AREZZO, SFIDA ALLA CAPOLISTA, COMUNALE VESTITO A FESTA?

Incontro di cartello quello che si disputerà domenica al Città di Arezzo dove sarà di scena la capolista Novara.

L'Arezzo incontra i piemontesi nel  loro momento migliore e per la squadra di Mister Capuano si prospetta un esame di maturità; perchè anche se le idee sono chiare per il prossimo mercato di gennaio, la società ed tecnico trarranno dall'esito finale, ma soprattutto della prestazione, ulteriori conclusioni sui movimenti da operare

Inutile dire come allo stadio, domenica, ci dovrà essere il pubblico delle grandi occasioni, ma soprattutto la Curva Minghelli in tutto il suo splendore ed il turno domenicale ed il nome dell'avversario dovrebbero essere un motivo ulteriore per vedere un Città di Arezzo affollato ed appassionato.

Dopo la partita di domenica e la sosta natalizia è molto probabile che vedremo un Arezzo diverso, negli uomini e, forse nell'assetto tattico; il tecnico campano vorrebbe avere la possibilità di variare modulo ed avere alternative valide in ogni reparto, soprattutto in quello offensivo vista la carenza di vena realizzatiìva della squadra.

I nomi nel taccuino di Ciardullo sono molti, come molti sono i contatti instaurati tra Mister Capuano ed alcuni giocatori che il tecnico vorrebbe nel suo Arezzo,anche se il budget messo a disposizione del Presidente Ferretti non permetterà spesse folli.

Piuttosto inaspettato ritrovare il Novara in Lega Pro in questa stagione, la società piemontese, dopo aver presentato e vinto il ricorso contro la Serie B a 21 squadre era pressochè sicura del ritorno in B, ma alla fine è stato preferito il Vicenza in cadetteria a seguito di un discusso iter di ripescaggio che ha escluso piemontesi.

 La squadra allestita dal Presidente Massimo Di Salvo in estate potrebbe non sfigurare in B, a partire dall’allenatore scelto per condurla, il calabrese Mimmo Toscano che tanto bene ha fatto negli ultimi anni alla guida di Cosenza prima e Ternana poi.

Mister Toscano dispone il suo Novara con un 3-5-1-1 , e la squadra sembra essere forte in tutti i reparti a cominciare dal giovane portiere  Tozzo, di proprietà della Sampdoria; a completare il reparto difensivo Perticone protagonista col Livorno qualche stagione fa quando era titolare innamovibile in Serie A, Bergamelli, prelevato dalla Cremonese dopo aver giocato a lungo in Serie B con l’Albinoleffe, e Freddi, difensore cresciuto nel vivaio della Roma.

Centrocampo molto tecnico  con  tre mediani accompagnati sulle corsie dai due esterni pressoché innamovibili quali il Garufo a destra e Garofalo a sinistra . Il regista della squadra è un pupillo di Toscano, quel Miglietta, ex giocatore amaranto,  che il tecnico calabrese ha voluto portare con se da Terni.  A  completamento del reparto il tecnico novarese può contare su due giocatori già protagonisti dei maggiori palcoscenici calcistici italiani quali i confermati Pesce e Buzzegoli.

Completiamo l'analisi della rosa piemontese con l’attacco, dove le frecce a disposizione di Toscano sono diverse e temibili a partire dalla bandiera Gonzalez, che con il Novara ha fatto il viaggio andata-ritorno Serie C-Serie A rivestendo al tempo stesso i ruoli di bomber e capitano , dimostrando grandissimo attaccamento alla maglia e dedizione alla squadra. per continuare con Felice Evacuo,  bomber di Serie C e Serie B appena arrivato da Benevento, ma dopo aver lasciato bei ricordi anche a Frosinone, Avellino.

Completano il parco  tre giovani promettenti attaccanti come il brasiliano ex Salernitana  Gustavo ,  il centravanti svedese Pivkovsky e l’ungherese Adorjan.

Una rosa di tutto rispetto, una formazione che dopo un avvio di campionato incerto ha cominciato a far valere il tasso tecnico che è, indubbiamente il piu' alto di questo girone A; il Novara si presenta all'esame Arezzo  con un biglietto da vistita che parla di dieci vittorie, quattro pareggi e tre sconfitte; imbattibile tra le mura amiche dove ha vinto sette dei nove incontri disputati senza subìre sconfitte,  in trasferta i piemontesi hanno, fino ad ora, un ruolino di marcia meno incisivo con tre vittorie, due pareggi e tre sconfitte, le uniche subìte in stagione.

Ma che il Novara abbia ingranato le marce alte e sia avversaria temibile da affrontare in questo momento è  dato dal fatto che nelle ultime otto giornate ha ottenuto ben sette vittorie.

Ma come dice il tecnico amaranto Ezio Capuano, rispetto per tutti... paura di nessuno!





17.09.2017 1290281

TALMENTE SURREALE LA SITUAZIONE, TALMENTE INDECIFRABILE LA SQUADRA, TALMENTE EVIDENTI I RISULTATI CHE  CREDO SIA MEGLIO FAR DI TUTTA UN’ERBA UN FASCIO, PERCHE’ LE COLPE SON [...]

Leggi Tutto
17.09.2017 1290281

Terza sconfitta su quattro partite giocate, nove gol subìti, in quattro partite, tanti troppi orrori difensivi in tutte e quattro le partite, poca parvenza di gioco…… naturalme [...]

Leggi Tutto
16.09.2017 1290281

Ci ho pensato e ripensato se scrivere questo articolo. Ci ho pensato e ripensato se scriverlo come Riccardo Bonelli o come Pianetamaranto.

Poi ho deciso di scriverlo e pubblicarlo sia com [...]

Leggi Tutto
16.09.2017 1290281

Quarta giornata di campionato, l'Arezzo sarà di scena a Piacenza in un avvio di stagione in chiaro/scuro, con due sconfitte casalinghe e una vittoria esterna per una squadra che ha mostr [...]

Leggi Tutto
09.09.2017 1290281

 

 

BORRA – 7,0 – Uno dei migliori in campo tra gli amaranto. Sette gol subìti in tre partite, un incubo, ma poco e niente sulla co [...]

Leggi Tutto
08.09.2017 1290281

IMBARAZZANTI

 

Imbarazzanti…. È il primo commento che viene a caldo per definire la prestazione dei giocatori amaranto contro la Pistoiese. Leggi Tutto