Uno sguardo alla serie A

Nella 21esima giornata di Serie A frenano contemporaneamente le prime due squadre in classifica: nell’anticipo del sabato sera, una Roma falcidiata dalle assenze e ormai incapace di vincere pareggia  1-1 all’Olimpico con l’Empoli di mister Sarri, sempre più candidata alla permanenza nel massimo campionato; la stessa Juventus capolista, nel pomeriggio seguente, viene inchiodata sullo 0-0 in casa dell’Udinese, mancando l’occasione di ampliare il comunque rassicurante vantaggio di 7 punti sulla diretta inseguitrice. Chi non si ferma più è invece il Napoli, che con l’unica vittoria esterna della giornata (1-2 in casa del Chievo) non solo blinda la zona-Champions, ma si avvicina pericolosamente a -4 dal secondo posto dei giallorossi di mister Garcia, piazzamento che garantirebbe l’accesso diretto alla massima competizione Europea. Lazio e Sampdoria, appaiate in zona Europa-League a quota 34 punti, escono entrambe sconfitte dai rispettivi incontri: i ragazzi di mister Pioli subendo un inaspettato 2-1 in casa del mai domo Cesena (da rivedere lo splendido siluro da fuori area di Defrel), i blucerchiati travolti 5-1 in casa del Torino (tripletta del non esultante Quagliarella), con tanto di successive voci di screzi in allenamento tra il neo-arrivato Eto’o e il sergente Mihajlovic, notoriamente allergico a preferenze per curriculum e atteggiamenti da “gallo nel pollaio”. Scendendo giù per la classifica, la Fiorentina ottiene un punto(1-1)  in casa del Genoa nell’altro anticipo del sabato, mentre il Palermo vince 2-1 in casa col Verona, trascinato da un’altra prodezza, stavolta su punizione, dell’argentino Paulo Dybala. L’ascesa del talento cristallino classe ’93 sembra inarrestabile, con Zamparini che già gongola con gli occhi a forma di dollaro, in vista dell’ennesima plusvalenza. Risale timidamente la china il Milan, che nel posticipo di San Siro ritrova finalmente i 3 punti (3-1) contro un Parma con più di un piede nella fossa; resta comunque una vittoria da confermare, visto l’avversario alla deriva, nelle giornate a venire. Passando al capitolo-Inter , la sconfitta per 3-1 in casa del Sassuolo sancisce ufficialmente la crisi dei nerazzurri guidati da Mancini; troppo compatti ed organizzati  i neroverdi di Di Francesco per un’Inter che ha sì trovato il possesso palla, ma ha ancora gravissime lacune di attenzione difensiva ed incisività negli ultimi 16 metri. Chiude la giornata lo scontro salvezza Atalanta- Cagliari, con i padroni di casa vittoriosi 2-1 allo scadere grazie al gol più bello di questa tornata di campionato: una stupenda sforbiciata di Mauricio Pinilla che non sfigurerebbe sulla copertina dell’album Panini. Gettando uno sguardo alla prossima giornata, si possono fare solo domande: riuscirà la truppa di Inzaghi a trovare continuità nello scontro di cartello di sabato 7 Febbraio allo Stadium (Juventus-Milan, ore 20.45), riaprendo magari il campionato? Riuscirà a ritrovare la vittoria la Roma, impegnata nell’ostica trasferta di Cagliari? Il Napoli, al San Paolo con l’Udinese , chiuderà il discorso-Champions a scapito di Samp e Lazio, impegnate rispettivamente con Sassuolo e Genoa? Il Cesena, nello scontro diretto di Empoli, riaprirà definitivamente la mischia-salvezza? Per le risposte, non resta che attendere l’unica voce attendibile: quella di Sua Maestà Il Campo.

Alessio Franci





15.09.2019 1290281

L'AREZZO STENTA E NON DECOLLA

Tre partite , tre matricole da affrontare, tre risulati diversi che non contribuiscono a dare un giudizio su questa squadra, sul modulo applicato da Mist [...]

Leggi Tutto
15.09.2019 1290281

PERGOLETTESE - AREZZO, LE PAGELLE DI RICK
COSA E' MANCATO? LA VAR ED UN CENTRAVANTI DI NOME E DI FATTO

PISSARDO - 4,0 - Partiamo dal finale. Subisci fallo e reagisci davanti al [...]

Leggi Tutto
15.09.2019 1290281

L'AREZZO ESCE CON UN MISERO PUNTICINO CONTRO UNA MODESTA PERGOLETTESE.
FINALE INCANDESCENTE, BELLONI IN PORTA E ARBITRO PROTAGONISTA

L'Arezzo esce dallo stadio di Pergocrem [...]

Leggi Tutto
10.09.2019 1290281

10 SETTEMBRE 1923

10 SETTEMBRE 2019

BUON COMPLEANNO CAVALLINO!

 

 

 

[...]

Leggi Tutto
08.09.2019 1290281

Leggi Tutto
05.09.2019 1290281

CHE LA TERRA TI SIA LIEVE
ADDIO BENITO BUTALI

Grave lutto nel mondo dell'imprenditoria italiana: è morto all'età di 94 anni Benito Butali,
Era nato a C [...]

Leggi Tutto