Arezzo-Renate, una sfida da dentro o fuori

Non sarà una partita di cartello, quella che si disputerà al Città di Arezzo domenica prossima, l'avversario non sarà di grido, ma l'importanza della sfida è tale che Arezzo-Renate vale una fetta di campionato.

Vincere, per l'Arezzo di Eziolino Capuano significherebbe mettere un ulteriore mattoncino nella costruzione della salvezza, obiettivo stagionale

L'avversaria dell'Arezzo, nella ventitreesima giornata di campionato Lega Pro Girone A sarà il Renate, e sarà la seconda volta che gli amaranto incontreranno la formazione lombarda. La prima, nel girone di andata, vide le due squadre pareggiare per uno a uno sul campo di Meda con i gol di Iovine e Erpen.

L'origine del nome del paese viene, forse, da "Arenate" per la tipologia sabbiosa (rena) del terreno

Comune lombardo, in provincia di Monza e della Brianza, con poco meno di quattromiladuecento abitanti. Il comune è ai confini con la provincia di Lecco.

Il Renate è arrivato alla sua quinta partecipazione ad un campionato professionistico in oltre 60 anni di storia: fu infatti fondato nel 1947 da un gruppo di tifosi interisti, da qui i colori sociali nerazzurri ai quali si aggiunge il simbolo della società renatese, la pantera.

Alla guida della società un duo di Presidenti che "convive" da quasi 20 anni: Giancarlo Citterio (in società dal 1975) e Luigi Spreafico (sponsor del Renate dal 1986, Presidente dal 1997)

La rosa a disposizione di Mister Boldini è molto giovane, l’età media è di 22 anni e mezzo, l’ossatura è rimasta la stessa dell’anno scorso e gli innesti di mercato arrivano in gran parte dai settori giovanili di A, dal Parma che ha girato alla società nerazzurra alcuni promettenti giovani di proprietà come Di Gennaro, Rovelli e Cocuzza, dall’Inter il centrocampista Mira, dalla Juventus il portiere Vannucchi.

 Il mercato in entrata è stato completato con gli arrivi di Gianola dalla serie A maltese, Curcio, attaccante del Castiglione e dell’ottimo centrocampista Mantovani dal Barletta.

 Il modulo prevalente finora è stato il 4-3-3, con i tre attaccanti schierati a rombo. Da metà dicembre, perà, Boldini ha iniziato ad utilizzare il 3-5-2 con il quale, in tre partite, ha raccolto due vittorie (contro la capolista Bassano e con la Torres all’Epifania e un pareggio esterno con l’Alessandria). Il Renate è una formazione ben organizzata sia in fase di possesso che di non possesso, diversi gli elementi interessanti tra cui i giovani Scaccabarozzi (classe 1994), Mira (1995) e Cocuzza (1993), l’attaccante centrale Florian e i due terzini Muchetti e Morotti. A portare esperienza nei vari reparti giocatori del calibro di capitan Fabio Gavazzi, Adobati e Spampatti, mentre in attacco sono da tenere d’occhio Iovine e Rovelli.

Il ruolino di marcia del Renate nelle ventidue giornate disputate parla di otto vittorie, sette pareggi e otto sconfitte, con 26 gol fatti e 31 subìte. Fuori casa i lombardi hanno conquistato ben quattro vittorie e vengono da una serie positiva di sette risultati utili consecutivi.

Il Renate ha due punti piu' dell'Arezzo, le due squadre sono alla ricerca di punti salvezza, per cui la sfida al Città di Arezzo contro la formazione di Mister Ezio Capuano sarà una di quelle partite in cui i punti in palio varranno doppio.

Novità sicure nella formazione amaranto, Mister Capuano dovrà valutare le condizioni di alcuni giocatori che tra infortuni e cali di rendimento potrebbero non partire titolari, mentre le ultime ore di mercato potrebbero portare ulteriori novità in casa amaranto, per cui, solo dopo l'ultima rifinitura Mister Capuano scioglierà gli utimi dubbi; scegliere gli uomini giusti e la tattica giusta per una partita da vincere....ASSOLUTAMENTE!!

Riccardo Bonelli





19.11.2017 1290281

AREZZO-CUNEO, LE PAGELLE DI  RICK

 

BORRA - S-V-  Tocca il primo pallone vero (si fa per dire) negli ultimi minuti di gioco. Un [...]

Leggi Tutto
19.11.2017 1290281

NOVANTOTTO MINUTI DI DOMINIO AMARANTO
VITTORIA NETTA E CONVINCENTE, ADESSO LE NOVITA' IN SETTIMANA E LA SFIDA DI SIENA

 

In vista di una settima [...]

Leggi Tutto
12.11.2017 1290281

 

 

BORRA – 5,5 – Incolpevole sul gol, poi pochi pensieri gli creano gli avanti piacentini. Ma è quel senso di esco… non esc [...]

Leggi Tutto
12.11.2017 1290281

CI VORREBBE SIGMUND FREUD!!

 

Niente da fare …l’Arezzo dottor Jeckill-mister Hyde è tornato puntuale al Comunale.


Non [...]

Leggi Tutto
08.11.2017 1290281

BORRA – 6,0 – Poco impegnato… pochissimo…. Quasi niente. Quel poco lo fa.

 

LUCIANI – 5,0 – Gioca co [...]

Leggi Tutto
08.11.2017 1290281

UN PUNTO, ZERO GIOCO, TANTA NOIA PER L’AREZZO CONTRO UN MODESTISSIMO GAVORRANO

 

Una percentuale di possesso palla altissimo, imbarazzante per l&rsqu [...]

Leggi Tutto