante la posizione della Lupa Roma che, dopo la sconfitta di Benevento, cede anche nel turno casalingo contro il Matera che vince due a zero e lascia i laziali a quota 27, a soli due punti dai play out.

Riccardo Bonelli





17.09.2017 1290281

TALMENTE SURREALE LA SITUAZIONE, TALMENTE INDECIFRABILE LA SQUADRA, TALMENTE EVIDENTI I RISULTATI CHE  CREDO SIA MEGLIO FAR DI TUTTA UN’ERBA UN FASCIO, PERCHE’ LE COLPE SON [...]

Leggi Tutto
17.09.2017 1290281

Terza sconfitta su quattro partite giocate, nove gol subìti, in quattro partite, tanti troppi orrori difensivi in tutte e quattro le partite, poca parvenza di gioco…… naturalme [...]

Leggi Tutto
16.09.2017 1290281

Ci ho pensato e ripensato se scrivere questo articolo. Ci ho pensato e ripensato se scriverlo come Riccardo Bonelli o come Pianetamaranto.

Poi ho deciso di scriverlo e pubblicarlo sia com [...]

Leggi Tutto
16.09.2017 1290281

Quarta giornata di campionato, l'Arezzo sarà di scena a Piacenza in un avvio di stagione in chiaro/scuro, con due sconfitte casalinghe e una vittoria esterna per una squadra che ha mostr [...]

Leggi Tutto
09.09.2017 1290281

 

 

BORRA – 7,0 – Uno dei migliori in campo tra gli amaranto. Sette gol subìti in tre partite, un incubo, ma poco e niente sulla co [...]

Leggi Tutto
08.09.2017 1290281

IMBARAZZANTI

 

Imbarazzanti…. È il primo commento che viene a caldo per definire la prestazione dei giocatori amaranto contro la Pistoiese. Leggi Tutto