"L'angolo amaranto" di Andrea Dini.

Settimana all'insegna dell'attesa per l'ennesimo punto fondamentale per potersi ritenere salvi e tranquilli in questa prima  esperienza in Lega Pro dell'era Ferretti. La settimana è cominciata con un'inaspettata pausa causata dall'impossibilità di disputare la partita domenica scorso contro il Lumezzane a causa del maltempo, ma in casa amaranto sono arrivate nonostante tutto importanti novità in ambito dirigenziale e di calciomercato. Il punto esclamativo ci sentiamo di considerarlo il riavvicinamento tra Ferretti e Zerbini, e la sovvenzione di circa 30 mila euro da parte della lega pro per opera della legge Melandri, da investire nel settore giovanile, settore che andrebbe potenziato e sviluppato, perchè come ci insegnano all'estero o anche i patron dell'Udinese, coi giovani ci si fa soldi e cose importanti. Capuano come al solito ha strapazzato i suoi e i giornalisti nelle conferenze stampa, importante la difesa a spada tratta nei confronti del portiere Massimiliano Benassi, coinvolto nei 130 indagati per calcioscommesse di Cremona. "Durante quella partita c'erano i suoi figli, io lo conosco da quando era un bambino, so perfettamente che uomo sia e che non farebbe mai una cosa del genere" ha così tuonato in conferenza stampa. Parlando di calcio giocato invece importante l'arrivo di un nuovo centrocampista, il ghanese Barusso, classe 84' con un passato tra Roma e Champions League, giocatore muscolare capace di giocare tranquillamente in un centrocampo a due, in grado quindi di ampliare il bagaglio tecnico tattico della formazione amaranto. La testa è sempre rivolta al centrare l'unico obbiettivo di questa stagione, l'unico obbiettivo attuabile, la salvezza, e lunedì arriverà il Mantova. Squadra che avrebbe dovuto vincere il campionato, ma che ha faticato tantissimo e che adesso lotta per la salvezza, si trova infatti a sole 2 lunghezze dagli amaranto. Squadra in forma, che ha vinto 3 delle ultime 5 partite perdendone una soltanto contro il Venezia, ma che vive una drammatica situazione societaria, con le dimissioni del presidente. Non per questo come ha affermato Capuano "bisogna abbassare la guardia, ma fare l'ennesima partita della vita". Probabilmente l'Arezzo scenderà in campo col solito 3-5-2, unici dubbi in difesa il ballottaggio Crescenzi-Villagatti, a centrocampo non è da escludere un esordio del neo acquisto Barusso e in attacco la coppia Bonvissuto-Testardi, chiamato soprattutto il secondo ad apportare peso e goal che sono mancati fino a questo momento. Per concludere da segnalare la leggera corsa durante gli allenamenti di Erpen, speriamo premonitore di un rientro vicino e di nuovi risultati positivi per l' U.S. Arezzo. 
 

Andrea Dini





19.11.2017 1290281

AREZZO-CUNEO, LE PAGELLE DI  RICK

 

BORRA - S-V-  Tocca il primo pallone vero (si fa per dire) negli ultimi minuti di gioco. Un [...]

Leggi Tutto
19.11.2017 1290281

NOVANTOTTO MINUTI DI DOMINIO AMARANTO
VITTORIA NETTA E CONVINCENTE, ADESSO LE NOVITA' IN SETTIMANA E LA SFIDA DI SIENA

 

In vista di una settima [...]

Leggi Tutto
12.11.2017 1290281

 

 

BORRA – 5,5 – Incolpevole sul gol, poi pochi pensieri gli creano gli avanti piacentini. Ma è quel senso di esco… non esc [...]

Leggi Tutto
12.11.2017 1290281

CI VORREBBE SIGMUND FREUD!!

 

Niente da fare …l’Arezzo dottor Jeckill-mister Hyde è tornato puntuale al Comunale.


Non [...]

Leggi Tutto
08.11.2017 1290281

BORRA – 6,0 – Poco impegnato… pochissimo…. Quasi niente. Quel poco lo fa.

 

LUCIANI – 5,0 – Gioca co [...]

Leggi Tutto
08.11.2017 1290281

UN PUNTO, ZERO GIOCO, TANTA NOIA PER L’AREZZO CONTRO UN MODESTISSIMO GAVORRANO

 

Una percentuale di possesso palla altissimo, imbarazzante per l&rsqu [...]

Leggi Tutto