Dominati ! adesso si fa davvero dura

Perde ancora l'Arezzo e lo fa nel peggiore dei modi... non giocando.

Perchè al Vanni Sanna c'è stata una sola squadra in campo, la Torres, che pur non facendo cose trascendentali, ha dominato per tutto l'incontro, ha trovato il gol in maniera casuale, complici vento e Benassi, ma ha creato occasioni che lo stesso portiere amaranto ha fatto sì che non si tramutassero in gol per una sconfitta netta nel punteggio oltre che nel gioco.

E adesso la classifica comincia a farsi preoccupante, è vero che i margini per arrivare alla salvezza sono ancora alti, che i punti di vantaggio sulla zona calda sono sempre quattro, ma quello che non ci rende ottimisti è la prestazione della squadra, se possibile, ancora peggiore di quella casalinga contro l'Albinoleffe.

E' bastata una squadra ben organizzata e temibile in attacco per avere la meglio sull'Arezzo di Mister Capuano, un Arezzo senza alibi; la prestazione negativa va oltre lo striminzito zero a uno.

La difesa ha ballato come poche volte in stagione e meno male che Benassi ha fatto il suo ed oltre, il centrocampo è stato dericitario sia in fase difensiva che in quella dell'impostazione; e potremmo continuare con l'elencare le lacune palesate dagli amaranto, dicendo che le corsie laterali sono state lasciate in balia della Torres, Carcione è il lontanissimo parente di quello visto nella prima fase e Dettori e Gambadori hanno gamba ma poco fosforo.

Bonvissuto ha dovuto svolgere il solito, ingrato compito, di agnello sacrificale stretto nella morsa della difesa sarda che non gli ha concesso un pallone giocabile.

Sui nuovi che dire, se non che Yasien è apparso subito un pesce fuor d'acqua negli schemi di Capuano, oltretutto ha subìto un colpo alla testa che lo ha costretto ad essere sostituito, ma nei minuti che è rimasto in campo non ha trovato la posizione giusta vagando per il campo; per Testardi vale solo la sciocchezza del brutto fallo che ne ha decretato la giusta espulsione, brutto biglietto da visita.

Un quadro desolante, ma veritiero e trovare qualcosa di positivo nella giornata odierna è davvero compito arduo.

Adesso c'è davvero da rimboccarsi le maniche e sfruttare le ultime ore di mercato; l'assenza di due esterni di valore si fa sentire ogni settimana che passa.

Brumat, Campagna, Cucciniello, non riescono mai a creare la superiorità numerica, arrivare a fare un cross decente da fondocampo e si affidano ai soliti lanci dalla trequarti, preda immancabilmente delle difese avversarie e la speranza è che Vanin e Sabatino possano colmare questa lacuna

In questa situazione per l'Arezzo creare occasioni da rete è davvero difficile e, se come oggi, se come in altre occasioni, gli amaranto subìscono gol, le cose si complicano maledettamente.

Tanto lavoro attende Mister Capuano, non solo a livello tattico, ma anche a livello di personalità; la squadra vista oggi in Sardegna è apparsa demotivata, non ha avuto una reazione, un cambio di ritmo, ma è sempre apparsa abulica ed in balìa dei rossoblu.

Bisogna chiudere la parentesi Torres alla svelta e cominciare a pensare alla sfida di domenica prossima, quando al Città di Arezzo arriverà il Renate, che ha due punti di vantaggio sugli amaranto; e, visto quello che è successo in queste due settimane con due sconfitte contro dirette concorrenti alla salvezza, quello con i lombardi è un incontro che deve essere necessariamente vinto per rimettersi in carreggiata e guardare al futuro con maggior ottimismo.

Ma se la squadra è quella vista ultimamente, anche l'ostacolo Renate potrebbe essere insormontabile; ecco perchè confidiamo di rivedere, fin da domenica, l'Arezzo della prima parte di stagione, aggressivo, cattivo, e che in casa nulla concedeva agli avversari.

Deve essere così, altrimenti tutto il lavoro fatto fino ad oggi rischia di essere compromesso e penso che nessuno, dalla proprietà, all'allenatore, ai giocatori, ma soprattutto i tifosi amaranto vogliano correre questo rischio.

Ed ancora una volta l'appello è quello di restare vicini alla squadra, domenica al Città di Arezzo ci vorrà l'apporto di un pubblico numeroso che possa sospingere gli amaranto, la Curva Minghelli dovrà farsi sentire, l'incontro è di una importanza vitale per le sorti del cavallino che dovrà ricevere anche una spinta emotiva dal suo pubblico.

Vincere è un pezzo di salvezza!!

 

Riccardo Bonelli





17.09.2017 1290281

TALMENTE SURREALE LA SITUAZIONE, TALMENTE INDECIFRABILE LA SQUADRA, TALMENTE EVIDENTI I RISULTATI CHE  CREDO SIA MEGLIO FAR DI TUTTA UN’ERBA UN FASCIO, PERCHE’ LE COLPE SON [...]

Leggi Tutto
17.09.2017 1290281

Terza sconfitta su quattro partite giocate, nove gol subìti, in quattro partite, tanti troppi orrori difensivi in tutte e quattro le partite, poca parvenza di gioco…… naturalme [...]

Leggi Tutto
16.09.2017 1290281

Ci ho pensato e ripensato se scrivere questo articolo. Ci ho pensato e ripensato se scriverlo come Riccardo Bonelli o come Pianetamaranto.

Poi ho deciso di scriverlo e pubblicarlo sia com [...]

Leggi Tutto
16.09.2017 1290281

Quarta giornata di campionato, l'Arezzo sarà di scena a Piacenza in un avvio di stagione in chiaro/scuro, con due sconfitte casalinghe e una vittoria esterna per una squadra che ha mostr [...]

Leggi Tutto
09.09.2017 1290281

 

 

BORRA – 7,0 – Uno dei migliori in campo tra gli amaranto. Sette gol subìti in tre partite, un incubo, ma poco e niente sulla co [...]

Leggi Tutto
08.09.2017 1290281

IMBARAZZANTI

 

Imbarazzanti…. È il primo commento che viene a caldo per definire la prestazione dei giocatori amaranto contro la Pistoiese. Leggi Tutto