Arezzo in campo a Bolzano, ecco il Sudtirol

Diciannovesima giornata, ultima del girone di andata, l'Arezzo nell'insolito orario delle 11 si presenterà allo stadio Druso di Bolzano per affrontare il Sudtirol.

Società giovane, avendo compiuto da poco quaranta anni, il Sudtirol pur giocando a Bolzano è nata e opera a Bressanone e l'attuale Presidente è Walter Baumgartner, personaggio altoatesino di spicco che ha studiato e si è laureato in Economia e Commercio all’Università di Innsbruck ed è stato eletto quest'anno nel Consiglio Direttivo della Lega Pro.

Il Südtirol è un club che nell’ultimo decennio ha aumentato la propria popolarità a Bolzano e in provincia, grazie ai risultati e ad un nome che esplicitamente richiama a tutto il territorio. Riempire il, pur piccolo, Druso non è comunque cosa facile per una società senza lunga e grande storia, traslocata nel capoluogo dove preesiste un’altra realtà, tra l’altro storica come il FC Bolzano; il calcio, tra l’altro, non è lo sport più seguito nel capoluogo sudtirolese.

Con la salita della squadra tra i professionisti si è via via sviluppato un nucleo di tifosi, con qualche gruppo che anima e colora il Druso nelle partite casalinghe, ma la media spettatori è tra le più basse dell'intera Lega Pro.

Piccola parentesi.....
A nulla è valso preparare la sfida con l'Arezzo con le due tifoserie negli spalti, visto il periodo di festa; l'ottusità con cui alcune istituzioni in maniera pachidermica svolgono le loro funzioni e il loro potere decisionale che va, a volte, oltre le loro conoscenze sportive, hanno impedito la trasferta ai tifosi amaranto nonostante l'impegno di Orgoglio Amaranto con motivazioni che sono solo un rimpallo di responsabilità, di chi le responsabilità non vuole prendersele, dimostrando scarsa sensibilità verso un fenomeno, quello degli stadi deserti, che sta assumendo, grazie anche a questi personaggi, proporzioni preoccupanti come se la serie A fosse l'unica realtà del mondo calcistico italiano.

Ventisei punti in classifica (due più dell'Arezzo), frutto di sette vittorie, cinque pareggi e sei sconfitte; il ruolino casalingo del Sudtirol è di quattro vittorie, due pareggi e due sconfitte.

La squadra è allenata da Mister Rastelli che ha faticato parecchio a dare una fisionomia vincente ad una squadra che sembrava neanche lontana parente di quella che tanto aveva incantato nella scorsa stagione. Il tecnico romano invece, dopo le prime deludenti giornate, è riuscito a trasformare il Sudtirol e la classifica è tornata a sorridere.

Nell'ultimo turno casalingo il Sudtirol non è andato oltre uno zero a zero con il Pavia, mentre nella diciottesima giornata, quella prima della sosta gli uomini di Rastelli hanno subìto una imprevista battuta di arresto, uscendo sconfitto per uno a zero contro il Giana Erminio.

Il modulo maggiormente impiegato dal Sudtirol di Mister Rastelli è il 4-3-3 che spiega la pericolosità offensiva dello stesso.

Squadra equilibrata in tutti i reparti; in difesa non troviamo grossi nomi, ma giocatori di sostanza come Marco Martin, Hannes Kiem e Tagliani.

Centrocampo pieno di esperienza e fosforo, forse dal passo un po' compassato con Hannes Fink, Alessandro Furlan, Fabian Tait e Davide Pettermann.

L'attacco è , forse, il reparto migliore degli altoatesini, su tutti Manuel Fischnaller che con dieci reti è al secondo posto della graduatoria dei cannonieri guidata da Bruno.

Ad affiancare Fischnaller ci sono Manuel Marras, Michael Cia e Ivan Lendric.

Partita difficile ma non impossibile per l'Arezzo di Mister Capuano; la formazione di Rastelli è squadra ostica, ma le spiccate doti offensive potrebbero trovare un muro difficile da superare e prestare il fianco alle ripartenze amaranto.

L'arbitro si Sudtirol - Arezzo sarà Federico Dionisi dalla sez. di L'Aquila.

 

Riccardo Bonelli





05.05.2018 1290281

UNA SERATA SPECIALE!!

Niente di programmato, perchè esisteva solo una piccolissima speranza.

Ma un minuto dopo il fischio finale di Carrarese - Arezzo, con una salvezza c [...]

Leggi Tutto
05.05.2018 1290281

NON CHIAMATELO MIRACOLO!

Questa è storia, una bellissima storia, una favola d'altri tempi.
Non chiamatelo Miracolo, sarebbe sminuire il valore dell'impresa di questi [...]

Leggi Tutto
28.04.2018 1290281

AREZZO-PISA, LE PAGELLE DI RICK

FERRARI - 7,0 - Grossi interventi non ne ha dovuto fare, ma ha dato tanta sicurezza al reparto, una sola incertezza in uscita, poi padrone della sua area e [...]

Leggi Tutto
28.04.2018 1290281

NUOVI AGGETTIVI CERCASI... DISPERATAMENTE!!

Immensi, commuoventi, tatticamente perfetti, grintosi, attaccati alla maglia, agguerriti, indomabili, battaglieri, valorosi, risoluti...ma sopr [...]

Leggi Tutto
21.04.2018 1290281

PRATO - AREZZO, LE PAGELLE DI RICK

FERRARI - 6,0 - alcune uscite incerte, una scarsa intesa con i compagni di reparto compensano, in positivo un paio di buoni interventi

MUSCAT [...]

Leggi Tutto