CAMPO DI PATATE, COMO SPIETATO, AREZZO STERILE... CRONACA DI UNA SCONFITTA

Seconda sconfitta consecutiva per l'Arezzo di Ezio Capuano,e seconda sconfitta casalinga; il Como è bravo a capitalizzare una delle poche occasioni che una partita giocata prevalentemente a centrocampo ha consentito alle due squadre.
Una partita, dispiace dirlo, giocata in un campo di patate, come mai lo era stato il verde prato del Città di Arezzo fino a poco tempo fa; nulla a che vedere con il risultato finale, ma un doveroso ringraziamento agli autori di questo scempio è giusto farlo, che escano allo scoperto e diano conto a tutti noi delle motivazioni di certe scelte.

Ritornando alla partita, l'Arezzo ha giocato sottoritmo, consentendo al Como di chiudere tutti gli spazi e lo sappiamo bene, così come è strutturata la squadra di Capuano già riesce a creare poche occasioni se poi manca il fattore velocità succede come oggi quando l'unica vera grande occasione la squadra la crea e la fallisce per mera sfortuna al minuto 96 ad un secondo dal fischio finale.
Per il resto, un passo indietro rispetto alle prestazioni precedenti; la fase difensiva sarebbe risultata buona se non fosse per il secondo gol consecutivo preso da situazione di palla inattiva, dopo un fallo ingenuo di Campagna. Ingenua è stata anche l'amnesia difensiva di Millesi che si è fatto sfuggire Giosa e la frittata è stata servita. Male, anzi malissimo i due esterni, imprecisi, poco propositivi e che non sono mai riusciti ad incidere positivamente nell'azione offensiva dell'Arezzo facendo arrabbiare e non poco Capuano; un Erpen poco ispirato ed un centravanti, che sia Montini che sia Bonvissuto, che sono risultati una entità a sè, tanto sono risultati inefficaci, malserviti e sterili.

Ma come ha detto Capuano in conferenza stampa adesso c'è da fare necessità virtu' in attesa della sosta natalizia e del mercato di gennaio che servirà a completare la rosa. Ma servirà soprattutto per consentire al Mister variazioni di modulo e tattiche necessarie, visto per esempio che oggi, preso il gol, l'Arezzo non aveva giocatori in grado di cambiare i ritmi, condizione necessaria per poter stanare il Como che, trovato il gol si è chiuso a riccio. Inutile nascondere che la squadra, così come è strutturata farà sempre fatica a costruire azioni offensive in quantità tale da potersi permettere anche di subire gol; perchè è un dato di fatto, l'Arezzo gioca alla pari con le avversarie, anche le più quotate, ma a differenza di queste, prendere gol vuole dire quasi sempre, perdere le partite.

Il Como, si presentava ad Arezzo con una batteria di attaccanti da fare paura, merito dell'Arezzo non aver concesso loro che una occasione ad inizio gara (grandissima parata di Benassi) e la squadra di Colella ha trovato il gol con un difensore che non aveva mai segnato, per il resto ha dimostrato di essere tanto bella al Sinigaglia, quanto pragmatica ma poco incline a giocare in maniera offensiva in trasferta non destando, poi, una grande impressione. Archiviamo questa giornata e guardiamo avanti; l'Arezzo è atteso da due partite che erano da prendere con le molle prima, figuriamoci adesso, dopo due sconfitte consecutive.

Trasferta a Monza e partitona al Città di Arezzo contro il Novara, candidata principe alla promozione in B e con un organico nettamente superiore allamedia della Lega Pro, partite in cui l'Arezzo dovrà cercare di prendere punti per arrivare alla pausa natalizia ancora con un certo vantaggio sulla zona play out. Ma, conoscendolo, siamo sicuri che Mister Capuano saprà trovare le motivazioni giuste per far rialzare la testa al cavallino, l'Arezzo ha superato momenti ben più difficili per cui la fiducia dei tifosi rimane intatta, e la strada è leggermente più in salita..... ma non più di tanto, a patto che.........

Riccardo Bonelli





18.02.2018 1290281

AREZZO E IL SUO ONORE ECCO COSA VOGLIAMO. CIARLATANI NON NE VOGLIAMO

 

Finisce con un pareggio, come al solito condito da recriminazioni su una vittoria ma [...]

Leggi Tutto
11.02.2018 1290281

AREZZO-ALESSANDRIA, LE PAGELLE DI RICK

 

PERISAN – 6,5 – Due gol presi, niente da imputargli, in compenso si esibisce in una p [...]

Leggi Tutto
11.02.2018 1290281

COSI’ NON SI VA LONTANO, NE IN CAMPO, NE FUORI…..FUORI LE PALLE E I SOLDI!!

 

Un punto in quattro partite, sfortuna, rimpalli, pali, menti dei [...]

Leggi Tutto
02.02.2018 1290281

LUCCHESE-AREZZO, LE PAGELLE DI RICK

 

PERISAN – 6,0 – Poche, pochissime occasioni per mettersi in mostra; incolpevole sul gol, [...]

Leggi Tutto
02.02.2018 1290281

L’AREZZO DOMINA, MA E’ SOLO UN PARI CHE STA STRETTO AGLI AMARANTO

 

Ci risiamo, rischiando di essere ripetitivi e rischiando pure di passare da [...]

Leggi Tutto
28.01.2018 1290281

LE PAGELLE DI RICK AREZZO PIACENZA

 

PERISAN – 5,5 –  Malino, al momento non sembra avere e dare tranquillità e af [...]

Leggi Tutto